Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
miky1 miky1 Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(56)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Cosmo Oro - Nord - immagine riquadro grande

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:2580
 
Piace a 10 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 8.50
 
N.:   78
Cacciatore di androidi
Philip K. DICK (ps. di Philip Kindred DICK)
     Traduzione: Maria Teresa GUASTI
     Copertina: Barclay SHAW
 
Data:   Giugno 1986 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Do Androids Dream of Electric Sheep?, 1968
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura con sovraccoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   256
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 16/09/2018-17:29:48
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Rick Deckard √® un cacciatore di androidi. Il suo compito: scovare e "ritirare" le creature artificiali infiltratesi illegalmente sulla Terra. Ma √® una missione molto rischiosa: gli androidi da eliminare sono forniti di unit√† cerebrali Nexus-6, le pi√Ļ sofisticate mai prodotte dai laboratori Rosen. Creature perfette, praticamente indistinguibili dagli umani: solo una speciale apparecchiatura, che misura le reazioni involontarie a una serie di test psicologi ci pu√≤ rivelare la differenza. Ed √® proprio l'incerto confine tra naturale ed artificiale il grande tema di questo romanzo di Dick. Lo scenario √® un futuro non troppo lontano, dove l'umanit√†, stremata dalla guerra nucleare, ha gradualmente abbandonato la Terra, emigrando verso le colonie esterne. La polvere radioattiva ha ucciso moltissime forme di vita e minato la psiche di alcuni esseri umani, gli "speciali" come J.R. Isidore. L'inebetimento televisivo, l'ambigua religione di Wilbur Mercer, il progresso inesorabile dei "kipple" (detriti e rifiuti che si moltiplicano spontaneamente), dipingono un quadro di angoscia e desolazione. L'unica ambizione √® quella di possedere un animale autentico, ma i pochi esemplari rimasti hanno prezzi proibitivi, e sono l'ultimo esempio delirante di status symbol (di qui il proliferare di perfette imitazioni elettriche). Un cacciatore come Deckard non pu√≤ certo aspettarsi di provare alcun sentimento per gli androidi. Ma allora qual √® il motivo della sua strana inquietudine, e dell'improvvisa attrazione per Rachel Rosen, affascinante esemplare di Nexus-6? I sintomi di una crisi morale, o il tentativo di dare un significato alla propria esistenza? Ma non ci sono alternative:  i Nexus-6 devono essere eliminati, compreso il loro temibile capo, Roy Baty, che attende Deckard nel suo ultimo nascondiglio. Da questo straordinario romanzo, il regista Ridley Scott ha tratto il famoso Blade Runner, considerato il miglior film di fantascienza degli anni '80.