COMMUNITY di UraniaMania

Vai in fondo alla pagina
 
 
Urania Mania - Torna alla HomePage Home di UraniaMania Benvenuto Visitatore. Per favore Login oppure Registrati. 13 Novembre 2018, 20:05:47
Indice del ForumCercaLoginRegistrati
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Autori di Fantascienza | Discussione: Gene O' Neill «prec succ»
Pagine: [1] Rispondi
  Autore  Discussione: Gene O' Neill  (letto 806 volte)
Nick Parisi


Uraniofilo

*

Offline  Msg:532



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Gene O' Neill
« data: 27 Aprile 2015, 14:00:07 »
Cita

Salve amici! Vi posto la mia ultima intervista.
http://wwwwelcometonocturnia.blogspot.it/2015/04/intervista-con-gene-oneill.html

Stavolta l'intervistato è lo scrittore americano Gene O' Neill finora inedito nel nostro paese  e che scrive romanzi e racconti a metà tra l'horror e la fantascienza.

Tra le altre cose ha vinto anche un Bram Stoker.
Attendo i vostri commenti.
Loggato
ciccio

Membro del Club: La Tana del TrifidePtertha Rosa anziano

Curatore

*

Visualizza collane curate
Offline  Msg:2389



Siamo fatti di polvere di stelle sogni e speranze


Sta esplorando Kynvur
94.4 %
DUCHESSA
UM NCC 4445-A
Sta esplorando Kynvur


Profilo
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #1 data: 27 Aprile 2015, 14:36:14 »
Cita

Complimenti un bel lavoro (come sempre del resto)
Loggato
Vivi ogni giorno come se non ci fosse domani, impara  come se dovessi non morire mai!
AleK


Uraniofilo

*

Offline  Msg:206



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #2 data: 27 Aprile 2015, 17:01:08 »
Cita

Azz... me la ero persa, fail di blogger!
Ora me la vado a leggere.
Loggato
A Noi Vivi
Nick Parisi


Uraniofilo

*

Offline  Msg:532



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #3 data: 27 Aprile 2015, 23:38:22 »
Cita


Citazione da: ciccio il 27 Aprile 2015, 14:36:14

Complimenti un bel lavoro (come sempre del resto)


Grazie, troppo buono come sempre.  
Loggato
Nick Parisi


Uraniofilo

*

Offline  Msg:532



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #4 data: 27 Aprile 2015, 23:41:17 »
Cita


Citazione da: AleK il 27 Aprile 2015, 17:01:08

Azz... me la ero persa, fail di blogger!
Ora me la vado a leggere.


Io me ne sono accorto dopo che il post con l'intervista non compariva nei blogroll altrui.
Blogger mi ha fatto proprio un bello scherzetto  
Loggato
AleK


Uraniofilo

*

Offline  Msg:206



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #5 data: 28 Aprile 2015, 02:59:34 »
Cita


Citazione da: Nick Parisi il 27 Aprile 2015, 23:41:17


Citazione da: AleK il 27 Aprile 2015, 17:01:08

Azz... me la ero persa, fail di blogger!
Ora me la vado a leggere.


Io me ne sono accorto dopo che il post con l'intervista non compariva nei blogroll altrui.
Blogger mi ha fatto proprio un bello scherzetto  

Forse so il perché.

La settimana scorsa devi aver messo on-line una bozza per sbaglio, poi rimossa, perché io ho ricevuto l'avviso, ma quando ho cliccato sul link mi rimandava al tuo blog con scritto "pagina inesistente"...
Evidentemente quando lo hai rimesso online, per blogger continuava ad essere un post "vecchio" e non è stato segnalato.
Loggato
A Noi Vivi
zecca_2000


Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri->Horror
Libri->Gialli
Visualizza collane curate
Offline  Msg:703



W UraniaMania!!!



Profilo E-Mail
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #6 data: 28 Aprile 2015, 09:52:29 »
Cita

Ciao!
Ci sono un paio di punti interessanti nell'intervista!

(A dire il vero, è una bella intervista, voglio dire che ci sono un paio di punti che vorrei approfondire....)

Ad un certo punto viene citato l'interesse di un editore italiano per le opere di questo autore.....si può dire chi è quest'autore?

L'altro punto, di conseguenza, è questo...
Spesso tanti autori americani e inglesi non vedono le loro opere pubblicate in Italia.

