11 Settembre 2018, 17:35:22Commento scritto da astrologo
Voto: 7.50
Noir fantascientifico scritto da un ottimo autore che dimostra come non sia necessario tirare in ballo alieni, galassie nemiche e/o altre paccottiglie del genere per creare una storia quale che sia. Ho anche letto gialli e posso dire con cognizione di causa che questo libro è migliore di certi "capolavori" vuoi di fantascienza che del genere poliziesco.
 
18 Agosto 2015, 00:02:49Commento scritto da mothra
Voto: 6.50
Testo di qualita' altalenante..in alcuni momenti ti avvince in altri ti annoia....un techno noir non particolarmente sagace ma con alcuni spunti interessanti scritto sempre e comunque con la consueta maestria cinematografica che speriamo portino presto Foster ad approfondire in altri testi la psciologia  e la figura del detective Cardenas e del suo fido secondo Haiaki.
 
03 Maggio 2010, 09:58:19Commento scritto da iogy
Voto: 9.00
Mamma mia che bella sorpresa!
Preso solo per finire il mese d'aprile con un libro di cui,pensavo, mi sarei liberato in fretta e furia per fare spazio ad altri e nuovi.... e invece tho!! mi ritrovo a considerarlo tra i migliori che ho letto da quest'anno...
Il titolo non mi ispirava tantissimo e devo dire, col senno di poi, che non ci azzecca niente...a parte il dibattito Meridiano/Parallelo, leggendolo tanta paura non l'ho avuta....suspence, sì...quel senso di incertezza che hanno molti thriller, sì...ma paura per niente...
Qua e là qlc difettuccio (forse l'ispettore e il suo aiutante potevano essere descritti con maggior approfondimento) ma la storia scorre benissimo...c'è mistero, c'è azione, ci sono tutti gli elementi per definirlo un libro da sf...
Non sarebbe male se l'autore continuasse a scrivere thriller su questo personaggio...speriamo!
 
06 Dicembre 2009, 15:58:28Commento scritto da luciana
Voto: 6.00

E' un libro cinematografico, come Foster sa fare benissimo.
Da leggersi nei ritagli di tempo per rilassarsi la testa.
Interessante avventura in puro stile americano. Angel Cardenas ricorda il John Wayne di "arrivano i nostri", cioè il classico eroe americano che salva tutto e tutti da situazioni impossibilmente inimmaginabili.
Non manca neanche il contorno di fanciulle in pericolo (nè di quella da portarsi a letto - ovviamente la più anonima di tutte!), che saranno salvate dal nostro eroe.
 
18 Agosto 2007, 00:34:55Commento scritto da caioiii
Voto: 6.50
un bel noir, che ricorda blade runner, ma solo la prima parte. La seconda quasi noiosa, priva di azione.
 
06 Giugno 2007, 15:57:45Commento scritto da Free Will
Voto: 6.00
Sono arrabbiato per il solito titolo cretino italiano (anzi lippesco): naturalmente la Strip è su un parallelo e non su un meridiano (nonostante ciò che pensa Doralys) e poi la parola "paura" fa pensare più ad un horror che ad un poliziesco.
In realtà è proprio un discreto poliziesco, a volte noioso, a volte brillante.
Di fantascienza c'è solo una piccola spolverata di tecnologia, un pizzico di ingegneria genetica, una spruzzata di talenti speciali, ma sembrano più pretesti per creare un'ambientazione diversa.
Interessante la "città delle scimmie", anche se non è proprio originalissima (nessuno si ricorda il "Pianeta delle scimmie"?).
Il finale è proprio stupido.

 
04 Maggio 2007, 18:32:49Commento scritto da frapol
Voto: 8.00
Bel noir, ambientazione suggestiva, personaggi hardboiled ben caratterizzati. Decolla bene, ma perde leggermente nel finale. Aspetto gli altri romanzi del ciclo annunciati da Urania.
 
26 Aprile 2007, 13:10:51Commento scritto da loojoo
Voto: 7.00
Avvincente la prima parte; la seconda un po' meno. Tutto sommato un buon giallo anche se in un paio di volte non viene data spiegazione dell'accadimento di certe situazioni.
 
27 Marzo 2007, 10:19:04Commento scritto da Lazarus
Voto: 7.50
Bel romanzo, di facile lettura, il finale un pò sottotono rispetto al resto del racconto. Qualche piccola banalità ma nel complesso molto piacevole.
 
14 Marzo 2007, 14:13:05Commento scritto da npano
Voto: 7.50
L'ambientazione del romanzo mi è piaciuta molto, un futuro prossimo credibile e descritto bene.
La storia si fa seguire e dispensa nelle giuste proporzioni le sorprese.
Il protagonista è più che fortunello salva la pelle sempre all'ultimo momento.
OK il romanzo è giusto
 
13 Marzo 2007, 15:21:27Commento scritto da attiliosfunel
Voto: 7.00
Si fa leggere (cosa non scontata per il livello medio del lippianesimo da 10 anni a questa parte su Urania)  8)
 
27 Febbraio 2007, 23:53:04Commento scritto da Paolo-42
Voto: 6.50
Un giallo ambientato nel futuro.
Gradevole  :)
 
21 Febbraio 2007, 17:38:08Commento scritto da Gundam70
Voto: 7.50
Bene, bene, l'ho finalmente letto anche io e sono rimasto soddisfatto (ma non dal finale). E' un buon giallo con tanta SF, che ci propone una visione futuribile degli States tra qualche anno. E' noto che gia' oggi la seconda lingua piu' parlata negli States e' lo spagnolo, tant'e' che i cartelli spesso sono bi-lingue e le forze dell'ordine devono sapere parlare spagnolo. Non mi ha stupito quindi vedere che Foster ipotizza una parlata consolidata che sia il ricavato di queste due lingue.
Mi sono piaciuti molto i vari accessori inventati dall'autore per dare costantemente un tocco di Fantascienza al suo racconto.
Ancora peccato per il finale.
 
05 Febbraio 2007, 11:07:33Commento scritto da Deep
Voto: 7.50
Ebbravo Foster!
Un bel romanzo, scritto bene e senza troppe cadute di tono. Belli anche i personaggi, soprattutto la figura dell'ispettore.
Qui e la si nota qualche banalità, qualche incongruenza, e qualche trovata/soluzione un po' stiracchiata e tirata per i capelli.
Ma tutto sommato mi è piaciuto e dato che il finale è aperto, aspettiamo di leggere anche il seguito sperando sia all'altezza del suo predecessore.

Ce ne fossero tutti i mesi di romanzi così...
:-)

Ciao a tutti
 
31 Gennaio 2007, 22:22:29Commento scritto da paolo1805
Voto: 7.00
Una discreta storia, articolata in poche scene efficaci, anche se la risoluzione finale non è particolarmente brillante. Interessante l'ambientazione e l'ampio ricorso a "oggetti tecnologici plausibili".
Una domanda: ma come fanno a scegliere il titolo in Italiano (tanto per cominciare la Strip mi sembra disposta lungo un parallelo e non un meridiano...)?
 
27 Gennaio 2007, 11:07:55Commento scritto da cat
Voto: 8.00
Bella la storia, belle la atmosfera e l'ambientazione. Un solo protagonista, ben caratterizzato, che fa da filo conduttore e rende il romanzo di facile lettura. Si vede la mano di uno scrittore abituato a lavorare anche con le immagini.
Finale che non chiude. Speriamo che il seguito sia altrattanto valido.
 
24 Gennaio 2007, 10:34:36Commento scritto da marsman60
Voto: 8.00
bello e avvincente qualche personaggio occasionale che sembra promettere molto   non viene utilizzato piu' di tanto.
 
11 Gennaio 2007, 18:37:51Commento scritto da Darkyo
Voto: 6.50
Una interessante e divertente commistione di generi (noir e fantascienza) che si lascia leggere con facilità, anche se non con voracità. Il finale troppo veloce e anonimo mi ha francamente deluso. All'ultima pagina, troppe domande in sospeso... che si tratti un nuovo ciclo? (Stavolta, forse, non mi dispiacerebbe... :D )
 
09 Gennaio 2007, 18:28:08Commento scritto da Dart Fener
Voto: 7.00
Ciao, sono sempre io, vegeta, ma con un nick più attinente con la SF!
Finalmente un romanzo decente!
Un'indagine poliziesca ambientata nel XXII secolo, descritta da Foster in maniera convincente e accurata, all'interno di una società degradata che richiama alla mente il film Blade Runner di Ridley Scott.
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro