23 Maggio 2014, 12:02:03Commento scritto da adso
Voto: 9.00
Dopo l'iniziale premessa che mi aveva fatto temere il peggio, proseguendo nella lettura ho radicalmente cambiato opinione su questa bellissima opera di Malzberg.
Si tratta di una serie di racconti solo apparentemente sconclusionati e slegati tra di loro.
L'ambientazione "spaziale" di ogni singolo episodio ribalta in maniera radicale il punto di vista del protagonista di turno che si trova alle prese con delle considerazioni e conseguenti scelte, inerenti la Terra e i terrestri, tutt'altro che banali e scontate.
Quelle che potrebbero sembrare delle fobie o manie, sono in realtà il risultato (spesso sconvolgente) del cambio di prospettiva a cui sono sottoposti i vari personaggi.
Da qui si ha, di volta in volta, l'impressione di trovarsi di fronte ad un sadico, uno psicopatico, un maniaco sessuale, etc...Come se, una volta nel cosmo, l'uomo si spogliasse di tutte le sue ipocrisie e gabbie morali nelle quali si trova (o, meglio, si è trovato) prigioniero durante la sua permanenza nel pianeta natale.
Uno degli urania più belli letti negli ultimi tempi.
 
12 Maggio 2014, 15:51:38Commento scritto da Han Tavers
Voto: 3.50
Incredibilmente astruso, un'accozzaglia di racconti senza capo ne coda!
 
19 Giugno 2011, 20:49:41Commento scritto da belvas
Voto: 4.00
se alla fantascienza si attribuisce valore profetico allora il testo va bene, pochi avrebbero previsto l'indifferenza verso l'astronautica all'epoca della stesura del libro. Ma questo non giustifica una trama quasi offensiva per il lettore, nessun filo logico solo episodi messi li senza filo temporale, episodi che presi singolarmente sono interessanti, astronauti non eroi, ma nevrotici alle prese con la loro solitudine. Tutto questo giustifica il voto negativo
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro
attiliosfunel