05 Giugno 2015, 22:14:33Commento scritto da contericci
Voto: 6.50
Romanzo piuttosto datato di un genere che ebbe il suo capostipite ne l'Esorcista di William Peter Blatty. Perciò riletto a distanza di decenni, mostra qualche limite strutturale perché ormai nessuno si spaventa più di fronte a un tema piuttosto sfruttato. Detto questo l'autore padroneggia la materia con buona tecnica anche se la storia avrebbe meritato qualche capitolo in più. Certo, la fantascienza c'entra poco ma la storia è inverosimile come la guerra dei mondi. Per il resto bisogna dire che il protagonista fa proprio una bella morte.
 
11 Gennaio 2009, 14:24:51Commento scritto da gretana
Voto: 7.50
Come "La reliquia", altro bellissimo libro di questo scrittore, sono dell'idea che non c'entri niente con la fantascienza. Ma ringrazio sia stato pubblicato su Urania.
 
18 Dicembre 2008, 12:30:45Commento scritto da maxpullo
Voto: 7.50
Mi viene spontaneo scrivere "da paura", ma sarebbe una battuta scontata.
Dalla "bambola malvagia", agli spiriti tormentati, dalle spettrali apparizioni "de visu" a quelle sulle lastre fotografiche, dagli inspiegabili efferati delitti sino all'intervento del medium ed al finale "salvifico", il romanzo di Herbert sfrutta sapientemente molti dei clichè già ampiamente abusati dalla letteratura e dal cinema horror. Ma la mano felice di questo grande maestro dell'horror e del sovrannaturale, attraverso anche un montaggio quasi "cinematografico", riesce a dare un senso inquietante e nuovo a questa pletora di immagini ed a tessere una trama del tutto originale che mi ha lasciato incollato alle pagine del libro sino all'ultima rivelazione finale, davvero degna de "Il sesto senso".
Tra le cose scritte da Herbert, questo romanzo è certamente quello più di maniera, nemmeno lontanamente paragonabile al suo capolavoro "Fluke", ma comunque degno di essere annoverato tra le mie cose preferite mai apparse nella collana.
Da oscar l'inquietante copertina di Karel Thole che da sola crea l'atmosfera giusta per apprezzare sino in fondo questo libro!
 
04 Marzo 2008, 10:22:53Commento scritto da metalupo
Voto: 7.50
Thiller sovrannaturale di buona fattura sul piano stilistico e dei dialoghi e della caratterizzazione dei personaggi. Lettura che mantiene sempre vivo l'interesse. Effetto complessivo un po' rovinato dal fatto che gioca con atmosfere e situazioni ormai già ampiamente digerite e sfruttate dal cinema. Anche l'idea a sorpresa finale risente in questo senso. Di notevole pregio la capacità di dipingere vividamente, e con pochissime parole, quadretti quotidiani della gente di provincia di notevole credibilità, nella loro banalità, e al contempo ad altissimo potenziale di inquietare il lettore.
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente


Utenti non associati:

attiliosfunel, Robod5, egiteo, raffa
Utenti cui non piace il libro