Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
attiliosfunel attiliosfunel 
miky1 miky1 Amico di Urania Mania
Kolok Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
Visitatore Visitatori(27)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa bianca (I Romanzi di..)

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:109
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 4.50
 
N.:   109
La morte bianca
J. BOLAND (ps. di John Bertram BOLAND)
     Traduzione: Beata DELLA FRATTINA
     Copertina: Curt CAESAR
 
Data:   15 Dicembre 1955 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   White August, 1955
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 27/08/2018-14:55:25
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Questo nuovo, interessante romanzo prospetta un'inaspettata forma di guerra, subdola e terribile: l'annientamento del nemico regolando mediante le onde radio le condizioni atmosferiche del suo Paese. Questo è ciò che avviene quando d'un tratto, alla fine di un caldissimo mese di. luglio, comincia improvvisamente a nevicare su tutta la Gran Bretàgna. Dapprima nessuno fa caso al pur insolito fenomeno, ma quando l'intensità della nevicata non accenna a diminuire, quando si scopre poi che la neve è radioattiva, statisti e scienziati, in dìsperata gara con il tempo, tentano dì scoprire le cause di questa singolare perturbazione. Conosciamo così Warburton, il Premier dalle decisioni rapide e dalle vedute acutissime, e poi Garrett, lo scienziato che, solo, potra forse salvare la sua patria con il nuovo apparecchio ad ultra-altissima frequenza; Maryn, l'intrepida sua fidanzata, e tanti altri il cui carattere è messo a nudo nella tragica contingenza in cui si dibattono. Accanto a lucide descrizioni scientifìche si affiancano descrizioni di orrore e di morte, di ore di tensione e d'angoscia che sfociano nel logico inatteso finale dove una volta ancora la giusta causa trionfa.