18 Febbraio 2017, 12:46:28Commento scritto da astrologo
Voto: 6.00
Libro decisamente datato, probabilmente mal tradotto e dallo stile troppo ottocentesco. Mi ci è voluta molta pazienza per finirlo e debbo giudicarlo come opera minore di uno scrittore in genere valido, sufficienza sofferta.
 
03 Gennaio 2013, 23:46:09Commento scritto da maxpullo
Voto: 7.50
Questo è un libro davvero curioso e molto godibile.
La storia cattura da subito l'attenzione del lettore con una trama affascinante e ricca di azione e, nonostante l'impressione che l'autore stia "giocando sporco", nascondendo elementi preziosi alla comprensione della vicenda, la voglia di proseguire è talmente forte che quasi non ci si fa caso.
Nonostante, infatti, la vicenda sia vissuta soprattutto attraverso gli occhi e la mente del protagonista, si fa fatica a comprendere le sue azioni e si stentano a conoscere le motivazioni che lo animano ed il segreto dei suoi misteriosi poteri: è un po' come se Russell volesse di proposito tenere il lettore a debita distanza, scegliendo accuratamente cosa e quanto rivelare in una sorta di stillicidio che pagina dopo pagina, aumenta la curiosità e la voglia di leggere ancora.
L'irritazione per questo modo di fare, tuttavia, viene perfettamente mitigata dall'appassionate guerra che vede coinvolti e contrapposti tra di loro mutanti dai poteri straordinari.
Ma alla fine Russell spiega tutto e, con un finale insolitamente bello poetico, ricompone i vari pezzi del mosaico e ci regala una immagine della vita e dell'evoluzione assolutamente sorprendente ed originale per l'epoca in cui il romanzo è stato scritto.
Un classico da leggere assolutamente.
 
24 Gennaio 2012, 11:33:44Commento scritto da Arne Saknussemm
Voto: 7.50
Russell scrive sf senza mai affrontare, anzi solo sfiorando marginalmente, argomenti tecnici. Non ci sono congegni strani, descrizioni di astronavi, tecnologie particolari sullo sfondo o come parte integrante della storia.
In questo romanzo abbiamo due colonie terrestri, tanti mutanti (terrestri e non), una razza potente ed evoluta che resta un mistero anche per il lettore, una guerra tra Terra, Venere e Marte, il nostro eroe... e l'assoluta convinzione che nel cosmo non siamo soli... che cio' che per noi è tecnologia, evoluzione, per altre civiltà non è altro che uno stadio primitivo di una razza poco piu che rozza.
Con uno stile semplice e "leggimileggimi", questo romanzo mi ha catturato, davvero piacevole, senza troppe pretese, con alcune parti che potevano anche essere sviluppate meglio, ma comunque una lettura molto piacevole.

7,5
 
16 Maggio 2006, 12:20:45Commento scritto da francibass
Voto: 7.00
1 - "Sentinelle del cielo" è un romanzo dallo stile molto meno ironico di quello che Russell ci ha abituati nelle sue opere migliori. Come dice il titolo narra la vicenda di due sentinelle che si occupano di proteggere la Terra da misteriosi piani di conquista orditi da forze non terrestri e attuati da potenti mutanti provenienti dalle colonie di Marte e Venere. Il diabolico protagonista, David Raven, sfiderà i mutanti sul loro stesso campo e sventerà la minaccia. La lettura è agile e lo stile narrativo fluido e avvincente pur senza colpi di scena. Forse il protagonista è un po' troppo potente e ha vita facile con gli ignari mutanti ma comunque risulta coinvolgente.
 
14 Giugno 2005, 11:24:04Commento scritto da marsman60
Voto: 7.00
ottimo libro
 
Utenti cui piace il libro
munfrin
Utenti cui non piace il libro