03 Aprile 2017, 13:30:47Commento scritto da raffa
Voto: 8.00
Notevole
 
30 Dicembre 2014, 10:42:42Commento scritto da and
Voto: 7.00
Bel romanzo di genere catastrofico in cui l'umanità viene a contatto con un'epidemia mortale, ben caratterizzati i personaggi.
 
26 Febbraio 2014, 11:45:19Commento scritto da Han Tavers
Voto: 7.00
Buon romanzo abbastanza agile nelle descrizioni entomologiche; si legge velocemente.
 
23 Aprile 2013, 11:32:49Commento scritto da Nova68
Voto: 6.00
Decisamente non è il mio genere. Per carità, l'epidemia è fin troppo realistica e ben descritta, quasi reale e tangibile. Talmente tangibile, che mentre ero in lettura ho scorto una zanzara che svolazzava in casa. Ho avuto un attimo di panico.... Purtroppo dalla metà in giù, la storia, l'angoscia, va scemando ed il tutto si sgonfia, sia per la risoluzione della storia sia per l'happy (?) end sentimentale. Sono indeciso tra il 6 stiracchiato ed il 5 pieno. Considerato che sono di manica larga, metterò un 6. Ma mi riprogongo di rivedere tutti i miei voti, entro fine anno.
 
06 Marzo 2013, 11:39:59Commento scritto da Scubamanu
Voto: 9.00
Adoro le epidemie!
E questa è una gran bella epidemia! Intendo scientificamente ben fatta.
Tutti i collegamenti sono stati curati e nulla è lasciato al caso.
E' stato un piacere divorare questo libro!
 
11 Luglio 2011, 23:10:28Commento scritto da belvas
Voto: 9.00
E' un romanzo che a parere mio rasenta la perfezione, scenario ben descritto, ipotesi di partenza assolutamente plausubile e descrizione del morbo raccapricciante e realistica senza la superficialità che spesso riduce il valore di alcune opere del genere fs, soluzione finale senza il solito buonismo ed eroismo senza macchia e senza paura, ma coerente con il romanzo. Non puo essere, tuttavia, la perfezione poiche questa è riservata a chi produce più opere dello stesso livello, cosa che non è applicabile all'autore, "il campo degli ufo" è da dimenticare e pure in fretta.
 
18 Settembre 2010, 15:58:05Commento scritto da bibliotecario
Voto: 7.00
Fs catastrofica per questo buon romanzo, che si dipana ben scritto, partendo da una idea iniziale interessante e spiegata attentamente senza però mai annoiare.
Lo svolgimento è quello classico per questo tipo di storie: la casuale scoperta di una minaccia per tutta l'umanità, l'iniziale sottovalutazione della stessa, la successiva lotta disperata di pochi consapevoli contro il male scatenato dalla natura e dall'uomo.
 
21 Agosto 2010, 14:20:32Commento scritto da maxpullo
Voto: 8.00
Un capolavoro assoluto della fantascienza catastrofista, non soltanto per la narrazione eccellente e per le interessantissime (ancorchè tremende) informazioni su uno dei flagelli domestici più diffusi come la zanzara, ma anche e soprattutto perchè ci presenta una storia crudele e spaventosa che nulla esclude possa davvero accadere.
L'autore non ci risparmia nè l'orrore della malattia nelle sue fasi con alcune descrizioni davvero penose e raccapriccianti e nè una serie di nozioni al limite del testo di biologia sugli usi e costumi delle zanzare comuni, le Culex, ma tutto questo, anzichè annoiare o disgustare finisce per irretire e, nonostante la mole, questo è un libro che si finisce in brevissimo tempo.
Nulla è lasciato al caso e, dall'apparizione delle prime mummie nel Pacifico, fino alla scoperta del morbo ed a quella della sua cura, l'azione prosegue serrata attraverso le avventure dei protagonisti finchè alla fine tutti i conti, in qualche maniera torneranno e nessuna vicenda risulterà sospesa o non terminata. Assolutamente necessaria la tenue sfumatura di rosa che tinge la vita dei personaggi principali: questa serve senz'altro a renderceli più graditi, ma anche ad attenuare la pesantezza della situazione.
Se dei difetti si possono trovare, questi sono esclusivamente nel finale un po' rocambolesco e nel tono molto critico dell'autore che alla fine fa sembrare una vicenda assolutamente plausibile quasi come una sorta di punizione divina contro chi compie "violenza" sulla natura. Dalle multinazionali americane alla chiesa romana ce n'è per tutti, ma va detto che il romanzo non aveva assolutamente bisogno di queste considerazioni a margine per essere più che convincente nella sua drammaticità.
Molte interessanti considerazioni sul ruolo della zanzara nel corso dell'evoluzione, infine, arricchiscono il fascino di un romanzo che non si dimentica, senza dubbio una delle cose migliori della collana nonostante il finale forzatamente "melenso".
 
26 Agosto 2008, 12:51:37Commento scritto da grifone58
Voto: 7.00
Buon romanzo a sfondo ecologista
 
25 Febbraio 2007, 10:00:42Commento scritto da favoloso22
Voto: 5.50
Aiuto! Una cattiva multinazionale americana, dragando il fondo dell’oceano, ha risvegliato un epidemia che mette in pericolo l’umanità!
Buona idea, anche se un’po sfruttata: romanzo del filone ecologista ben costruito nella parte iniziale, poi via via sempre più scontato e scritto di corsa.
L’happy end poi risulta addirittura insopportabile per quanto zuccheroso: c’è da farsi venire la carie!  
 
02 Maggio 2005, 09:41:29Commento scritto da marsman60
Voto: 8.00
BELLA TRAMA E OTTIMA IDEA
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente
Utenti cui non piace il libro
attiliosfunel