Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
adso adso 
Visitatore Visitatori(61)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

I Classici della Fantascienza e della Fantasy - Fanucci

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:5532
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   1 - 1¬į
Il ciclo della strumentalità tomo primo
Cordwainer SMITH (ps. di Paul Myron Anthony LINEBARGER)
     Copertina: Boris VALLEJO
 
Data:   Aprile 1989 ISBN:    8834701127
Tit.Orig.:   The cycle of the instrumentality book 1
Note:   tit. orig. non verificato
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   142 x 210
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   395
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 28/10/2018-17:35:50
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Per la prima volta al mondo viene proposto per intero il CICLO DELLA STRUMENTALITÀ di Cordwainer Smith, la serie che, oltre ad essere senza alcun dubbio l'opera di maggior respiro di questo grande scrittore americano, è stata quella che gli ha decretato una fama rimasta inalterata col passare degli anni presso tutti gli appassionati di Fantascienza. Stante la notevole quantità di scritti facenti parte di questo Ciclo, è stato necessario dividere l'opera in due volumi, dei quali questo costituisce la prima parte: quella conclusiva sarà perfettamente uguale alla prima come veste editoriale, salvo il bollino giallo in copertina con la dizione: tomo secondo. Oltre al fatto di essere stato ordinato cronologicamente, questo Ciclo presenta due altre caratteristiche. La prima è data dal saggio introduttivo di Cammarota che, come al solito è portato in profondità con estrema competenza, mentre l'altra è costituita dall'inquadramento effettuato da Mariano Rampini che ha scritto i pezzi di raccordo ed esplicativi tra le varie parti, come sicuramente avrebbe fatto Smith qualora la morte prematura non glielo avesse impedito. Un'opera fondamentale nella storia della Narrativa di Fantascienza che non può assolutamente mancare ai cultori di questo genere.