Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
sklerotiko sklerotiko Amico di Urania Mania
robdimo Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(59)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:480    
 
Piace a 6 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N. Volume:   472
Titolo:   Le strade dell'invasione
Autore:   Autori VARI
   Traduzione: Beata DELLA FRATTINA e Maria Benedetta DE CASTIGLIONE
   Copertina: Karel THOLE
 
Data Pubbl.:   8 Ottobre 1967 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  N. pagine:   168
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 17/06/2012-17:28:13
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Le strade dell'invasione sono infinite. Una sola delle nostre antologie non basterebbe a rispecchiare con un minimo di rappresentativit├á la ricchezza di questo che ├Ę sempre stato - e resta - fra i tre o quattro temi-chiave della fs. Con "Le strade dell'invasione" del presente numeroe le "Nuove strade dell'invasione" che usciranno nel prossimo, Urania presenta dunque la sua prima grande "Antologia in 2 volumi": oltre trecento pagine di narratori anglo-americani, in una solida opera da biblioteca. Micro-invasioni e mono-invasioni; invasioni cilindriche e cupoliformi; invasioni polari e lunari. E per finire, una "invasione retrospettiva" con la partecipazione straordinaria di un personaggio che ci riporta alle origini di ogni minaccia contro il nostro precario pianeta.