COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 14 Novembre 2018, 01:45:20
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | La Fantascienza in Generale | Discussione: I Capolavori di Maxpullo «prec succ»
Pagine: 1 ... 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 [43] 44 45 46 47 Rispondi
  Autore  Discussione: I Capolavori di Maxpullo  (letto 128649 volte)
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #630 data: 07 Aprile 2012, 14:53:00 »
Cita

124 - Sesta colonna - Robert A. HEINLEIN (1941)

Torniamo oggi a pubblicare Heinlein con una delle sue prime opere, in cui però si può riscontrare tutta la maestria che avrebbe caratterizzato in seguito i suoi lavori più maturi.
La cover che ho scelto per questa edizione è opera di Gene Szafram, mentre per la quarta di copertina ho scelto un estratto da quella dell'edizione Cosmo Oro.

  

       - Washington è stata completamente distrutta prima che il governo riuscisse a mettersi in salvo. Con Manhattan ridotta in rovine, non resta più nessuna... - Si udì lo scatto di un interruttore, e lo schermo televisivo si spense. - Ecco qua - disse l'uomo all'apparecchio, - gli USA sono stati spazzati via.
Così inizia drammaticamente questo romanzo: la storia di un'America sconfitta da un'invasione improvvisa e ridotta a un enorme campo di concentramento. Di tutte le Forze Armate del paese rimangono soltanto sei uomini, nascosti nel laboratorio segreto chiamato "La Cittadella". I loro nemici: innumerevoli. Le loro armi: due in tutto: una scoperta scientifica radicalmente nuova... e l'arte sottile d'ingannare il nemico!

Ultimi volumi pubblicati

110 - Robert SHECKLEY - Gli orrori di Omega
111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo
120 - Mack REYNOLDS - Ed egli maledisse lo scandalo
121 - Lois McMASTER BUJOLD - Gravità zero
122 - David R. BUNCH - Moderan
123 - Frank HERBERT - L'imperatore-dio di Dune
124 - Robert A. HEINLEIN - Sesta colonna

Nel prossimo numero invece ritorna Ballard, con un altro romanzo del famoso ciclo delle catastrofi di cui abbiamo già pubblicato "Deserto d'acqua".
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #631 data: 08 Aprile 2012, 09:53:23 »
Cita

125 - Vento dal nulla - James G. BALLARD (1962)

Il romanzo che presentiamo oggi non è esattamente tra i preferiti del curatore, anzi.
Ma questa rassegna deve necessariamente andare al di là dei gusti personali, perchè Ballard ha rappresentato una pietra miliare nel rinnovamento del genere dopo la sua prima "epoca d'oro", introducendo elementi di introspezione quasi del tutto assenti dalla prima fantascienza prettamente di esplorazione e d'avventura.
E poichè lo scopo di questa collana è quello di rappresentare la summa dei classici della fantascienza, questa allucinante storia appartenente al ciclo delle catastrofi non poteva davvero mancare.
Con la straordinaria cover di Richard Powers e la quarta di copertina dell'Urania 621 (una mia vecchia conoscenza), ecco a voi il primo romanzo di Ballard che, con l'elemento "aria", inaugurò il suo bizzarro ciclo delle catastrofi.

  

       Nel racconto biblico della creazione per prima cosa è la luce. Questa spettacolare storia di distruzione e di morte dovuta a uno dei massimi autori di FS inglesi, comincia invece così: "per prima venne la polvere" . L'azione ha inizio nell'aeroporto londinese di Croydon, dove da ore, inspiegabilmente, sebbene non ci siano nebbia né scioperi nessun aereo arriva più. Per prima, invece, arriva appunto la polvere, e ciò che poi gradualmente si scatela non ha precedenti né nella storia delle catastrofi reali né in quella dei più ingegnosi cataclismi finora immaginati dalla fantascienza.


