09 Dicembre 2017, 17:59:57Commento scritto da capricorno52
Voto: 7.00
Un grande scrittore A. Clarke , ci intrattiene per alcune ore con I guardiani del mare ,  con una storia ambientata nelle profondità degli oceani della Terra , quasi una sorta di universo parallelo reale e tangibile , su cui ancora oggi sappiamo poco.
Il romanzo è scritto in uno stile semplice ed asciutto presenta , tuttavia , tutti gli ingredienti giusti : il mistero , strane forme di vita della profondità degli abissi , una possibile soluzione al tema dell' approvvigionamento di cibo per l'umanità,  un importante messaggio etico sul trattamento degli animali.
Il tema etico , considerato che è passato mezzo secolo dalla pubblicazione del racconto , che riguarda la liceità della caccia ai grandi mammiferi intelligenti degli oceani, balene e capodogli è tuttora attuale se pensiamo che la caccia è praticata in modo industriale da 6 stati. a riprova della difficoltà di penetrazione dei messaggi animalisti ed ecologisti.
Buone le ambientazioni sottomarine , personaggi non particolarmente caratterizzati, minimi gli aspetti fantascientifici ,  il romanzo non è il Top della produzione di Arthur Clarke,  merita comunque la sufficienza, che per parte mia viene  elevata di un voto per ragioni sentimentali , è stato il primo romanzo di Urania comprato in edicola nel lontano 1962.  
 
28 Luglio 2017, 12:01:03Commento scritto da astrologo
Voto: 6.00
Testo dimenticabile di Clarke, il cui capolavoro rimane la Città e le stelle (almeno di quelli che ho letto finora). In molti suoi romanzi lo scrittore si compiace di narrare semplicemente delle piccole storie senza pathos, il che lo pone decisamente al di sotto di altri grandi della fs, questo a mio parere.i
 
09 Marzo 2009, 08:19:05Commento scritto da grifone58
Voto: 6.50
Clarke ci ha abituati a ben altri capolavori, questo è un romanzo un po' statico, ma abbastanza godibile
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro