24 Febbraio 2012, 17:54:53Commento scritto da remotino
Voto: 7.50
Bello, vale la pena di leggerlo, a metà volume sembrava che tutto fosse risolto, mi sembrava strano, infatti subito dopo la svolta e la storia ricadeva nella suspanse intrigante.
 
15 Febbraio 2010, 23:02:59Commento scritto da maxpullo
Voto: 7.50
Questo romanzo ha diversi punti di contatto sia con il celebre "Dalle fogne di Chicago" che con il meno celebre "Phantoms!", ma se ne discosta sensibilmente per l'assoluta originalità della trama.
Anche qui, infatti, c'è una creatura ameboide misteriosa, un mostro "affamato" da distruggere o da cui essere distrutti, eppure anche se questa orrida creatura condivide la genesi casuale del clone di Thomas e Wilhelm e la ferocia del "milleforme" di Koontz, essa è tuttavia destinata ad evolversi in un modo assolutamente impossibile da prevedere e non necessariamente malvagio.
L'eccellente caratterizzazione dei personaggi, i dialoghi a tratti spassosi con battute al fulmicotone, le interessanti digressioni pseudo-scientifiche sulla teoria dell'evoluzione della vita e l'alternarsi dei punti di vista tra gli uomini e la creatura rendono questo romanzo assolutamente unico nel suo genere.
Merita la lettura
 
28 Gennaio 2010, 10:37:32Commento scritto da luciana
Voto: 9.50


    
Davvero intrigante questa storia di Lovin, dove niente sembra andare per il verso giusto. L'autore crea una suspence continua, mandando perennemente a monte i piani del protagonista. La storia è pervasa dalla lotta (eterna) tra la paura per una novità (di cui immediatamente si nota solo il pericolo), e il desiderio di conoscere e scoprire la novità stessa.
Il muco inventato da Lovin non è altro che uno stregone dal quale tenersi lontano perchè considerato diverso e pericoloso. Wiley, volutamente scambiato per uno scienziato pazzo, è l'unico che cercherà d'interagire col muco.
Splendide le prime parole del pericolosissimo muco: "Tutti tentano vivere. Io tento vivere. Possibile tutti vivere?"
Chi uccide chi? Il muco uccide gli uomini, o gli uomini uccidono il muco?
L'appunto che faccio al libro è il passaggio troppo brusco tra il pericolosissimo finale e ciò che accade nel capitolo successivo. La fine del libro viene troncata, creando un fastidioso e deludente buco temporale che trasporta il lettore lontano dal pathos della storia con troppa velocità.
Interessanti le riflessioni mucotiche sparse lungo il libro - ciò che è pericoloso per l'uomo è, però, in grado di pensare.


Ho trovato sciocchino il racconto finale "La fanciulla di fuoco".
  
 
06 Febbraio 2008, 23:55:24Commento scritto da marco.kapp
Voto: 9.00
Mitico! Terrorizzante dalla prima all'ultima pagina!
 
21 Giugno 2005, 15:30:28Commento scritto da attiliosfunel
Voto: 6.00
Mediocre. Voto positivo solo perché sono riuscito a terminarne la lettura.
 
Utenti cui piace il libro
Robod5, raffa, robipek
Utenti cui non piace il libro