Ultimi volumi pubblicati

111 - John BLACKBURN - La morte viene col vento
112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo
120 - Mack REYNOLDS - Ed egli maledisse lo scandalo
121 - Lois McMASTER BUJOLD - Gravità zero
122 - David R. BUNCH - Moderan
123 - Frank HERBERT - L'imperatore-dio di Dune
124 - Robert A. HEINLEIN - Sesta colonna
125 - James G. BALLARD - Vento dal nulla

E, nel prossimo numero, una delle più ardite operazioni di "recupero" mai tentate nella storia dell'editoria italiana ci consegnerà intatta una interessante fetta della produzione di un "illustre scomparso" della prima SF: Ross Rocklynne.
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
dhr


Visitatore


 

E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #632 data: 09 Aprile 2012, 11:45:24 »
Cita


Citazione da: maxpullo il 07 Aprile 2012, 14:53:00

La cover che ho scelto per questa edizione è opera di Gene Szafram


assolutamente magnifica
Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #633 data: 09 Aprile 2012, 18:27:59 »
Cita

126 - Margherite per Dorothy - Ross ROCKLYNNE

L'unico torto di Ross Rocklynne, probabilmente, è quello di aver scritto "troppo poco": schiacciata dall'enorme mole della produzione dei titani della sua epoca, giganti del calibro di John W. Campbell Jr, Isaac Asimov, Fredric Brown ed Alfred E. Van Vogt, la sua opera è rimasta per la gran parte sconosciuta o addirittura inedita in Italia al punto che oggi di questo interessantissimo autore dell'epoca doro della SF statunitense se ne sono quasi perdute le tracce.
Apparso in maniera estemporanea sulle pagine di Urania con il bellissimo racconto che da il titolo a questa uscita, Rocklynne è stato spesso inserito in antologie varie, proprio come campione della sua epoca, ma mai presentato in maniera organica e l'unica raccolta a lui interamente dedicata è quella del ciclo di racconti del "ladro delle stelle", apparso nella collana Slan della Libra.
Con questa antologia, la mia collana intende colmare questa grave lacuna dell'editoria italiana, raccogliendo, per la prima volta in forma organica, come già fatto per R.F. Young, tutto il materiale già tradotto e recuperando così la memoria di uno degli autori più interessanti della prima fantascienza.
La cover è quella di Karel Thole del bellissimo Urania 520 mentre la quarta di copertina è opera del curatore.

  

   Scrittore della cosidetta "epoca d'oro" della fantascienza americana, Ross Rocklynne è stato contemporaneo di Campbell, Asimov e Van Vogt, contribuendo, al pari di questi, a fondare il genere che conosciamo.
Nelle sue storie ritroviamo intatto quel sense of wonder e quell'avventurosità propria della prima fantascienza, spesso accompagnato da una insolita punta di amarezza e sfiducia nei confronti dell'uomo e delle sue reali possibilità di evoluzione.
Nonostante i suoi racconti siano spesso apparsi in antologie rappresentative del meglio della fantascienza, Rocklynne rimane un autore praticamente sconosciuto al grande pubblico italiano e la presente raccolta rappresenta, quindi, il primo vero tentativo di presentare in maniera organica la sua interessante produzione.

E visto che questa raccolta è del tutto virtuale, ecco qui l'indice con i riferimenti editoriali per ricostruirla.

Margherite per DorothyDaisies Yet Ungrown, 1968Urania 520
Ades: nella zona bollente del soleThe Bottled Men, 1946Slan. Il meglio della fantascienza - Libra, n. 54
Nella tenebraInto the Darkness, 1940Grandi Scrittori di Fantascienza - Euroclub, Anno IV - N. 1 (14)
Le grandi storie della Fantascienza 1940
Colpo di graziaQuietus, 1940Grandi Scrittori di Fantascienza - Euroclub, Anno IV - N. 1 (14)
Le grandi storie della Fantascienza 1940
Il tempo vuole uno scheletroTime Wants a Skeleton, 1941Le grandi storie della fantascienza - RCS Periodici, n. 2
L'esercito invisibileThe Invisible Army, 1944Nova SF* - Perseo Elara, n. 76
L'Imperatrice di MarteEmpress of Mars, 1939Enciclopedia della Fantascienza - Fanucci, n.1
Volare più in altoThey Fly So High, 1952Enciclopedia della Fantascienza - Fanucci, n. 7
Fuga nell'infinitoThe Escape Trough Space, 1938Nova SF - Libra, n. 42

Ultimi volumi pubblicati

112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo
120 - Mack REYNOLDS - Ed egli maledisse lo scandalo
121 - Lois McMASTER BUJOLD - Gravità zero
122 - David R. BUNCH - Moderan
123 - Frank HERBERT - L'imperatore-dio di Dune
124 - Robert A. HEINLEIN - Sesta colonna
125 - James G. BALLARD - Vento dal nulla
126 - Ross ROCKLYNNE - Margherite per Dorothy

Nel prossimo volume invece iniziamo l'avventura Cyberpunk, tenuti per mano dall'iniziatore del filone: William Gibson
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
attiliosfunel


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:920



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita


ProfiloWWW
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #634 data: 10 Aprile 2012, 09:29:25 »
Cita


Citazione da: maxpullo il 09 Aprile 2012, 18:27:59

126 - Margherite per Dorothy - Ross ROCKLYNNE

L'unico torto di Ross Rocklynne, probabilmente, è quello di aver scritto "troppo poco": schiacciata dall'enorme mole della produzione dei titani della sua epoca, giganti del calibro di John W. Campbell Jr, Isaac Asimov, Fredric Brown ed Alfred E. Van Vogt, la sua opera è rimasta per la gran parte sconosciuta o addirittura inedita in Italia al punto che oggi di questo interessantissimo autore dell'epoca doro della SF statunitense se ne sono quasi perdute le tracce.
Apparso in maniera estemporanea sulle pagine di Urania con il bellissimo racconto che da il titolo a questa uscita, Rocklynne è stato spesso inserito in antologie varie, proprio come campione della sua epoca, ma mai presentato in maniera organica e l'unica raccolta a lui interamente dedicata è quella del ciclo di racconti del "ladro delle stelle", apparso nella collana Slan della Libra.
Con questa antologia, la mia collana intende colmare questa grave lacuna dell'editoria italiana, raccogliendo, per la prima volta in forma organica, come già fatto per R.F. Young, tutto il materiale già tradotto e recuperando così la memoria di uno degli autori più interessanti della prima fantascienza.
La cover è quella di Karel Thole del bellissimo Urania 520 mentre la quarta di copertina è opera del curatore.

  

   Scrittore della cosidetta "epoca d'oro" della fantascienza americana, Ross Rocklynne è stato contemporaneo di Campbell, Asimov e Van Vogt, contribuendo, al pari di questi, a fondare il genere che conosciamo.
Nelle sue storie ritroviamo intatto quel sense of wonder e quell'avventurosità propria della prima fantascienza, spesso accompagnato da una insolita punta di amarezza e sfiducia nei confronti dell'uomo e delle sue reali possibilità di evoluzione.
Nonostante i suoi racconti siano spesso apparsi in antologie rappresentative del meglio della fantascienza, Rocklynne rimane un autore praticamente sconosciuto al grande pubblico italiano e la presente raccolta rappresenta, quindi, il primo vero tentativo di presentare in maniera organica la sua interessante produzione.

E visto che questa raccolta è del tutto virtuale, ecco qui l'indice con i riferimenti editoriali per ricostruirla.

Margherite per DorothyDaisies Yet Ungrown, 1968Urania 520
Ades: nella zona bollente del soleThe Bottled Men, 1946Slan. Il meglio della fantascienza - Libra, n. 54
Nella tenebraInto the Darkness, 1940Grandi Scrittori di Fantascienza - Euroclub, Anno IV - N. 1 (14)
Le grandi storie della Fantascienza 1940
Colpo di graziaQuietus, 1940Grandi Scrittori di Fantascienza - Euroclub, Anno IV - N. 1 (14)
Le grandi storie della Fantascienza 1940
Il tempo vuole uno scheletroTime Wants a Skeleton, 1941Le grandi storie della fantascienza - RCS Periodici, n. 2
L'esercito invisibileThe Invisible Army, 1944Nova SF* - Perseo Elara, n. 76
L'Imperatrice di MarteEmpress of Mars, 1939Enciclopedia della Fantascienza - Fanucci, n.1
Volare più in altoThey Fly So High, 1952Enciclopedia della Fantascienza - Fanucci, n. 7
Fuga nell'infinitoThe Escape Trough Space, 1938Nova SF - Libra, n. 42

Ultimi volumi pubblicati

112 - Frederik POHL - Alla fine dell'arcobaleno
113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo
120 - Mack REYNOLDS - Ed egli maledisse lo scandalo
121 - Lois McMASTER BUJOLD - Gravità zero
122 - David R. BUNCH - Moderan
123 - Frank HERBERT - L'imperatore-dio di Dune
124 - Robert A. HEINLEIN - Sesta colonna
125 - James G. BALLARD - Vento dal nulla
126 - Ross ROCKLYNNE - Margherite per Dorothy

Nel prossimo volume invece iniziamo l'avventura Cyberpunk, tenuti per mano dall'iniziatore del filone: William Gibson

Bella idea! Peccato che ormai ho completato l'Urania alternativa e non ho spazio...   Ganze anche le cover!  
« Ultima modifica: 10 Aprile 2012, 10:04:43 di attiliosfunel » Loggato
Sto leggendo:

Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #635 data: 10 Aprile 2012, 14:13:08 »
Cita


Citazione da: attiliosfunel il 10 Aprile 2012, 09:29:25


Citazione da: maxpullo il 09 Aprile 2012, 18:27:59

126 - Margherite per Dorothy - Ross ROCKLYNNE


Bella idea! Peccato che ormai ho completato l'Urania alternativa e non ho spazio...   Ganze anche le cover!  



Grazie Attilio... sono sicuro che in Urania Collezione alternativa ci sia ancora un posticino

Approfitto per far notare che da ora in poi, con una certa regolarità, cercheremo di pubblicare almeno una raccolta di racconti per ogni annata perchè in fondo è anche attraverso le short-stories che si conoscono gli autori.
Sinora abbiamo presentato Ballard, Young, Brown, Lovecraft, Asimov, Sheckley, Dick, Russell e Rocklynne; ma le raccolte del meglio dei racconti torneranno ancora con Sturgeon, Pohl, Lafferty, Simak e tanti altri.
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #636 data: 10 Aprile 2012, 14:37:33 »
Cita

127 - Neuromante - William GIBSON (1984)

Iniziamo con questa uscita la pubblicazione della cosidetta "Trilogia dello Sprawl", una serie di tre romanzi con cui William Gibson, riprendendo personaggi e ambienti di tre racconti precedenti ("Johnny Mnemonico", "La notte che bruciammo Chrome" e "New Rose Hotel"), contribuì alla nascita di un nuovo filone, il Cyberpunk, destinato ad avere profonde ripercussioni sulla fantascienza e sul suo immaginario.
Con la cover di Tim White e la quarta di copertina ripresa (parzialmente) dalla quella dell'edizione Cosmo Oro, ecco a voi il primo capitolo della trilogia.

  

    Immaginate un futuro alla Bladerunner, non molto lontano dal nostro presente, un mondo di cupa delinquenza e di elevata tecnologia, di droghe e computer, di traffico nero di organi umani, di trapianti e di sfrenata ricchezza, di popolosi quartieri dove si aggira il più fetido sottobosco umano, un mondo di cyborg e di tetre strade notturne, di fatiscenti metropoli illuminate da un cielo grigiastro per le colorate luci al neon e gli ologrammi dei locali malfamati. In questo mondo si muove Case, che un tempo era stato il miglior "cow boy" d'interfaccia, un uomo che con la mente riusciva a entrare e muoversi nell'incredibile mondo delle matrici dei computer, nel cosiddetto "cyberspace", dove la sua essenza disincarnata frugava nelle banche dati delle ricchissime corporazioni che dominavano la Terra e rubava le informazioni richieste dai suoi mandanti. Ma poi Case aveva commesso il classico errore, aveva cercato di rubare anche ai suoi mandanti, di tener per sè parte del bottino. E, scoperto, era stato vittima di un destino cui avrebbe preferito la morte: il suo sistema nervoso era stato danneggiato in maniera tale che non avrebbe più potuto entrare nel misterioso e bellissimo mondo del "cyberspace". Ma forse Case aveva ancora un'altra possibilità, e stava soltanto a lui sfruttarla a dovere.

Ultimi volumi pubblicati

113 - John BRUNNER - Il telepatico
114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo
120 - Mack REYNOLDS - Ed egli maledisse lo scandalo
121 - Lois McMASTER BUJOLD - Gravità zero
122 - David R. BUNCH - Moderan
123 - Frank HERBERT - L'imperatore-dio di Dune
124 - Robert A. HEINLEIN - Sesta colonna
125 - James G. BALLARD - Vento dal nulla
126 - Ross ROCKLYNNE - Margherite per Dorothy
127 - William GIBSON - Neuromante

Nel prossimo numero il secondo capitolo della trilogia.
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
attiliosfunel


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:920



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita


ProfiloWWW
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #637 data: 10 Aprile 2012, 17:47:44 »
Cita


Citazione da: maxpullo il 10 Aprile 2012, 14:13:08


Citazione da: attiliosfunel il 10 Aprile 2012, 09:29:25


Citazione da: maxpullo il 09 Aprile 2012, 18:27:59

126 - Margherite per Dorothy - Ross ROCKLYNNE


Bella idea! Peccato che ormai ho completato l'Urania alternativa e non ho spazio...   Ganze anche le cover!  



Grazie Attilio... sono sicuro che in Urania Collezione alternativa ci sia ancora un posticino

Approfitto per far notare che da ora in poi, con una certa regolarità, cercheremo di pubblicare almeno una raccolta di racconti per ogni annata perchè in fondo è anche attraverso le short-stories che si conoscono gli autori.
Sinora abbiamo presentato Ballard, Young, Brown, Lovecraft, Asimov, Sheckley, Dick, Russell e Rocklynne; ma le raccolte del meglio dei racconti torneranno ancora con Sturgeon, Pohl, Lafferty, Simak e tanti altri.

Ho programmato Il ladro delle stelle contenente tutti i racconti che menzioni tu, più altri, per il Classico NNPIP di Maggio. Urania Collezione mi sembra un po' troppo per un autore in fondo minore... Grazie mille e buona curatela!
Loggato
Sto leggendo:

Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #638 data: 10 Aprile 2012, 18:13:49 »
Cita


Citazione da: attiliosfunel il 10 Aprile 2012, 17:47:44


Ho programmato Il ladro delle stelle contenente tutti i racconti che menzioni tu, più altri, per il Classico NNPIP di Maggio. Urania Collezione mi sembra un po' troppo per un autore in fondo minore... Grazie mille e buona curatela!



Occhio che già con quelli che ho messo io si andava oltre le 300 pagine.
Tra l'altro ho volutamente omesso parte del ciclo de "Il ladro delle stelle" che dopo la prima storia (100 pagine) diventava piuttosto ripetitivo (eufemismo) e non aggiungeva nulla alla vicenda.
Ma nell'NNPIP escono sia Urania Classici che Urania Collezione?

Mi domando che bestie di librerie abbiano lì i para-collezionisti: la para-Ikea andrà alla grandissima!
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
attiliosfunel


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:920



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita


ProfiloWWW
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #639 data: 10 Aprile 2012, 20:07:16 »
Cita


No problem per le pagine... ricordati Il dio nudo in due volumi giganti nell'universo NPIP. Figurarsi se nell'universo migliorato si fanno problemi di foliazione. Quanto ai Classici e Urania Collezione, credevo te ne fossi accorto. Tant'è che i primi si avvicinano al n. 600! UC si fermerà al n. 150 in quanto (ri)pubblica solo opere di prima qualità.
Loggato
Sto leggendo:

Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #640 data: 12 Aprile 2012, 12:10:06 »
Cita

128 - Giù nel ciberspazio - William GIBSON (1986)

Presegue come da programma la pubblicazione della Trilogia dello Sprawl, con solo una piccola segnalazione: quasi tutte le cover delle edizioni sia italiane che estere del volume non mi sono piaciute (eufemismo); e quando questo accade o mi oriento verso la "meno peggio" oppure cerco di essere creativo.
Per questa edizione mi sono quindi affidato ad una scontatissima immagine (invero abbastanza anonima) presa da Internet e la cosa mi lascia un poco insoddisfatto, ma il pensiero delle prossime due cover mi riempie di fiducia e mi rende sopportabile questo parziale insuccesso.
La trama invece riprende parte di quella dell'edizione Urania Classici, cosa che mi lascia ancor meno soddisfatto, ma per stavolta va così.

  

      L'atmosfera che si respira in questo romanzo è quella famosa e rarefatta di Blade Runner; un universo popolato da avventurieri e lottatrici, prostitute e mercenari disposti a tutto per il proprio profitto. In questa umanità composita, schiava del sistema televisivo Simstin quanto della droga, emerge una nuova razza di eroe, anarchico e scanzonato: il cow boy della consolle.
Solo lui può sfidare il potere delle Zaibatsu, megalitiche compagnie commerciali giapponesi, legate alla Yakuza, e penetrare nella matrice per carpirne i segreti.
Questo romanzo, dallo stile crudo e insolito, ci coinvolge in una lotta senza quartiere tra le multinazionali e un manipolo di irriducibili avventurieri per il controllo del mercato nero dell'informatica. Una visione del futuro che è già storia contemporanea.

Ultimi volumi pubblicati

114 - Charles E. MAINE - Rischio calcolato
115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo
120 - Mack REYNOLDS - Ed egli maledisse lo scandalo
121 - Lois McMASTER BUJOLD - Gravità zero
122 - David R. BUNCH - Moderan
123 - Frank HERBERT - L'imperatore-dio di Dune
124 - Robert A. HEINLEIN - Sesta colonna
125 - James G. BALLARD - Vento dal nulla
126 - Ross ROCKLYNNE - Margherite per Dorothy
127 - William GIBSON - Neuromante
128 - William GIBSON - Giù nel ciberspazio

E nel prossimo volume nessuna sorpresa: torna William Gibson con l'ultimo romanzo della trilogia.
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
attiliosfunel


Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:920



W UraniaMania!!!
Copertina Preferita


ProfiloWWW
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #641 data: 12 Aprile 2012, 12:18:26 »
Cita


Citazione da: maxpullo il 12 Aprile 2012, 12:10:06

128 - Giù nel ciberspazio - William GIBSON (1986)

Presegue come da programma la pubblicazione della Trilogia dello Sprawl, con solo una piccola segnalazione: quasi tutte le cover delle edizioni sia italiane che estere del volume non mi sono piaciute (eufemismo); e quando questo accade o mi oriento verso la "meno peggio" oppure cerco di essere creativo.
Per questa edizione mi sono quindi affidato ad una scontatissima immagine (invero abbastanza anonima) presa da Internet e la cosa mi lascia un poco insoddisfatto, ma il pensiero delle prossime due cover mi riempie di fiducia e mi rende sopportabile questo parziale insuccesso.

