Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(69)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa bianca (I Romanzi di..)

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:103
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 2 utenti
Media: 5.50
 
N.:   103
Le stelle ci amano
Pierre VERSINS (ps. di Jacques CHAMSON)
     Traduzione: Ivan CANCIULLO
     Copertina: Curt CAESAR
 
Data:   3 Novembre 1955 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Les Etolies ne s'en foutent pas, 1954
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: Algernon 25/09/2018-12:51:07
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Questo romanzo ha un valore letterario per lo stile, e la critica lo ha lodato secondo il suo merito, non solo ma era fra i tre che si sono palleggiati il Gran Premio per il Romanzo di fantascienza, vinto poi da Charles Henneberg per «La nascita degli dèi», che i nostri lettori conoscono. Oltre l'ottimo stile, il romanzo ha un solido fondo scientifico e morale e riesce a tenere, fino alla fine, il lettore in un piacevole inganno. Non diremo quale, per non togliere l'interesse alla trama. Si svolge ai nostri giorni, ma è pensato «in altre dimensioni»; un giorno uno studente scopre, su una fotografia presa da un'astronave, un razzo a metà sprofondato in un pianeta morto. Ora, poiché quel razzo è di insolita forma, il ragazzo sospetta trattarsi di un apparecchio fabbricato da abitanti di altri pianeti. Tanto fa e tanto dice che il governo si interessa alla cosa e ordina una spedizione, di cui lo studente fa parte. Il panorama di questo viaggio è l'universo, un universo a volte spaventoso, nella sua fantasmagorica, varia, sconfinata maestà. L'incontro fra i membri della spedizione e gli uomini di quest'altro pianeta è drammatico; il capo del governo, che va loro incontro a mani tese, viene barbaramente ucciso... I membri della spedizione si vendicano, ma in modo assolutamente impensato, da quegli esseri civili, superiori, che sono. Queste pagine, oltre che divertire, faranno pensare, faranno sognare al lettore un mondo dove gli esseri creati si amino fra loro come fratelli, senza divisioni di razze e di categorie sociali.