13 Febbraio 2018, 22:56:24Commento scritto da contericci
Voto: 7.00
Romanzo che, pur partendo da un espediente inverosimile (il cervello asportato dal cranio che continua a vivere come se nulla fosse grazie a qualche piccolo accorgimento), affronta grandi tematiche etiche. Dai rapporti tra marito e moglie ai limiti della ricerca scientifica, passando attraverso i dilemmi giudiziari con tutta la loro complessità. Siodmak, poi, è anche un bravo scrittore, ha stile e ottima tecnica narrativa, ma di fantascienza, in questo romanzo, c'è solo la telepatia.
 
04 Novembre 2017, 17:59:28Commento scritto da astrologo
Voto: 8.50
Libro che non ti permette di lasciarlo per diluire la lettura nel tempo. Ritmo, azione, dramma, sono le componenti migliori di questo romanzo basato sul "doppio". Il testo rovescia totalmente il concetto per narrare di un esperimento destinato si dall'inizi0o a creare guai per lo scienziato. Imperdibile, da leggere e da conservare accuratamente. E' un horror a base fantascientifica scritto come un giallo.
 
25 Luglio 2014, 19:14:56Commento scritto da belvas
Voto: 9.00
Avevo già letto altre cose dell'autore ed anche stavolta non mi ha deluso, forse di fantasciena ce ne è poca, ma azione, pathos, colpo di scena finale fino alla amara verità per il genere umano, rendono questa lettura piacevole e verosimile. non a caso ne esiste una versione cinematografica. Ottimo
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro