13 Giugno 2017, 17:44:14Commento scritto da grifone58
Voto: 8.00
Ottimo romanzo di azione
 
07 Giugno 2017, 11:41:04Commento scritto da astrologo
Voto: 6.50
Romanzo del genere post-apocalittico, che si sviluppa in un "duello" tra padre e figlio, tra la Terra e la Luna, infiorito di particolari violenti, come violente sono tutte le guerre. Decisamente ad un inizio fulminante si poteva far seguire una trama un po' meno sfruttata.
 
11 Febbraio 2017, 22:14:03Commento scritto da Simulacrum
Voto: 6.50
Romanzo che si limita a riproporre i tipici stereotipi della fantascienza post-apocalittica senza mai risultare originale o evocativo;il buon ritmo e la scrittura scarna ma efficace compensano solo in parte la scarsa caratterizzazione dei personaggi e la generale mancanza di inventiva.
Tutto sommato intrattiene egregiamente,anche grazie alle numerose e frequenti scene d'azione,ma non presenta nessun elemento che lo renda meritevole di un eventuale acquisto.  
 
27 Novembre 2014, 12:53:47Commento scritto da Han Tavers
Voto: 6.00
Senza infamia e senza lode; la primissima parte del romanzo è quasi un atto di fede, non si comprendono i meccanismi e gli effetti della catastrofe...peccato. Il resto è un deja vu di opere di vario genere.
 
09 Maggio 2011, 13:23:26Commento scritto da Eremita
Voto: 7.50

Bello, semplice e scorrevole.
Personaggi un po' così così, ma l'intreccio e lo svogimento sono piacevoli.
Si legge volentieri
 
27 Giugno 2009, 23:30:00Commento scritto da brz57
Voto: 7.50
godibile
 
04 Marzo 2008, 10:32:14Commento scritto da metalupo
Voto: 6.50
Molto bella l'idea di base. Avvio lento e con un salto temporale spiazzante proprio quando si comincia a entrare nella storia. Sicché bisogna fare uno sforzo per ricominciare a entrarci e attendere di avere gli elementi per collegare il preludio al resto della narrazione. Personaggi interessanti e ben caratterizzati come sempre nei romanzi di Ben Bova (anche se qui sono ancor più monotematici che in altri suoi romanzi - che è un difetto intrinseco dello scrittore). Lettura sempre sufficientemente interessante ma ritmo lento per almeno la prima metà del romanzo. Scorre più veloce il resto ma a quel punto diventa chiaro che non ci si sta allontanando molto da situazioni trite e ritrite. Nel complesso direi che è un romanzo non privo di interesse se, come me, vi piace "in toto" la produzione dell'autore, altrimenti è un romanzo che si può anche lasciar perdere.
 
10 Maggio 2005, 16:42:48Commento scritto da marsman60
Voto: 8.50
bello mi piace il tema della sopravvivenza
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente
Utenti cui non piace il libro