06 Giugno 2018, 23:15:11Commento scritto da contericci
Voto: 5.50
Prova piuttosto deludente rispetto alle altre fornite da questo autore. Una nebbia giallastra e densissima, che induce alla pazzia chi la respira, sale da una improvvisa fenditura originatasi nella campagna inglese. Le origini del misterioso fenomeno (e te pareva?), hanno a che fare con gli esperimenti chimici dell'esercito. Che succederà quando i gas venefici arriveranno a Londra? Come difendersi dai suoi nefasti effetti? La cura è complicata ma c'è. Il novanta per cento del romanzo comprende una lunga lista di impressionanti ammazzamenti, inesplicabili suicidi di massa, decapitazioni, strozzamenti e chi più ne ha più ne metta. Lui e lei, i due protagonisti della granguignolesca vicenda, colpiti anch'essi dal male, hanno la fortuna di rinsavire prima che sia troppo tardi. Per stomaci forti.
 
13 Giugno 2013, 11:53:26Commento scritto da and
Voto: 8.00
Un chiaro esempio di come, se si sa scrivere bene, sia possibile produrre grandi romanzi nonostante un idea di fondo per niente originale. Gran bel libro.
 
03 Dicembre 2009, 15:10:38Commento scritto da maxpullo
Voto: 8.00
Premetto che James Herbert è un autore che a me personalmente piace molto (Il superstite, Fluke l'uomo-cane). Nonostante ciò ho fatto fatica ad apprezzare questo romanzo fino in fondo: probabilmente a causa di alcune descrizioni un po' troppo "crude". Se però si sorvola su questi aspetti e ci si lascia coinvolgere dall'atmosfera da incubo, ci si accorge di non riuscire a smettere di leggere e la sensazione finale è quella di aver davvero letto un capolavoro forse quasi meglio del "Giorno dei Trifidi"
 
30 Aprile 2009, 11:27:26Commento scritto da attiliosfunel
Voto: 6.50
Sicuramente un solido thriller (l'ho letto nell'edizione Classici Urania, quindi non ricordo altro)
 
30 Aprile 2009, 10:48:08Commento scritto da crizzo
Voto: 7.50
Bel romanzo, avvincente fino alla fine; assolutamente da non perdere.
 
Utenti cui piace il libro
Robod5, cceccyy, raffa
Utenti cui non piace il libro