Sto pensando per l'horror al caso Gallagher, annunciato negli anni 90 col romanzo Valley of Lights da Mondadori ma poi mai pubblicato.
A detta di Mondadori, Gallagher chiedeva un'edizione cartonata quando la Mondadori aveva pensato a un'edizione più economica, un "Millemondi Horror" o un Horror da edicola, non ricordo.
Altre fonti dicono che a volte sono gli agenti a pretendere queste c.....e, oppure cifre troppo alte, per cui semplicemente tanti autori che porterebbero al successo i nostri generi preferiti non vengono pubblicati.
E la cosa più triste è che, se nel panorama di qualche anno fa (fino agli anni 90 diciamo) siamo in grado in Italia di citare alcuni autori....oggi nemmeno più quello!!
Sarebbe stato interessante affrontare questo argomento con l'autore?
Loggato
Nick Parisi


Uraniofilo

*

Offline  Msg:532



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #7 data: 28 Aprile 2015, 12:46:12 »
Cita


Citazione da: AleK il 28 Aprile 2015, 02:59:34


Citazione da: Nick Parisi il 27 Aprile 2015, 23:41:17


Citazione da: AleK il 27 Aprile 2015, 17:01:08

Azz... me la ero persa, fail di blogger!
Ora me la vado a leggere.


Io me ne sono accorto dopo che il post con l'intervista non compariva nei blogroll altrui.
Blogger mi ha fatto proprio un bello scherzetto  

Forse so il perché.

La settimana scorsa devi aver messo on-line una bozza per sbaglio, poi rimossa, perché io ho ricevuto l'avviso, ma quando ho cliccato sul link mi rimandava al tuo blog con scritto "pagina inesistente"...
Evidentemente quando lo hai rimesso online, per blogger continuava ad essere un post "vecchio" e non è stato segnalato.

Si probabilmente è andata così, certo che un po mi dispiace aver lavorato tanto per l'intervista e poi per una piccola disattenzione (anche da parte mia, non solo da parte di Blogger, intendiamoci) la cosa ha rischiato di passare inosservata.  :(
Loggato
Nick Parisi


Uraniofilo

*

Offline  Msg:532



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #8 data: 28 Aprile 2015, 13:21:01 »
Cita


Citazione da: zecca_2000 il 28 Aprile 2015, 09:52:29

Ciao!
Ci sono un paio di punti interessanti nell'intervista!

(A dire il vero, è una bella intervista, voglio dire che ci sono un paio di punti che vorrei approfondire....)

Ad un certo punto viene citato l'interesse di un editore italiano per le opere di questo autore.....si può dire chi è quest'autore?

L'altro punto, di conseguenza, è questo...
Spesso tanti autori americani e inglesi non vedono le loro opere pubblicate in Italia.

Sto pensando per l'horror al caso Gallagher, annunciato negli anni 90 col romanzo Valley of Lights da Mondadori ma poi mai pubblicato.
A detta di Mondadori, Gallagher chiedeva un'edizione cartonata quando la Mondadori aveva pensato a un'edizione più economica, un "Millemondi Horror" o un Horror da edicola, non ricordo.
Altre fonti dicono che a volte sono gli agenti a pretendere queste c.....e, oppure cifre troppo alte, per cui semplicemente tanti autori che porterebbero al successo i nostri generi preferiti non vengono pubblicati.
E la cosa più triste è che, se nel panorama di qualche anno fa (fino agli anni 90 diciamo) siamo in grado in Italia di citare alcuni autori....oggi nemmeno più quello!!
Sarebbe stato interessante affrontare questo argomento con l'autore?



Ciao!
grazie per aver apprezzato!
Penso che tu quando scrivi: "..si può dire chi è quest'autore?" penso che tu ti riferisca all'editore non all'autore, giusto?
Da quello che so un paio di anni fa era stata un agenzia editoriale, credo fosse la "Dark Circle" ad avere preso i diritti delle opere di O'Neill e ad aver pubblicizzato in giro in particolare il romanzo "The Burden of Indigo", se poi  ci siano poi stati contatti con editori questo non te lo saprei dire.
Quello che è sicuro è che tra un paio di mesi dovrebbe effettivamente uscire questo chapbook " Tenderloin Sud 5" per l'editore Kipple  con due racconti di O'Neill e due di Alessandro Manzetti e questa dovrebbe essere proprio la prima edizione italiana di un 'opera dell'autore americano.


Capitolo autori stranieri in Italia.
Si, sarebbe stato interessante chiederglielo - e se mi permetti magari in futuro userò la domanda con qualche altro autore- non glie l'ho fatta perché sinceramente non ci avevo nemmeno pensato.
Di solito chiedo sempre agli autori se sono a conoscenza di qualche pubblicazione italiana e lascio che siano loro (se vogliono ) ad approfondire, tieni presente che le mie sono sempre abbastanza lunghe e quindi non ci avevo nemmeno pensato ad aggiungerne un'altra.
Però si è vero: ci sono decine anzi centinaia di autori mai pubblicati o pochissimo pubblicati.
Penso a Brian Keene, tanto per dirne uno.
Credo che non ci sia un unico motivo ma che le causa siano molteplici.
Di norma i grandi editori - Mondadori compresa- preferiscono andare sul sicuro magari ristampando centomila volte sempre gli stessi autori: l'esempio classico è Fanucci con le ristampe di Dick ma alle volte se si va in libreria si trovano solo King; Asimov; Tolkien e Martin.
Tutti autori che mi piacciono, ma per carità sarebbe bella una maggiore varietà.
Considera poi che con cento opere inedite nel nostro paese di Brian Keene  la Mondadori ad esempio sceglie di ristampare" I Vermi Conquistatori"  l'unica già pubblicata da un altro editore.
Altre volte sono gli autori a mettere il veto ad un editore ben preciso, come è successo con Vernor Vinge con Urania subito dopo le polemiche per la traduzione di un suo libro, prima di lui lo aveva fatto Thomas Disch.
Sinceramente però non so dirti quanto sia diffuso quest'atteggiamento.
In linea di massima anzi gli autori sono sempre contenti di vedere le loro opere tradotte in qualsiasi voglia paese, altre volte magari c'entrano le agenzie. Altre volte non si accorderanno per semplici motivi di soldi.
Comunque ogni caso è diverso ed io non sono abbastanza addentro ai meccanismi editoriali per poterti dare un quadro preciso.
Provo a fare il mio creando interesse per autori anche poco conosciuti o poco tradotti, un poco come ho fatto per Jean Pierre Fontana o Cat Rambo, però la tua è una domanda interessante ed io proverò a farla in futuro a qualche autore o editore.
Grazie ancora per i tuoi complimenti.
Loggato
zecca_2000


Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri->Horror
Libri->Gialli
Visualizza collane curate
Offline  Msg:703



W UraniaMania!!!



Profilo E-Mail
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #9 data: 28 Aprile 2015, 17:04:09 »
Cita

Si, si intendevo dire "editore".

Per quanto riguarda il discorso autori....non sapevo che Disch e Vinge avessero posto il veto a Mondadori!!!
Che era successo, avevano tagliato i romanzi???
Pessima pessima abitudine...
Tra l'altro ho saputo di recente che a livello vendite uno di quelli "andati meglio" fu P.F.Hamilton.
Se consideri che un suo romanzo è stato diviso in 4 volumi e quindi fatot pagare più di 20 euro, capisci al volo che forse sarebbe meglio aumentare il numero di pagine di urania e di conseguenza il prezzo, piuttosto che massacrare un romanzo pur di mantenere inalterato prezzo e pagine.

Loggato
zecca_2000


Responsabile Area DB

*

Responsabile area:
Libri->Horror
Libri->Gialli
Visualizza collane curate
Offline  Msg:703



W UraniaMania!!!



Profilo E-Mail
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #10 data: 28 Aprile 2015, 17:09:28 »
Cita

In effetti io pensavo soprattutto agli agenti, che combinano guai....
Loggato
Nick Parisi


Uraniofilo

*

Offline  Msg:532



W UraniaMania!!!



ProfiloWWW
Re:Gene O' Neill
« Rispondi #11 data: 28 Aprile 2015, 22:32:34 »
Cita


Citazione da: zecca_2000 il 28 Aprile 2015, 17:04:09

Si, si intendevo dire "editore".

Per quanto riguarda il discorso autori....non sapevo che Disch e Vinge avessero posto il veto a Mondadori!!!
Che era successo, avevano tagliato i romanzi???
Pessima pessima abitudine...
Tra l'altro ho saputo di recente che a livello vendite uno di quelli "andati meglio" fu P.F.Hamilton.
Se consideri che un suo romanzo è stato diviso in 4 volumi e quindi fatot pagare più di 20 euro, capisci al volo che forse sarebbe meglio aumentare il numero di pagine di urania e di conseguenza il prezzo, piuttosto che massacrare un romanzo pur di mantenere inalterato prezzo e pagine.



Quello di Disch fu una storia vecchia, probabilmente però c'entrarono molto anche motivi economici. Invece il caso di Vinge è abbastanza recente e riguarda i tagli praticati sul romanzo "Alla Fine dell' Arcobaleno". Ora, la questione fu abbastanza controversa e divise la blogosfera italiana. Non voglio tornarci su, specie su un sito non mio ma in sostanza la questione fu: secondo la campana di Urania il romanzo fu revisionato d'accordo con l'autore, secondo la campana di Vinge: l'autore non sapeva niente. Però potrei sbagliare, quindi se qualcuno conosce la questione meglio di me, se ho fatto errori nella ricostruzione...liberissimo di intervenire, che mi farebbe solo un favore.

Comunque i motivi possono essere tanti, a volte come dici tu c'entrano anche le richieste degli agenti. Considera anche che in Italia si legge poco quindi anche gli editori spesso non se la sentono di rischiare. Con questo non li difendo, anzi...mi piacerebbe che gli editori italiani fossero più propositivi e che invece di stampare l'ennesimo Vespa dessero spazio anche ad altri autori.
Loggato
Pagine: [1] Page Top RispondiAbilita NotificaStampa
Home Forum | La Fantascienza e gli altri generi... | Autori di Fantascienza | Discussione: Gene O' Neill «prec succ»
Vai in:


Login con username, password e durata della sessione