27 Agosto 2013, 10:13:55Commento scritto da clisimak
Voto: 6.50
Discreta antologia, miglior racconto "il ragazzo di Jackie" che merita 7,5  / poi  i seguenti con 7  / "bimba e l'oceano" "una valutazione preliminare ..." "la casa di un uomo è il suo castello" "gli zebralli, i demoni e i dannati" "il progetto Cassandra" "tredici chilometri".
 
06 Agosto 2012, 18:00:19Commento scritto da Darkyo
Voto: 8.00
Un'altra buona antologia del meglio della narrativa breve (anche se, in questo numero, ci sono più racconti lunghi del solito). Di ottima fattura - come sempre - i racconti di Vinge, Reed, Swanwick e McDevitt, seppure non all'altezza della fama degli autori; più sorprendenti, invece, Bimba e l'oceano, Sotto le lune di Venere e Il ragazzo di Jackie. Il capolavoro, però, a mio parere è il Live ad Budokan di Reynolds, un geniale racconto sul rock, la creatività e i dinosauri.
 
03 Giugno 2012, 15:56:54Commento scritto da bibliotecario
Voto: 7.00
Mediamente buono, come al solito per questa serie di antologie annuali, anche questo volume, dedicato al meglio della narattiva breve del 2010. Molti i nomi di peso, e conosciuti anche in italia come Haldeman, Vinge, Reynolds, Benford e McDevitt. Purtroppo i loro racconti deludono per mancanza di quel sense of wonder ed originalità che un racconto breve deve obbligatoriamente avere e restano in secondo piano rispetto a quelli di illustri sconosciuti, almeno per me, che invece risultano magari ingenui ma interessanti e intrisi di sentimento che restano impressi nella memoria del lettore. Il commovente e catartico Bimba e l'oceano, il tenero Tutto più o meno, il ballardiano Sotto le lune di Venere, il post catastrofe Tutto l'amore del mondo e il sorprendente, mio preferito Il ragazzo di Jackie.
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Faresme, Vedi il profilo utente, wawawa


Utenti non associati:

Oldman, dottogekuri
Utenti cui non piace il libro