Ho avuto anch'io lo stesso problema. Mediamente le cover dei romanzi di Gibson sono pessime, e non capisco perché.
Loggato
Sto leggendo:

PabloE


Collezionista

*

Offline  Msg:1042



Mors mea tacci tua.
Copertina Preferita


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #642 data: 12 Aprile 2012, 13:26:04 »
Cita


Potevi usare questa   



Loggato
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #643 data: 12 Aprile 2012, 13:50:45 »
Cita


Citazione da: Andy Dufresne il 12 Aprile 2012, 13:26:04


Potevi usare questa   




Non ci crederai mai ma l'immagine che hai proposto è sul mio Hard Disk: era la seconda scelta e l'ho scartata solo perchè mi dava troppo l'impressione di "Matrix", mentre quella che ho scelto è più anonimamente "Ciberspazio"...
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Vedi il profilo utente

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

WebMaster

*

Responsabile area:
Visualizza collane curate
Offline  Msg:4517



Papà mi dai libbo l'ulania?


Sta viaggiando verso Giove
14.3 %
GRIFONE1893
UM NCC 1983-A
Sta viaggiando verso Giove


Profilo E-Mail
Re:I Capolavori di Maxpullo
« Rispondi #644 data: 13 Aprile 2012, 18:42:49 »
Cita

129 - Monna Lisa Cyberpunk - William GIBSON (1988)

Con questa uscita completiamo la Trilogia dello Sprawl nonchè questo primo "assaggio" del Cyberpunk.
Finalmente c'è una cover che vale la pena pubblicare: è opera di Oscar Chiconi ed è anche quella che è stata impiegata dalla Mondadori per tutte le edizioni del libro; per la quarta di copertina invece ho scelto la trama riportata dall'edizione della Piccola Biblioteca degli Oscar Mondadori.

  

       Un mondo dove trionfa il superpotere, un mondo di corruzione in cui a grossi interessi planetari si contrappone uno sparuto gruppo di esseri umani (e in particolare una donna) che non vogliono piegarsi né al potere tecnocratico né alla spietata legge della potentissima Yakuza: è questo lo sfondo di Monna Lisa Cyberpunk, terzo romanzo di William Gibson, il più autorevole rappresentante della scuola cyberpunk. Uomini o cyborg che siano, emersi dai bassifondi della "città impossibile", gli eroi di questo brillante e cinico romanzo si muovono in un futuro dove hanno imparato una cruda verità: nella Babele del XXI secolo occorre saper decidere secondo il proprio istinto con la consapevolezza che la vita umana ha un valore molto approssimativo.

Ultimi volumi pubblicati

115 - Walter M. MILLER Jr. - Un cantico per Leibowitz
116 - Nigel KNEALE - L'esperimento Quatermass
117 - Frank HERBERT - I figli di Dune
118 - Valerio EVANGELISTI - Nicolas Eymerich, inquisitore
119 - Eric Frank RUSSELL - Come nulla al mondo
120 - Mack REYNOLDS - Ed egli maledisse lo scandalo
121 - Lois McMASTER BUJOLD - Gravità zero
122 - David R. BUNCH - Moderan
123 - Frank HERBERT - L'imperatore-dio di Dune
124 - Robert A. HEINLEIN - Sesta colonna
125 - James G. BALLARD - Vento dal nulla
126 - Ross ROCKLYNNE - Margherite per Dorothy
127 - William GIBSON - Neuromante
128 - William GIBSON - Giù nel ciberspazio
129 - William GIBSON - Monna Lisa Cyberpunk

E nel prossimo numero abbandonate le cupe atmosfere Cyberpunk finiremo per tuffarci in quelle ancora più cupe dell'universo di Nicolas Eymerich, impegnato questa volta in una italianissima avventura in terra di Sardegna!
Loggato
Sto e-leggendo
I figli della follia - J. SOHL

...

5,90 'era già' troppo...

...

Un tempo questo forum era tutta campagna...
Pagine: 1 ... 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 [43] 44 45 46 47 Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | La Fantascienza in Generale | Discussione: I Capolavori di Maxpullo «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione