16 Agosto 2017, 11:32:59Commento scritto da and
Voto: 8.00
Mi è piaciuto molto questo romanzo prima volume della saga: in particolare la descrizione dell'astronave con le enormi armi custodite al suo interno, ma anche e soprattutto i personaggi ti entrano dentro, non sono mai banali.
Forse un pochino troppo lungo in alcune parti, ma decisamente un'ottima lettura che invoglia a proseguire il ciclo.
 
14 Luglio 2017, 16:48:32Commento scritto da capricorno52
Voto: 8.00
Attratto dal clamore intorno all' autore ho iniziato a leggere il ciclo Rivelazione, si seguito il giudizio.
Un libro molto bello del genere Space opera , avvincente la storia e le trame che partono separate per poi incastrarsi , sono da apprezzare le ambientazioni sia del pianeta Resurgam che della Citta del Cratere. La prosa è immediata ed avvincente , personalmente mi sono abituato abbastanza presto all’ alternarsi delle storie e dopo le prime pagine non ho avuto difficoltà nel seguire l’intreccio.
Molte sono le idee ,espresse in questo primo libro,  dell’ l’universo concepito da Reynolds: le navi sfioraluce, la cortina, gli oceani senzienti , umani divenuti cyborg , programmi che si comportano da umani , clonazione e copia dell’ essenza umana , pseudo immortalità cibernetica, virus organici e software .  il mistero rappresentato dagli Amarantini e dall’ Evento, e tant’ altro , tutto cio’ concorre a creare una narrazione affascinate , ampia ed assolutamente coinvolgente , anche tenendo conto che in questo primo libro c’ è poca azione , per lo piu’ concentrata nel finale .
Ad eccezione di  Dan  Sylveste e Khouri Ana  i personaggi umani sono tratteggiati in modo succinto ed essenziale , ma evidentemente l’autore è maggiormente interessato ai fini del racconto a dare spazio alle entità non organiche una sorta di A.I , come Madamoiselle dalla personalità  intrigante, ironica e anche maligna o il misterioso Ladro di Stelle,  certamente la suddivisione in due volumi di un unico romanzo operato dal curatore , non aiuta l’immediata percezione sullo spessore dei personaggi.
In conclusione , il primo volume è  un ottimo romanzo contemporaneo , di un autore che sembra molto amato dalla critica e dal pubblico , per esprimere un giudizio ponderato occorre completare la lettura del secondo volume e conoscere anche le altre opere del ciclo, quindi vale la pena proseguire la lettura con Revelation /2 e le altre opere di Reynolds.  
 
09 Ottobre 2014, 18:33:20Commento scritto da MILES VORKOSIGAN
Voto: 8.00
Non capisco tutti questi giudizi parzialmente negativi su questa prima parte del romanzo, io non ho fatto tutta quella fatica nelle prime 100 pagine come altri forumisti hanno commentato , anzi , credo che abbia iniziato alla larga proprio per introdurre bene nel romanzo i vari protagonisti e le varie trame. L'ho trovato di una fantascienza modernissima, mi piace lo stile e la narrazione , ovvio che alcune leggi fisiche sono andato a cercarle su un libro di fisica , questo mi è anche piaciuto farlo perché adoro la materia, molte cose non le ricordo ed altre non le ho studiate. E' un romanzo di space opera e allo stesso tempo, fantascienza hard . Bello veramente bello. Inizio la seconda parte.
 
03 Settembre 2014, 12:07:40Commento scritto da Fedmahn Kassad69
Voto: 6.00
"Dove sono tutti quanti? Se ci sono così tante civiltà evolute nell'Universo, perché non abbiamo ancora ricevuto prove di vita extraterrestre come trasmissioni di segnali radio, sonde o navi spaziali?"; questo, a suo tempo, ebbe a dire Enrico fermi a proposito dell'assenza di incontri ravvicinati con civiltà extraterrestri.
Rivelazione, romanzo d'esordio di Alastair Reynolds, è la risposta a questo paradosso.
Romanzo hard-SF nel solco di grandi autori come Arthur Clarke, l'autore prevede che nel 2400-2500 l'umanità avrà colonizzato buona parte della galassia, una galassia praticamente vuota tranne poche eccezioni, e ci spiega il perché con grande dovizia di particolari.
Dal punto di vista scientifico è un romanzo inappuntabile, dato che l'autore è un astrofisico, ma dal punto di vista letterario l'ho trovato parecchio carente; personaggi mal caratterizzati, dialoghi poveri, deus ex machina a go-go, insomma, visto la fama che lo precede, avevo alte aspettative su quest'opera, ma devo dire di essere rimasto deluso, una grande visione del nostro futuro non sorretta da adeguati mezzi espressivi.
Non credo che tali pecche siano dovute alla traduzione, dato che venne curata dal grande Riccardo Valla.
Spero solo che nei successivi romanzi l'autore abbia limato i suoi difetti (anche perché li possiedo già, almeno quelli tradotti in Italia), non vorrei avere nuove delusioni.
Sufficienza solo per l'idea.
 
09 Settembre 2013, 15:11:00Commento scritto da fabri
Voto: 8.00
ottima space opera come non si vedeva da anni
 
11 Marzo 2013, 22:10:34Commento scritto da clisimak
Voto: 8.00
Ottimo romanzo dalla prima all'ultima pagina, grande space opera.
 
28 Dicembre 2012, 00:43:58Commento scritto da fieramosca
Voto: 8.00
Leggendo questa prima parte, ritengo che si tratti senz'altro di un ottimo romanzo, anche se per un giudizio definitivo bisogna aspettare di leggere la seconda parte. La storia è ben costruita ed appassionante. Anche se all'inizio le vicende appaiono slegate tra loro, con il procedere della narrazione l'unità dell'intera vicenda appare via via più evidente. Giudizio molto positivo.
 
25 Maggio 2011, 18:03:44Commento scritto da Free Will
Voto: 7.00

C'è solo un modo per apprezzare e digerire questo grasso e grosso romanzo: fare finta di capire tutto ciò che viene descritto e lasciarsi trascinare dall'avventura dei vari personaggi, come se il loro viaggio avesse un senso.
Certo, le invenzioni "scientifiche" sono straordinarie, le immagini di astrofisica appaiono grandiose, le caratteristiche organiche, meccaniche e informatiche delle "persone" più o meno umane, sono decisamente incredibili, la visione dell'universo, nello spazio e nel tempo, è insieme meravigliosa e terrificante.
Però chi è in grado di fare un riassunto, di senso compiuto, di questo insieme di suggestioni? Non diamoci delle arie e ammettiamo umilmente che ci siamo divertiti a farci sballottare in una giostra che ci ha privato di ogni senso dell'orientamento.
Dal punto di vista strettamente letterario, lo stile è piuttosto asciutto, senza grandi evoluzioni, a tratti noioso, anche a causa di varie ripetizioni e per l'inserimento di scene e dialoghi inutili
 
19 Dicembre 2010, 19:55:41Commento scritto da razzomissile
Voto: 8.00
Avvincente la storia e le trame che si incastrano uno con l'altra per poi comporsi nel secondo volume.

Ho particolarmente apprezzato l'ambientazione del mondo desertico e gli accenni mai svelati ,se non sul finale, del fenomeno chiamato Evento; gli scavi archeologici che mi hanno fatto venire in mente certe scene di Indiana Jones e la razza degli Amarantini, evocativa anche solo nel nome.

Un altro aspetto veramente avvincente del romanzo è, a mio avviso, la descrizione dei mondi che fanno da sfondo alla vicenda: l'ambientazione appena accennata lascia spazio all'immaginazione.
Anche qui ho trovato delle affinità con uno dei maestri della space opera che adoro: un certo Jack Vance, autore in grado di dipingere un mondo ed una intera galassia con brevi accenni e descrizioni.
 
19 Ottobre 2010, 23:28:04Commento scritto da hedrock17
Voto: 7.50
Molte idee, ampio respiro della narrazione, rivisitazione  originale di alcuni temi classici della fantascienza più fascinosa : c'è tutto per un libro solido e avvincente. Se solo i personaggi   fossero stati di maggiore spessore e più curate le relazioni fra  gli stessi ed il finale meno interlocutorio e più convincente  poteva venirne fuori un capoloavoro.
 
07 Febbraio 2010, 14:13:01Commento scritto da marsman60
Voto: 7.50
un'ottima storia che pero' come unico difetto viene narrata e si svolge un po' lenta poteva essere piu' vivace magari con qualche scontro e con qualche personaggio in piu'.
mi ha molto appassionato  sia la prima parte che la seconda la quale pero' delude un po' le mie attese spero che nei prossimi 4 tomi se la mondadori li pubblichera' di trovare nell'attuale finale un trampolino di lancio per una storia ancora migliore.
 
06 Gennaio 2010, 17:32:20Commento scritto da joker
Voto: 7.50
Una prima parte davvero convincente (sia nello stile che nella trama) e complessa (nel senso positivo del termine).
E' un libro di ampio respiro, a tratti metafisico, che mi ha fatto provare la sensazione di essere piccolissimo davanti alle forze che governano l'universo.
 
05 Gennaio 2010, 17:34:34Commento scritto da Darkyo
Voto: 8.00
Space opera moderna e avvincente, ricca di idee originali e spunti interessantissimi. La trama è molto ben costruita sotto il piano dell'azione; purtroppo, i colpi di scena e le trovate risultano ammassati in alcuni punti precisi del romanzo, in particolare nel finale, in cui l'autore mette insieme una spiegazione in grado di rispondere a tutti gli interrogativi ma che fa perdere il fascino della scoperta attraverso la lettura. Tutto questo, però, non intacca lo straordinario fascino dello scenario fantascientifico creato da Reynolds. L'unico vero neo è rappresentanto dai (pochi) personaggi, tutti freddi, calcolatori e iper-razionali (anche i protagonisti umani non cibernetici!) e assolutamente privi di passione.
 
26 Dicembre 2009, 11:41:06Commento scritto da erminio
Voto: 7.50
Bello, avvincente, coinvolgente, anche se a tratti un po' disorientante. Probabilmente risente della mancanza di un vero finale in attesa del volume successivo.
 
23 Dicembre 2009, 10:35:09Commento scritto da remotino
Voto: 7.00
Le prime cento pagine sono state discretamente pesanti da leggere, senza una precisa trama, cambi di storie repentine, ti accorgi dopo qualche riga che siamo entrati in un altra storia.
Parecchi personaggi da tenere a mente. Successivamente le varie storie si sovrappongono e si comincia a intuire dove ci porterà il romanzo.
La seconda metà del primo volume diventa scorrevole e tavolta ti prende e non vorresti smettere di leggere.

Il primo volume è positivo ora inizio la seconda parte e ritengo ci saranno colpi di scena.
 
22 Dicembre 2009, 16:29:48Commento scritto da morrow
Voto: 7.50
Molto molto bello. Forse il migliore di questa annata. Bella anche la seconda parte.
 
02 Dicembre 2009, 11:27:02Commento scritto da Dart Fener
Voto: 7.50
Ho trovato le prime cento pagine pesantissime, sembrava quasi che Reynolds fosse stato allievo del connazionale McLeod, che in fatto di pesantezza non è secondo a nessuno. Per fortuna dopo le cose sono cambiate. La trama è diventata interessante e sempre più complessa, ma non difficile da seguire. Adesso urge il seguito!!!!
 
25 Novembre 2009, 19:11:02Commento scritto da Gundam70
Voto: 7.50
Un po' difficile da digerire all'inizio. I continui cambi di location sono fin fastidiosi e spesso ci si accorge di aver cambiato personaggi e ambientazione solo dopo parecchie righe.
Pero' quando a meta' libro le informazioni raccolte raggiungono la massa critica, allora ci si accorge di avere tra le mani qualcosa di superiore al solito.
Buona la prima meta' di Rivelazione. La seconda parte su urania 1553
 
24 Novembre 2009, 21:36:46Commento scritto da npano
Voto: 7.50

Interessante, a tratti molto bello da leggere , gli manca comunque qualcosa per raggiungere l'optimum.

Si può percepire da questa prima parte che l'autore sta pazientemente preparando dei bei colpi di scena che aspetto con ansia nella seconda parte.

Scientificamente rigoroso e nello stesso tempo fantasioso è un bel mix.

Mi lascia comunque la sensazione di non coinvolgimento con i personaggi e le situazioni, un po freddo.
 
29 Settembre 2009, 18:47:39Commento scritto da cat
Voto: 6.00
Regola aurea: mai iniziare a leggere un libro se ne possiedi solo una parte.
Regola disattesa. Risultato: giudizio inattendibile.
Per ora: delusione. Storia molto complessa, pure troppo. Lettura difficile, a volta faticosa.Tutto da rivedere
 
29 Settembre 2009, 14:25:26Commento scritto da mauro
Voto: 8.00
Un giudizio adeguato potrà - a mio avviso - essere espresso dopo aver letto la seconda parte (seconda parte in Italia, naturalmente). Io non ho resistito e ho letto il seguito nell'edizione in inglese.
Non anticipo nulla... ma ho espresso un giudizio finale abbastanza elevato (non è un capolavoro, però...)
 
28 Settembre 2009, 21:27:14Commento scritto da Oldman
Voto: 5.50
Racconto pesante e per niente scorrevole. Ora è invalsa la moda di iniziare con i titoli e gli interpreti come al cinema; ci manca solo che mettano persino il nome del meccanico e poi siamo a posto! ho fatto una fatica boia ad arrivarci in fondo.
 
26 Settembre 2009, 07:19:20Commento scritto da mothra
Voto: 8.00
ottimo davvero questo esordio italiano di Reynolds.Un romanzo ben strutturato con personaggi variegati ed interessanti.Un libro che riporta alla memoria space operas di altri tempi attualizzandone pero' vari concetti.NOn vedo l'ora di leggere la seconda parte per capire il finale ancora decisamente molto nebuloso.
 
23 Settembre 2009, 17:31:21Commento scritto da paolo1805
Voto: 6.00
Sono abbastanza perplesso, mi aspettavo un capolavoro (in base a quanto letto in giro) o quanto meno un'opera di alto livello invece ho trovato una storia che non mi ha per ora convinto ne affascinato. Lo statagemma di avere più protagonisti che operano in posti diversi (e in tempi diversi) e di sviluppare sottotrame che sembrano convergere non è a mio parere stato gestito bene, per oltre metà libro ho fatto molta fatica a seguire gli eventi; inoltre mi sembra che la storia proceda a rilento, senza che succeda niente di interessante fin quasi alla fine del volume. Trovo anche abbastanza stucchevole il ricorso a tecnologie cibernetiche iperavveniristiche oggi così di moda nella SF, infine trovo che troppe situazioni siano non chiare (ad esempio il virus che effeti ha, quanto è diffuso,...).
In definitiva non sono per niente entusiasta, spero migliori nella seconda parte ma non è neanche lontanamente paragonabile a un'opera come il ciclo dell'"Alba della Notte" di Hamilton.
P.S. Continuo a non capire il criterio con cui sono scritte le quarte di copertina
 
17 Settembre 2009, 19:07:11Commento scritto da bibliotecario
Voto: 8.00
Ottima prima parte di un romanzo dal ritmo incalzante di space opera di vecchia memoria ma rivista e attualizzata nei concetti e nello stile. Personaggi interessanti, storia con diverse trame che si intrecciano e convergono verso un finale al momento sconosciuto visto che la storia è stata divisa da Urania in due volumi.
 
15 Settembre 2009, 21:54:41Commento scritto da Eremita
Voto: 7.00
Per essere la prima parte nonè affatto male, molto buono lo stile, bei personaggi, anche se tantini, apparentemente non intricatissima la trama ma ricca di eventi...
l'unica cosa che mi ha lasciato un minimo perplesso è la suddivisione in paragrafi, spesso corrispondente al cambio pagina, che talvolta ti fa credere i leggere il prosieguo degli eventi della pagina precedente, mentre in realtà stai già leggendo le avventure di altri personaggi in altri luoghi e te ne accorgi solo dopo una decina di righe... sulla pagina sinistra leggi gli avvenimenti che si svolgono su un'astronave, cambi pagina e ti ritorvi con altri personaggi su un pianeta senza esserti subito accorto del cambio di scenario... Un po' disorientante...
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente, dottogekuri, elerix, Franz, Thermonuclear Warrior
Utenti cui non piace il libro