09 Settembre 2016, 17:48:24Commento scritto da remotino
Voto: 7.50
Ecco, questo romanzo è uno di quelli che dici, ok ancora un capitolo, ma poi ne inizi un altro e un altro ancora. Certamente affascinante ovviamente un poco datato ma siamo a metà anni '50. Devo dire che il finale non mi è entusiasmato ma questo è., avrei potuto dare un otto. In alcune parti si rivela alcune contraddizioni, e gli amici di Andrew fanno veramente imbestialire ma è la vena comica del romanzo.
 
24 Ottobre 2014, 11:18:47Commento scritto da PabloE
Voto: 5.00
Ok, il planetary romance non è di mio gusto. Già Vance non riesce a stuzzicare il mio cervello, tal Barrett non è riuscito nemmeno a farmi chiedere dove volesse andare a parare. Lo spunto già di per sè poco originale dell'elemento di disturbo in un mondo monotono non viene nemmeno sfruttato a dovere, manca di profondità cosicchè il tema che prevale è quello avventuroso. Ma di avventuroso nel romanzo c'è molto poco. Cosa c'è quindi in questo Urania? Il breve articolo sull'evoluzione di Asimov.

P.S. diciamocelo, dopo settimane o mesi di astinenza non credo qualcuno si farebbe scrupoli a fiondarsi sulla donna dei propri sogni, figurarsi starsene altre due settimane a mirarla e rimirarla nella sua nudità senza l'intervento di una vasodilatazione: amico io mi farei qualche domanda.
 
14 Giugno 2013, 19:26:07Commento scritto da mitd
Voto: 7.50
Bel romanzo: trama lineare, ambientazione curiosa e a tratti sorprendente, scrittura brillante e buona cartterizzazione del personaggio principale (gli altri, volutamente credo, sono appena abbozzati). Il finale può far sollevare un sopracciglio, ma almeno non è scontato né banale.
 
24 Settembre 2012, 09:55:47Commento scritto da and
Voto: 8.00
Bello! Il pianeta sembra uscire da un disegno di Dalì da quanto il paesaggio e i personaggi sono surreali.
La trovata delle idee che ne cambiano la morfologia la trovo molto particolare, forse il finale lascia un po così.
Altamente consigliato
 
30 Aprile 2012, 23:03:51Commento scritto da Notman
Voto: 6.50

Prima parte decisamente scorrevole in cui regna la meraviglia per il nuovo (paradossale meraviglia per un pianeta così spoglio) e gli incontri che fomentano dubbi al nostro Andrew Gavin, economista profugo della prima ora.

Seconda parte più pregnante ma forse un pochino più debole, finale inaspettato e che mi ha un pochino deluso.
 
11 Dicembre 2009, 09:08:37Commento scritto da maxpullo
Voto: 8.00
Ecco un libro che rileggo sempre con piacere e che sono contento sia stato uno dei miei primissimi Urania. Consigliato a tutti
 
26 Giugno 2009, 17:54:14Commento scritto da Eremita
Voto: 6.50
Carino, a momenti anche ironico, ma mi ha convinto poco. Carini i protagonisti, ma niente più. Si legge bene e senza impegno, ma non coinvolge molto. Temi principali, la diversità e le possibilità dell'umanità.
 
07 Novembre 2007, 15:17:09Commento scritto da Darkyo
Voto: 9.00
Il naufrago Andrew alle prese con un pianeta incredibile (nel senso etimologico del termine) e i suoi stranissimi abitanti (e i loro costumi altrettanto strani). Molto suggestivo e inaspettato il capitolo finale. Stile asciutto ed efficace, una trama semplice ma avvicente e tanta, tantissima ironia rendono questo romanzo un vero gioiello.
 
09 Luglio 2007, 19:29:31Commento scritto da ackseth2003
Voto: 8.50
Molto buono!

La narrazione in prima persona è scorrevole, avvincente e permeata di una vena di ironia che certo non guasta.

Da leggere ;)
 
01 Aprile 2007, 22:05:32Commento scritto da Dottor Plutone
Voto: 9.50
Lo ricordavo con gran piacere, l'ho riletto per verificare e confermo!
Mi piacciono le storie dove tutto è possibile........
 
Utenti cui piace il libro
attiliosfunel
Utenti cui non piace il libro
elizara