28 Settembre 2015, 12:43:14Commento scritto da Pio III
Voto: 7.50
ancor più riuscito di La luce dell'universo.
l'intreccio si perde in una continua farneticazione sull'umana
incomunicabilità, dietro il paravento di un futuro inconoscibile,
inesperibile, tradotto dalla metafisica del cyber punk.
 
18 Agosto 2011, 15:06:25Commento scritto da marsman60
Voto: 2.50
nel vuoto intergalattico della trama cerco ancora la fantascienza.
se qualcuno riesce a spiegarmi questo romanzo a farmi capire l'essenza mi mandi un messaggio.
 
10 Giugno 2011, 01:59:21Commento scritto da ovidio80
Voto: 5.50
Il librò è piuttosto ostico e difficile da seguire. Da leggere, preferibilmente dopo aver letto anche Light.
 
12 Settembre 2010, 10:53:57Commento scritto da cosmo 49
Voto: 4.00
E' di difficile lettura. Sembra manchi una trama decente e/o comprensibile. Giudizio negativo perchè non è quello che cerco da un libro di fantascienza. Da acqistare solo perchè numero di catalogo.
 
14 Agosto 2010, 20:26:03Commento scritto da bibliotecario
Voto: 4.50
Ho trovato questo romanzo complicato, noiso, senza né testa né coda. Non vi è uno straccio di spiegazione sui fatti descritti, non vi è una storia da raccontare o un pò d'azione non c'è neppure una fine degna di tal nome; insomma una grandissima delusione pari solo alla fatica di arrivare all'ultima pagina.
 
14 Agosto 2010, 19:45:30Commento scritto da cat
Voto: 2.00
NO COMMENT ( se scrivo quello che penso sono a rischio di querela)
 
23 Luglio 2010, 16:41:34Commento scritto da Oldman
Voto: 4.00
Pesantissimo e al limite della sopportazione!
 
06 Luglio 2010, 14:38:41Commento scritto da Darkyo
Voto: 5.00
Purtroppo non posso proprio dire che mi sia piaciuto, soprattutto se paragono con il precedente Luce dell'universo. Se questo, infatti, era epico, narrativamente orginale e tradotto dal grande Curtoni, Nova Swing è noioso, verboso (nei dialoghi e nelle descrizioni), con un finale insoddisfacente e tradotto male ("carbon" è il carbonio, non il carbone: i traduttori di fanta-scienza dovrebbero saperlo). L'ambientazione futura e post-umana è la stessa del precedente romanzo, anche se con qualche idea nuova interessante; stessa è anche la malinconia che traspare dalla lettura, qui però trasformata in stucchevole angoscia esistenziale. Ottimi, invece, i personaggi e qualche episodio veramente azzeccato (su tutti: la ragazza risciò che desidera essere una Cadillac).
 
02 Luglio 2010, 18:18:42Commento scritto da paolo1805
Voto: 3.00
Insopportabile è il primo termine che mi viene in mente. La scrittura è incomprensibile, evidentemente l'autore punta ad imitare un certo tipo di letteratura "alta" (come dicono i curatori nella nota un certo tipo di fantascienza inglese è sempre meno distinguibile dal mainstream, peccato che ci sia mainstream e mainstream e puntare ad emulare autori il cui unico scopo è rendere criptica la propria opera non mi sembra un merito), i dialoghi (di cui il romanzo è pieno) sembrano il vaneggiamento di ubriachi. Soprattutto non si capisce assolutamente cosa succeda (se qualcosa succede) e perchè. Naturalmente, come sempre, la quarta di copertina è una libera interpretazione dei curatori.
 
01 Luglio 2010, 17:21:18Commento scritto da Eremita
Voto: 5.00
Per quanto scritto  bene, è una buona forma intorno ad un vuoto di contenuti. Non succede quasi niente per tutto il libro tranne pochi eventi intorno ad un gran vuoto centrale.
 
Utenti cui piace il libro
dottogekuri
Utenti cui non piace il libro
attiliosfunel