13 Maggio 2016, 11:45:22Commento scritto da Belgimardo
Voto: 9.50
Sono particolarmente affezionato a questo volume. E' il primo Urania che ho letto.
 
05 Marzo 2011, 17:35:26Commento scritto da Free Will
Voto: 6.00

E' impossibile sapere quanti libri di Larry Niven si possono ricondurre al cosiddetto ciclo dello "Spazio Conosciuto" ed in quale ordine debbano essere letti, anche perché Urania ne ha pubblicati solo una parte ed alla rinfusa, perfino in sotto-collane. Comunque questa antologia di cinque racconti risale al 1968 e quindi dovrebbe essere uno dei primi libri del ciclo.
Detto questo, si tratta di una lettura divertente, anche se non esaltante, scritta in uno stile tipico dell'epoca. Niven è un buon artigiano, piuttosto prolifico, abbastanza fantasioso, ma con alcune idee fisse. Per esempio è ossessionato dal mito anglosassone di Beowulf e del Grendel (al punto che ha scritto due romanzi con chiari riferimenti, anche nel titolo, al suddetto mito): in questi racconti un protagonista ha il nome di battesimo Beowulf ed il titolo originale dell'ultimo racconto è appunto Grendel.
Ad appesantire la lettura c'è la traduzione dell'antica Beata della Frattina, con un linguaggio vetusto anche per quei tempi.
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

ciccio, Vedi il profilo utente, elizara
Utenti cui non piace il libro