29 Giugno 2013, 00:55:52Commento scritto da antosimov
Voto: 7.00
Un libro molto particolare , non è'  fantascienza  ma è ben strutturato ed è imperdibile per gli appassionati di scacchi.
Mi è sembrato avvincente anche se un po' complesso. Molto utili le note alla fine da utilizzare durante la lettura.
 
08 Marzo 2012, 23:06:17Commento scritto da maxpullo
Voto: 7.00
Fino alla rivelazione finale mi ero davvero centellinato questo romanzo che mi teneva avvinto come in una sorta di incantesimo ed ero pronto a consacrare un nuovo capolavoro di quelli con la "C" maiuscola.
E si, perchè il meccanismo praticamente perfetto messo su da Brunner è quello delle grandi opere: non una parola di più, non una di meno, paragrafi che si chiudono sempre con un colpo di scena o con una rivelazione, un mistero che si infittisce pagina dopo pagina ed una storia che ti spiazza perchè Fruttero & Lucentini (due che sapevano bene il fatto loro) hanno sapientemente dosato le giuste rivelazioni nella quarta di copertina creando grandi aspettative e contribuendo ad alimentare l'atmosfera irreale in cui si muove il protagonista.
Un libro capolavoro insomma che tuttavia si sgonfia all'improvviso con uno dei tonfi più spettacolari che ricordi: la rivelazione (ampiamente anticipata dalla quarta di copertina) non è affatto spettacolare, bensì suona quasi patetica e le spiegazioni che l'autore adduce per giustificare la storia ed il suo svolgimento appaiono farraginose, approssimative e pretestuose (come venivano controllati i pezzi?)... alla fine ci si ritrova ad aver goduto immensamente di una lettura insolita, metà giallo, metà noir, metà romanzetto sui dittatori dell'america latina (esiste questo genere?) che, senza la bravura dei due curatori di Urania nel presentarla e senza la bravura di Thole nel disegnarla in copertina e senza la bravura di Brunner di averla concepita e saputa guidare fin quasi alla conclusione, sarebbe stata assolutamente mediocre.
Tutto sommato un buon libro, originale e ben concepito, che però ha due difetti: 1) non è assolutamente fantascienza e 2) dopo tutto quel misterioso mistero poteva finire un po' meglio. Avrei senz'altro apprezzato di più lo scienziato pazzo o gli alieni che attraverso suggestione ipnotica o onde mentali costringevano i personaggi ad agire in un certo modo, ma tant'è... Brunner non ci ha pensato e va bene così.
 
05 Maggio 2005, 20:12:28Commento scritto da Zapod
Voto: 6.00
Sostanzialmente positivo, forse troppo intricato per le mie povere capacità...Lungo e in alcuni tratti dispersivo. Non mi ha entusiasmato, ma penso che a un appassionato di strategia scacchistica debba e possa piacere di più.
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro