Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
io.robot Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(48)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa rossa - formato piccolo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:278
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   278
I guardiani del mare
Arthur C. CLARKE (ps. di Arthur Charles CLARKE)
     Traduzione: Hilja BRINIS (ps. di Hilia BRINIS)
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   25 Marzo 1962 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Deep Range, 1957
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   160
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 31/08/2018-14:30:38
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Un uomo nello spazio che non pu√≤ piu staccarsi dalla Terra, che non pu√≤ pi√Ļ guardare il vuoto perch√© una spaventosa avventura gliene ha dato il terrore. Un uomo del mare che vive nel ristretto mondo della sua Subvedetta immersa in quell'altro immenso e imprevedibile mondo che √® l'oceano. E le creature del mare, gli abissi del mare, i pericoli sempre presenti nel mare, e sempre pronti a ostacolare l'uomo che nel futuro immaginato da Arthur Clarke dipende dal mare, e a contestargli il diritto di percorrere le sue profondit√† per ricavarne un cibo che gli serve per sopravvivere. E l'astronauta che ha paura dello spazio trover√† nella sfida continua dell'elemento liquido un nuovo scopo alla sua vita, ma prima di affrontare coscientemente l'ignoto dovr√† vincere la diffidenza dei compagni, strani cow-boy delle acque, e vincere se stesso. Questo, secondo Arthur Clarke, il mondo del ventunesimo secolo, e questi gli uomini che hanno offerto allo scrittore-scienziato ampia materia per un romanzo rigorosamente fantascientiflco