07 Agosto 2015, 22:37:47Commento scritto da razzomissile
Voto: 5.50
L'incipit sembra buono ma la storia scivola nella banalità e in un eccesso di violenza da videogioco sparatutto. Mi sono trascinato e fatto un po' di violenza a leggere anche il secondo capitolo che risulta anche più grottesco e sconclusionato.
Il mio personale giudizio non è totalmente negativo per la qualità della scrittura e del ritmo.
 
04 Settembre 2013, 17:27:07Commento scritto da gasp63
Voto: 8.00
Scrittore dallo stile graffiante. I dialoghi sono taglienti, i personaggi non risparmiano insulti e male parole. Le situazioni sono crude e sanguinose.
Somers è forse più affine al thriller che alla fantascienza, ma la contaminazione di generi è ormai un fatto.
L'argomento non è particolarmente innovativo: la chiesa elettrica propone l'immortalità del corpo inserendo cervelli umani in corpi cyborg.
L'eroe/antieroe di turno è chiamato a fermare quella che sembra essere l'inarrestabile ascesa al potere della chiesa elettrica.
La lettura cattura e trascina. Credibile e appassionante, si legge d'un fiato.
 
04 Settembre 2013, 14:59:02Commento scritto da fabri
Voto: 8.00
ottimo, una commistione di generi incredibili e si legge di un fiato
 
23 Agosto 2010, 13:30:42Commento scritto da Cybermax
Voto: 8.50
Ottimo inizio di una spettacolare saga...

 
21 Luglio 2010, 11:17:14Commento scritto da marsman60
Voto: 7.00
bel romanzo con un' azione continua mai una tregua e anche la storia e' ben inserita nel contesto unica nota negativa come puo' il protagonista riprendersi nel giro di 4 righi da pestaggi cadute colpi etc, se non ci riesce neanche bruce willis
 
16 Giugno 2010, 15:13:24Commento scritto da Dart Fener
Voto: 6.00
Quello che ho scritto per il romanzo di Oppegaard (I predatori del suicidio) vale anche per Somers: stile scorrevole ma le idee latitano. Troppe scene d'azione, spesso inverosimili, che servono solo per allungare il brodo. La trama è così scarna che si potrebbe riassumere in due righe. Buona parte dei personaggi sono appena abbozzati.
Recentemente si parlava sul forum dei tagli che Urania pratica per i romanzi corposi. Ebbene curiosando in rete ho visto che l'edizione americana di questo romanzo è di oltre 350 pagine (edizione Paperback), quella italiana di poco inferiore alle 290 pagine. Credo che sia stato apportato un discreto taglio, e pensare che a me il romanzo sembrava già fin troppo lungo così, non avrei retto altre 50 pagine di sparatorie...
A proposito di killer, recentemente ho visto un bel film che mi sento di consigliare a tutti:
Bangkok Dangerous - Il codice dell'assassino
 
03 Gennaio 2010, 21:34:22Commento scritto da cat
Voto: 7.00
Il mio giudizio non si discosta da quello generale (raro trovare così uniformità di opinioni).Non sarà un capolavoro, ma la lettura è divertente e l'appendice con le dotttrine della  chiesa elettrica ( chissà poi perchè "elettrica"?) non è affatto banale.
 
28 Dicembre 2009, 16:06:44Commento scritto da Oldman
Voto: 6.50
Piuttosto sconclusionato, ma nel complesso attuale abbastanza leggibile!
 
26 Dicembre 2009, 11:36:56Commento scritto da erminio
Voto: 6.00
Avvincente e dinamico, ma anche ripetitivo e confusionario. Sufficiente per una lettura di svago ma niente di speciale.
 
23 Dicembre 2009, 23:22:32Commento scritto da rombetto
Voto: 6.50
L'ho trovato un libro interessante, discreto e originale.
Più che altro una lettura di svago pur senza essere un capolavoro: alcune idee sono un po' semplicistiche, ma scorre facilmente e senza annoiare. Curiosa la commistione di generi, ma non stona affatto.
 
22 Dicembre 2009, 16:28:39Commento scritto da morrow
Voto: 6.50
Leggero, scorrevole ma nulla di speciale. Buono per una lettura di svago.
 
