Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
sklerotiko sklerotiko Amico di Urania Mania
miky1 miky1 Amico di Urania Mania
tehom tehom 
and and 
Visitatore Visitatori(80)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:750
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   742
La pietra sincronica
Jonathan FAST
     Traduzione: Delio ZINONI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   12 Febbraio 1978 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Secret of Synchronicity, 1977
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   144
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 05/02/2014-21:24:56
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Una signora stava raccontando a C. G. Jung, il grande psicologo dell'inconscio, di aver sognato uno scarabeo d'oro; nello stesso momento un grande scarabeo dorato venne a sbattere contro i vetri della finestra. Su questa e altre manifestazioni di misteriosa sincronicitĂ  Jung fonda una sua astrusa (astrusa?) teoria, connessa per un verso con lo Yoga e le filosofie orientali, per un altro con la pietra filosofale degli alchimisti, e per un altro ancora con le idee di un suo illustre paziente e amico, il Premio Nobel per la fisica Wolfgang Pauli. Jonathan Fast, un astro nascente della FS americana, ha ristudiato per conto suo i fenomeni della sincronicitĂ  e ne ha tratto un romanzo sorprendente, tutto spettacolare e d'azione, che porta la teoria di Jung alle sue ultime e fantastiche (fantastiche?) conseguenze.