Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(58)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:89597
 
Piace a 11 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 6.94
 
N.:   1596
Waldo
Robert A. HEINLEIN (ps. di Robert Anson HEINLEIN)
     Traduzione: Vittorio CURTONI
     Copertina: Franco BRAMBILLA
 
Data:   Luglio 2013 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Waldo, 1942, 1969 - Magic, Inc. 1950
Note:   contiene anche Anonima stregoni
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   224
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 16/09/2018-20:44:32
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
WALDO Robert A. Heinlein non ha sistemato i suoi racconti soltanto nella classica sequenza della Storia futura, ma ha esplorato una serie di percorsi "laterali" di cui fanno parte i due romanzi raccolti in Waldo. Il primo è la storia di un personaggio straordinario che non può vivere sulla Terra e che, per ovviare alle proprie difficoltà fisiche, ha sviluppato straordinarie doti... ingegneristiche. Non a caso i "waldo", le braccia meccaniche che da lui prendono il nome, hanno trovato sorprendenti applicazioni nella realtà della tecnologia moderna e in medicina. Anonima stregoni, che completa il volume, sfida l'immaginazione del lettore con una imprevedibile visione dell'universo: se le arti magiche potessero esistere, la loro pratica sarebbe regolata da leggi non meno ferree della fisica. Un testo di grande attualità, un manifesto dell'anti-irrazionalismo.