22 Dicembre 2009, 15:49:37Commento scritto da loacker
Voto: 6.50

Anch'io ho apprezzato il ritmo, e anche il "tono" del protagonista. Direi che è proprio la scrittura l'elemento di pregio del volume, in quanto le trovate non sono proprio originalissime. E' l'intero scenario futuro a sembrare un pò semplicistico e troppo netto, con la Chiesa del titolo che non si capisce bene come potesse trovare sostenitori e fautori, visto il suo comportamento (il rischio spoiler non mi permette di elaborare oltre). Se il mio giudizio è positivo nonostante le pecche tematiche e di plausibilità, vuol dire che lo scrittore c'e'.
 
14 Dicembre 2009, 21:04:48Commento scritto da marpioncino
Voto: 7.00
Si legge tutto d'un fiato e con piacere; interessante, divertente, con alcune idee molto buone.
Cosa si vuol chiedere di più...veramente un buon romanzo di evasione ;)
 
03 Dicembre 2009, 21:10:40Commento scritto da Cletus
Voto: 8.50
Adrenalinico, cinematico e freschissimo. Ma soprattutto scritto molto bene e con una caratterizzazione del protagonista che me lo ha fatto amare dalla prima all'ultima pagina. Un hardboiled come si deve. Attendo il seguito.
 
22 Novembre 2009, 16:13:53Commento scritto da minority report
Voto: 6.50
Bello. Ho apprezzato soprattutto il ritmo della vicenda. Non un capolavoro, ma si legge con piacere.
 
06 Novembre 2009, 09:26:50Commento scritto da remotino
Voto: 6.50
Avvincente, un susseguirsi di colpi di scena. La trama principale a mio avviso è solo il prestesto per lo svolgimento delle azioni per arrivare al colpo finale.

Una società distrutta nei valori e nel pratico dove i ricchi se la cavano sempre ed il popolo sottomesso striscia nelle città distrutte. Come sempre l'uomo alla fine riprova a risollevarsi.
 
28 Ottobre 2009, 21:47:02Commento scritto da grumele
Voto: 6.00
Una commistione di generi con scarso approfondimento ma con un ritmo serrato che ti fa arrivare in qualche modo a finire il romanzo. Non credo che leggero` i successivi di questa serie.
 
18 Ottobre 2009, 13:21:52Commento scritto da Eremita
Voto: 6.50
Molto bello! Ritmo incalzante, trascinante... L'avventura del gruppo si dipana attraverso alcune località devastate e popolate di larve umane, a loro modo comunque tutte con caratteristiche negative...
Gli unici "positivi" sono quelli che dovrebbero essere anch'essi cattivi, ma che, loro malgrado, non lo sono...
Diciamo avventura di gruppo, in atmosfera vagamente cyber, molto dark, con una successione di eventi che ti tengono incollato alla vicenda. Molto cinematografico, ma senza perdersi in eccessivi effetti speciali, rimanendo sul contesto anche se alcune situazioni vengono non vengono affrontate se non "di striscio"...
 
16 Ottobre 2009, 20:35:39Commento scritto da bibliotecario
Voto: 6.50
Romanzo che definire adrenalitico è poco, non vi è un attimo di tregua, non ci sono momenti di approfondimento, solo azione ad ogni pagina. Azzardando un parallelo cinematografico proporrei 1999 fuga da NewYork. Anche il culto che da il titolo e il là al volume rimane sullo sfondo, come del resto ogni tentativo per spiegare come si è arrivati al sistema sociopolitico in cui si muovono i protagonisti ma a parte queste pecche, il resto è una cavalcata senza freno in una commistione di generi che va dal Cyberpunk  al western attraverso il noir.
 
12 Ottobre 2009, 14:20:19Commento scritto da Darkyo
Voto: 5.50
Romanzo con delle buone premesse, ma che non riesce mai a decollare perché impastoiato all'interno di sparatorie e scene di azione ripetitive e confusionarie. L'idea principale - l'affascinante Chiesa Elettrica - è ridotta a mero pretesto e, fatta eccezione per la curiosa appendice, non è per nulla sviscerata nelle sue implicazioni sociali e filosofiche. La trama è poco convincente, banalissimo il finale. Deludente.
 
Utenti cui piace il libro
Franz, viralex
Utenti cui non piace il libro
dottogekuri