COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 10 Dicembre 2018, 10:54:04
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | La Fantascienza in Generale | Discussione: I Capolavori di Maxpullo «prec succ»
Pagine: 1 ... 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 [41] 42 43 44 45 46 47 Rispondi
  Autore  Discussione: I Capolavori di Maxpullo  (letto 130043 volte)
dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #600 data: 19 Marzo 2012, 22:07:06 »
Cita


Citazione da: maxpullo il 19 Marzo 2012, 21:57:50

Jack Gaughan... Mi sono anche fatto un giro tra la sua produzione e devo dire che mi piace la sua arte fatta di figure distorte e mostri antropomorfi e non.


quoto in pieno: immagini belle, evocative, senza bisogno di essere infarcite di effettoni e altra paccottiglia --- ahhh la vecchia scuola!

eppure no, grazie al cielo ci sono ANCORA giovani che disegnano in questo modo, soprattutto tra i ragazzi/e dell'Est, o latinoamericani. va ringraziata l'esistenza di un sito come DeviantArt che rende possibile collezionare le loro opere.
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #601 data: 21 Marzo 2012, 18:32:11 »
Cita

114 - Rischio calcolato - Charles E. MAINE (1960)

E per concludere i festeggiamenti per l'arrivo della primavera giunge il romanzo che personalmente considero uno dei grandi capolavori del "fantamore", una storia drammatica e magistalmente narrata in cui i protagonisti si ritrovano avvinti in una spirale di angoscia e disperazione che li condurrà inesorabilmente alla rovina.
Questo romanzo non ha mai vinto alcun premio ed al sentirlo nominare molti lettori esperti storcono un po' il naso (ricordo che Ernesto Vegetti me lo boccio con un laconico "non sono d'accordo" quando glielo proposi nell'elenco dei desiderata per Urania Collezione), ma per me rimane una delle cose migliori della SF di tutti i tempi, nonchè un modo eccellente per introdurre uno degli autori più interessanti della fantascienza britannica.
Con la copertina di Karel Thole e la trama dell'Urania 587, ecco a voi un romanzo che non poteva mancare nella mia collana ideale, nonostante il parere di chicchessia.

  

     L'appuntamento è a Londra, attorno alla famosa fontana di Piccadilly Circus. Per riconoscersi, sia lui che lei, dovranno portare un fiore bianco e un fiore rosso, appuntati sul lato destro del vestito. Ma dietro questo incontro, non c'è un annuncio matrimoniale, e nemmeno una missione spionistica: c'è un esperimento condotto in condizioni disperate da due disperati, c'è quello che equivale a un duplice omicidio.
Lui e lei, fuggiti da una civiltà in sfacelo, puntano verso una civiltà ignota, una città irriconoscibile, una fontana scomparsa da secoli: e lì, su quei gradini di pietra, fra pensionati, studenti, turisti, sperano di ritrovarsi dopo il grande salto.
Un fiore bianco e un fiore rosso...

Ultimi volumi pubblicati

100 - Carl SAGAN - Contact
101 - Howard P. LOVECRAFT - Chtulhu e altri dei / 101bis - Howard P. LOVECRAFT - La casa delle streghe e altri orrori
102 - Fredric BROWN - Marziani, andate a casa!
103 - Walter TEVIS - L'uomo che cadde sulla Terra
104 - Kurt VONNEGUT - Le sirene di Titano
105 - Frank HERBERT - Messia di Dune
106 - Arthur C. CLARKE - La città e le stelle
107 - Ursula K. LE GUIN - La mano sinistra delle tenebre
108 - Isaac ASIMOV - L'uomo bicentanario e altre storie
109 - Robert A. HEINLEIN - Straniero in terra straniera
110 - Robert SHECKLEY - Gli orrori di Omega
111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato

E nel prossimo numero arriva uno di quei numeri da ricordare, una graditissima sorpresa per tutti gli appassionati con un romanzo straordinario di cui purtroppo non posso assolutamente anticiparvi nè l'autore, nè l'argomento...
Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifideNetturbino delle Quattro Dimensioni

Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri->Fantascienza
Libri->Gialli
Libri->Spy Story
Visualizza collane curate
Offline  Msg:3152



Arciere di Corte.
Copertina Preferita

Sta esplorando Venere
63.9 %
GRENUILLE
UM NCC 1789-A
Sta esplorando Venere


Profilo
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #602 data: 21 Marzo 2012, 19:41:43 »
Cita

E chi si muove
Loggato
Non sto invecchiando, sto diventando vintage.
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #603 data: 23 Marzo 2012, 22:37:06 »
Cita

115 - Un cantico per Leibowitz - Walter M. MILLER Jr. (1959)

Oggi, dopo aver scoperto l'ennesimo scempio perpetrato ai danni della SF, mi sento un po' depresso: mi viene da pensare che in un universo editoriale capace di pubblicare "Terra di uragani" nascondendone accuratamente i seguiti non ci sia nulla da fare per recuperare la situazione e che non valga nemmeno la pena fare polemiche o arrabbiarsi. Credo allora che l'unico rifugio per chi ama davvero la fantascienza sia rappresentato dagli universi paralleli: quello, ad esempio, dove "Urania alternativa" dell'amico Attilio non ha omesso un solo seguito di un ciclo di successo e quello della mia fantasia nel quale, uscita dopo uscita, sto disegnando la mia "collana ideale".
E l'uscita di oggi è quanto di più straordinario si possa immaginare per superare ogni delusione: il libro di Miller, già di per se, è uno dei capolavori assoluti di sempre, un romanzo in grado di mettere d'accordo generazioni di critici ed appassionati; se poi lo accompagnamo alla meravigliosa e suggestiva copertina opera di John Picacio, allora ogni amarezza sparisce e torna il sorriso.
La quarta di copertina, per dovere di cronaca, l'ho presa dall'edizione Urania Classici.

  

      Seicento anni sono trascorsi dalla guerra apocalittica che ha inferto un colpo mortale alla civiltà umana, e i superstiti si sforzano di mantenere una parvenza d'ordine in un mondo tornato a una barbarie premedievale. Eppure, nelle terre desolate dove regnano mutanti e onnipresenti poiane, esistono ancora oasi di relativa pace come l'abbazia del Beato Leibowitz, dove umili frati custodiscono e riproducono documenti ormai incomprensibili del passato scientifico.
E partendo dalla umanissima vicenda di frate Francis, scopritore di una reliquia del Beato Leibowitz, la nuova storia del genere umano inizia la sua ricostruzione, attraverso un Secondo rinascimento e fino a una nuova era moderna, in un romanzo davvero unico nel suo genere che ha conquistato uno dei più meritati premi Hugo nel 1961.

Ultimi volumi pubblicati

101 - Howard P. LOVECRAFT - Chtulhu e altri dei / 101bis - Howard P. LOVECRAFT - La casa delle streghe e altri orrori
102 - Fredric BROWN - Marziani, andate a casa!
103 - Walter TEVIS - L'uomo che cadde sulla Terra
104 - Kurt VONNEGUT - Le sirene di Titano
105 - Frank HERBERT - Messia di Dune
106 - Arthur C. CLARKE - La città e le stelle
107 - Ursula K. LE GUIN - La mano sinistra delle tenebre
108 - Isaac ASIMOV - L'uomo bicentanario e altre storie
109 - Robert A. HEINLEIN - Straniero in terra straniera
110 - Robert SHECKLEY - Gli orrori di Omega
111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz

E nel prossimo numero rimaniamo ancora ancorati ai favolosi anni '60, arriva un cult d'altri tempi targato Nigel Kneale.
Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #604 data: 24 Marzo 2012, 20:11:03 »
Cita

116 - L'esperimento Quatermass - Nigel KNEALE (1959)

I romanzi del ciclo di Quatermass hanno quel sapore un po' speciale della fantascienza di una volta: Nigel Kneale ha saputo, infatti, infondere nelle sue storie quel qualcosa di indimenticabile che hanno ad esempio "Il giorno dei trifidi", "La guerra dei mondi" o "L'invasione degli ultracorpi", creando una serie di veri e propri cult che nessuna collana di SF di classici può permettersi di ignorare.
Nati inizialmente come sceneggiature di quattro miniserie televisive per la TV britannica, le storie del dottor Quatermass conservano intatti, nella loro trasposizione in forma di romanzo, tutto il dinamismo e la suspense della loro concezione originale e rappresentano un genere di lettura che non potrà mai tramontare; il successo del personaggio nato dalla fantasia di Nigel Kneale è del resto testimoniato dalle innumerevoli trasposizioni che le sue storie hanno avuto nel corso del tempo e che annoverano oltre alle 4 miniserie TV ed i 4 romanzi, anche tre lungometraggi ed un radiodramma: in questa collana presenteremo tutte e quattro le storie nell'ordine di pubblicazione originale (che non è quello in cui furono pubblicate su Urania Classici).
Per la copertina di questa edizione del primo romanzo ho compiuto un piccolo azzardo: vista la carenza di copertine belle tra le varie edizioni (anche Thole non è riuscito a fare granchè) ho optato per la locandina stile anni '50 del lungometraggio tratto dal romanzo ed intitolato "L'astronave atomica del dottor Quatermass"; per la quarta di copertina, invece, ho attinto alla trama del film narrata su mymovies.

  

     Dopo aver viaggiato nello spazio e aver perso i contatti da lungo tempo con la Terra, l’astronave lanciata dall’équipe inglese guidata dal professor Quatermass compie un rovinoso atterraggio sul suolo inglese. Due degli astronauti sono scomparsi, il terzo, Victor Carroon, è molto malato: le sue condizioni peggiorano e sembra vittima di una terribile mutazione. Terrorizzato dalla sua mostruosa trasformazione Carroon fugge, dando inizio ad un incubo che ha cambiato la storia della fantascienza e del cinema dell’orrore.

Ultimi volumi pubblicati

102 - Fredric BROWN - Marziani, andate a casa!
103 - Walter TEVIS - L'uomo che cadde sulla Terra
104 - Kurt VONNEGUT - Le sirene di Titano
105 - Frank HERBERT - Messia di Dune
106 - Arthur C. CLARKE - La città e le stelle
107 - Ursula K. LE GUIN - La mano sinistra delle tenebre
108 - Isaac ASIMOV - L'uomo bicentanario e altre storie
109 - Robert A. HEINLEIN - Straniero in terra straniera
110 - Robert SHECKLEY - Gli orrori di Omega
111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass

E nel prossimo numero ritorna la saga di Dune, con il terzo capitolo della saga.
Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Imriel


Collezionista

*

Offline  Msg:513



*Swish Swish*


Sta viaggiando verso la Luna
49.5 %
I'M NOT A SPACESHIP
UM NCC 3695-A
Sta viaggiando verso la Luna
(Sat. della Terra)


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #605 data: 25 Marzo 2012, 09:49:45 »
Cita

Mette ansia.
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #606 data: 27 Marzo 2012, 18:35:43 »
Cita

117 - I figli di Dune - Frank HERBERT (1977)

Cicli e saghe possono davvero mettere in crisi una collana: il rischio che si corre, infatti, è quello di non riuscire a pubblicare altro per molto tempo. La soluzione che ho scelto per questa mia collana ideale consiste nel frazionare le uscite delle "saghe", ovvero delle serie di romanzi che condividono personaggi ed ambientazione, diradandole in diverse annate di pubblicazioni, allo stesso modo in cui faceva l'editrice Nord per la collana Cosmo Oro cui mi sono ispirato.
Con questa uscita aggiungiamo il terzo tassello alla saga di Dune, pubblicando "Children of Dune" con la storica copertina di Vincent Di Fate e la quarta di copertina dell'edizione Sperling & Kupfer.

  

      Paul Atreides, allontanatosi per sempre nel deserto, ha lasciato la sua gente e i suoi due figli alla sorella Alia, diventata Reggente. I gemelli Ghanima e Leto hanno solo nove anni ma nei loro corpi si concentra un potere immenso e terrificante: nutriti di droga melange, hanno ereditato la memoria genetica dell'intera umanità che li rende consapevoli di essere diversi e drammaticamente esclusi dal resto della comunità. Ma una notizia giunge a turbare la tranquilla routine dei loro giorni a Sietch Tebr: l'annuncio dell'arrivo di Lady Jessica. Incertezze, timori, interrogativi attraversano i pensieri dei ragazzi: perché la nonna lascia la calda sicurezza di Caladan, ricco d'acqua, per tornare nel desertico Arrakis dove il Duca, suo marito, è stato assassinato e suo figlio ha conosciuto il martirio? Al calar della notte nella mente dei due giovani si affollano le immagini di innumerevoli vite, sconvolgenti visioni di volti, pianeti ormai scomparsi, moltitudini sconosciute: un gorgo di vorticosi eventi passati in cui cercare il presagio di un futuro carico di inquietanti cambiamenti.
Il terzo libro dell'epico ciclo di Dune.

Ultimi volumi pubblicati

103 - Walter TEVIS - L'uomo che cadde sulla Terra
104 - Kurt VONNEGUT - Le sirene di Titano
105 - Frank HERBERT - Messia di Dune
106 - Arthur C. CLARKE - La città e le stelle
107 - Ursula K. LE GUIN - La mano sinistra delle tenebre
108 - Isaac ASIMOV - L'uomo bicentanario e altre storie
109 - Robert A. HEINLEIN - Straniero in terra straniera
110 - Robert SHECKLEY - Gli orrori di Omega
111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune

E nel prossimo numero il fantasmagorico caleidoscopio di cicli e saghe proposti dalla collana si arricchirà di un nuovo inquitante personaggio: sta per arrivare Nicolas Eymerich.
Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
PabloE


Collezionista

*

Offline  Msg:1042



Mors mea tacci tua.
Copertina Preferita


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #607 data: 27 Marzo 2012, 20:00:07 »
Cita


Citazione da: maxpullo il 27 Marzo 2012, 18:35:43

sta per arrivare Nicolas Eymerich.


  
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #608 data: 28 Marzo 2012, 22:20:19 »
Cita

118 - Nicolas Eymerich, inquisitore - Valerio EVANGELISTI (1994)

Con questa uscita la collana inizia una nuova "avventura": la pubblicazione di un ciclo straordinario che non ha (e che assai probabilmente non avrà) uguali nel panorama fantascientifico italiano.
Sarà difficile veleggiare nell'affollato mare delle saghe da ora in poi, ma se ad accompagnarci ci sarà uno dei personaggi più tenebrosi ed inquitanti mai concepiti da mente umana allora tutto sarà più facile e la collana trarrà nuova linfa vitale da una serie di storie assolutamente uniche per concezione, trama e stile narrativo.
Valerio Evangelisti non ha mai vinto il premio Hugo o il Nebula, si è limitato a trionfare nel premio Urania del 1994, eppure è personale opinione del curatore che la serie dei romanzi dedicati a Nicolas Eymerich sia qualcosa di unico non solo in Italia, ma per la fantascienza tutta e che questo ciclo non abbia proprio nulla da invidiare a saghe come quella di Tschai, quella di Dune o quella della fondazione e che la sua pubblicazione non possa mancare in una collana di capolavori.
Con questa uscita che ricalaca quasi fedelmente la prima edizione nell'Urania 1241 con la stupenda copertina di Oscar Chiconi, ecco a voi il secondo autore italiano ad uscire nella collana, nonchè uno dei personaggi più riusciti di tutta la fantascienza.

  

    "Ordina alla tua anima di volare su nel cielo ed essa non avrà bisogno di ali: niente può opporle ostacoli, né la fiamma del sole, né l'etere, né la rivoluzione del cielo né i corpi degli altri astri, ma, solcando tutti gli spazi, essa volerà fino all'ultimo dei corpi celesti. Se tu volessi ancora irrompere fuori dello stesso universo e contemplare ciò che vi è al di là (se vi è qualcosa), anche questo ti sarebbe possibile". Così recita il Corpus Hermeticum di Ermete Trismegisto: ma quale rapporto può esservi fra la più grande delle ambizioni umane e un antico alchimista? E che cosa c'entra il Dipartimento di Astrofisica dell'Università del Texas? E perché Marcus Frullifer si ostina a dare la caccia al professor Tripler, della suddetta istituzione, tentando di convincerlo che nelle teorie di un astruso matematico, il professor Dodd, vi è realmente qualcosa di straordinario?
Ma perché, signori, siamo alla vigilia della scoperta degli psitroni, e questo cambierà il mondo.
Ecco a voi la storia che ha vinto il Premio URANIA 1994, ed ecco l'occasione per fare conoscenza con il mondo di Nicolas Eymerich, il personaggio creato da Valerio Evangelisti con tenacia, convinzione e soprattutto molta voglia di agganciarvi fin dalle prime pagine.

Ultimi volumi pubblicati

104 - Kurt VONNEGUT - Le sirene di Titano
105 - Frank HERBERT - Messia di Dune
106 - Arthur C. CLARKE - La città e le stelle
107 - Ursula K. LE GUIN - La mano sinistra delle tenebre
108 - Isaac ASIMOV - L'uomo bicentanario e altre storie
109 - Robert A. HEINLEIN - Straniero in terra straniera
110 - Robert SHECKLEY - Gli orrori di Omega
111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore

Nel prossimo numero invece approfondiremo la conoscenza di Eric Frank Russell con una raccolta dei suoi racconti più belli.
Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #609 data: 29 Marzo 2012, 17:59:24 »
Cita

119 - Come nulla al mondo - Eric Frank RUSSELL

C'era una volta un libro, "Like nothing on Earth", pubblicato da Dennis Dobson nel 1975 e ristampato da Methuen nel 1986 che raccoglieva alcune delle storie più celebri di Eric Frank Russell e che si potrebbe a ragione considerare la "summa" della sua produzione di short-stories.
Nel 1976, Fruttero & Lucentini pubblicarono l'antologia capolavoro "I topi meccanici" (Urania 704) che traduceva le storie di questo volume, omettendo tuttavia inspiegabilmente i racconti "Il collezionista" (già apparso nell'Urania 405) e "Sarchiapone" ("Allamagoosa"), vincitore del premio Hugo nel 1955. Ho specificato inspiegabilmente perchè quei tagli non sembrano esser stati giustificati da motivi di spazio in quanto se ci fate caso l'Urania 704 è uno dei più "sottili" del periodo ed, escludendo le appendici, risulta inferiore addirittura alle 100 pagine (questione di diritti?).
Con questa uscita vogliamo cercare di restituire a "Like nothing on Earth" la sua integrità originale, permettendoci inoltre di fare anche qualche piccola aggiunta come i racconti che Fruttero & Lucentini scelsero per l'Urania 405 e qualche altro racconto apparso qua e là nelle pagine di Urania nel corso degli anni: quel che ne viene fuori può essere considerata l'antologia "definitiva" per conoscere la straordinaria produzione di racconti di Eric Frank Russell, l'autore cui si deve probabilmente la nascita della fantascienza inglese.
Con la cover di Terry Oakes dell'edizione del 1986 di "Like nothing on Earth" e con la quarta di copertina che "condensa" quella dell'Urania 704, ecco a voi un libro che non può mancare in nessuna collezione.

  

    Una macchina che il suo stesso inventore non sa a che cosa serva... Un animale celebrato come amico dell'uomo e di cui nessuno aveva penetrato finora i sinistri disegni... Il mistero del diluvio universale finalmente svelato... Un'invasione da Riegel stroncata sul nascere... Un epico viaggio al di là delle ultime galassie, oltre gli inconcepibili confini dell'universo. Sono solo alcuni esempi dei magistrali racconti di un autore che conosce come pochi l'arte più difficile nel campo della FS: quella di non deludere mai.

E, poichè l'antologia di fatto non esiste, ecco a voi il suo indice per poterla "costruire".

SarchiaponeAllamagoosa, 1955Urania Classici 201
Il collezionistaHobbyist, 1947Urania 405
I topi meccaniciThe Mechanical Mice, 1941Urania 704
L'amico dell'uomoInto Your Tent I'll Creep, 1957Urania 704
Niente di nuovoNothing New, 1955Urania 704
Offesa al pudoreExposure, 1950Urania 704
L'ultima ThuleUltima Thule, 1951Urania 704
La terza è la volta buonaA Little Oil, 1952Urania Rivista 8
Io e la mia ombraMe and My Shadow, 1964Urania 405
Una questione di istintoThe Man from the Morgue, 1953Urania 405
SilicioThe Ponderer, 1964Urania 405
Il richiamoI Hear You Calling, 1954Urania 405
L'astronauta tornò soloBitter End, 1953Urania 405
WiselWisel, 1962Urania 405
Il veganoLegwork, 1956Urania 472
Incontro su KangshanMeeting on Kangshan, 1965Urania 408

Ultimi volumi pubblicati

105 - Frank HERBERT - Messia di Dune
106 - Arthur C. CLARKE - La città e le stelle
107 - Ursula K. LE GUIN - La mano sinistra delle tenebre
108 - Isaac ASIMOV - L'uomo bicentanario e altre storie
109 - Robert A. HEINLEIN - Straniero in terra straniera
110 - Robert SHECKLEY - Gli orrori di Omega
111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo

E nel prossimo numero l'atteso esordio di Mack Reynolds, non mancate!  
« Ultima modifica: 29 Marzo 2012, 18:40:16 di maxpullo » Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
attiliosfunel


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:920



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita


ProfiloWWW
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #610 data: 29 Marzo 2012, 20:00:47 »
Cita

Che dire? Complimentoni per il certosino lavoro filologico che fa giustizia dopo decenni.
Loggato
Sto leggendo:

Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #611 data: 29 Marzo 2012, 21:12:26 »
Cita


Citazione da: attiliosfunel il 29 Marzo 2012, 20:00:47

Che dire? Complimentoni per il certosino lavoro filologico che fa giustizia dopo decenni.



Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #612 data: 30 Marzo 2012, 16:25:48 »
Cita

120 - Ed egli maledisse lo scandalo - Mack REYNOLDS (1965)

Quello che pubblichiamo oggi è un titolo che nessuna collana di classici può permettersi di omettere: uno dei romanzi più geniali che mente di scrittore abbia mai concepito, opera dell'americano Mack Reynolds, i cui scritti stanno ricevendo un tardivo riconoscimento alla luce delle sagaci predizioni socio-economiche in essi contenute.
Nel presentare quella che, a giudizio del curatore, è la sua opera più riuscita non ci discosteremo troppo dall'edizione dell'Urania 698, uno die più belli della collana, riproponendo la stupenda copertina di Karel Thole e la quarta di copertina degli ispiratissimi Fruttero & Lucentini.

  

      Definire insolito un romanzo di fantascienza, e raccomandarlo come tale ai lettori, può sembrare il colmo dell'ingenuità e del semplicismo. Eppure è proprio quest'aggettivo, insolito, che conviene prima di ogni altro al lungo e straordinario romanzo che presentiamo in questo numero: insolito per l'intreccio, d'una semplicità e nello stesso tempo d'una sapienza unica nel dosaggio e nella progressione dei colpi di scena; insolito per l'acutezza dell'osservazione psicologica, superiore non solo a quella della fantascienza media, ma perfino a quella di uno specialista del mordente come il bravissimo Robert Sheckley; insolito per la raffinatezza della scrittura, e per l'incredibile spigliatezza con cui affronta le situazioni sociologiche più sbalorditive, traendone effetti di un irresistibile realismo; insolito per un umorismo che, senza nuocere alla drammaticità della narrazione, arriva facilmente e senza parere a vette di alta letteratura; insolito infine e soprattutto, per una carica fantastica che lo qualifica ancora oggi, a nostro avviso, come uno dei più nutriti e divertenti fra tutti i romanzi di fantascienza e non di fantascienza, tradotti in Italia.

Ultimi volumi pubblicati

106 - Arthur C. CLARKE - La città e le stelle
107 - Ursula K. LE GUIN - La mano sinistra delle tenebre
108 - Isaac ASIMOV - L'uomo bicentanario e altre storie
109 - Robert A. HEINLEIN - Straniero in terra straniera
110 - Robert SHECKLEY - Gli orrori di Omega
111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo
120 - Mack REYNOLDS - Ed egli maledisse lo scandalo

E con questo romanzo si concludono le pubblicazioni per questa annata: a breve il prossimo editoriale con la presentazione di una annata che si preannuncia molto "cyber"...
Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4520



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #613 data: 31 Marzo 2012, 14:25:12 »
Cita

Ripartire dal cyberspazio - editoriale

Con le ultime uscite la collana può dirsi finalmente entrata nella sua piena maturità: il suo obiettivo da ora in poi sarà quello di mantenere sempre il giusto equilibrio tra classici del passato e "classici moderni" (qualunque cosa questa lucuzione possa significare), continuando a proporre sempre il meglio del meglio della fantascienza di tutti i tempi.
Le saghe, con la loro "invadenza", porteranno la sfida editoriale ad un livello molto interessante, ma i romanzi da proporre sono tanti e tali che le uscite di romanzi collegati in più capitoli scivoleranno via diluendosi per benino nel flusso normale delle pubblicazioni, se mi passate un paragone idraulico forse un po' azzardato, ma che rende bene l'dea.
E proprio dalle saghe voglio partire per presentare la nuova annata, perchè, nel corso di questo undicesimo anno di pubblicazioni, ritroveremo innanzitutto il mondo di Dune di Frank Herbert, giunto ormai al suo quarto capitolo e ci godremo la seconda avventura di Nicolas Eymerich; ma soprattutto non ci faremo mancare l'inizio di un nuovo grandioso ciclo di space opera (di oltre dieci romanzi) che ci terrà compagnia per diversi anni e con cui apriremo le danze proprio nel primissimo numero del nuovo anno.
Ma la vera novità della nuova tornata di uscite sarà l'atteso arrivo del filone cyberpunk, con tre romanzi del suo rappresentante forse più illustre, William Gibson, e con la riscoperta dell'opera di un interessante "precursore" del filone, l'assai poco noto ed ormai dimenticato, Peter R. Bunch, nelle cui malinconiche e distopiche favole sul mondo di Moderan possiamo forse scorgere una anticipazione di alcune delle tematiche del cyberpunk stesso.
Sul piano della qualità poi non ci faremo davvero mancare nulla perchè torneranno a visitare le nostre pagine autori del calibro di Philip K. Dick, James G. Ballard, Robert A. Heinlein e Philip Josè Farmer con alcune delle loro storie più insolite e riuscite, ma non mancheranno tuttavia anche i nuovi arrivi tra cui segnaliamo (oltre ai già citati Bunch e Gibson) anche il praticamente dimenticato Ross Rocklynne, autore della cosidetta epoca d'oro della fantascienza americana che ha avuto l'unico torto di rimanere "schiacciato" dai giganti dell'epoca.
Insomma, una annata che definire interessante è dire poco, una annata che arricchirà ancora di più i contenuti di questa collana, approfondendo filoni sinora appena sfiorati ed aprendo nuovi ed affascinanti fronti tutti da esplorare.
Buone letture
Maxpullo
« Ultima modifica: 31 Marzo 2012, 14:25:42 di maxpullo » Loggato
Sto e-leggendo
Quel caro bruco ereditario - P. ANTHONY e R. MARGROFF

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
AgenteD


Collezionista

*

Offline  Msg:358



W UraniaMania!!!



Profilo
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #614 data: 31 Marzo 2012, 20:15:04 »
Cita


...Bene!...Rinnovo l'abbonamento!
Loggato
Pagine: 1 ... 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 [41] 42 43 44 45 46 47 Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | La Fantascienza in Generale | Discussione: I Capolavori di Maxpullo «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione