13 Maggio 2016, 23:53:00Commento scritto da contericci
Voto: 7.50
Romanzo cult pieno di simbolismi che facendo leva sulle nostre recondite paure, affronta il tema del significato della vita e del valore della persona. Né sfugge al lettore l'altra metafora che impregna il testo: in quegli anni il timore dell'Unione Sovietica e della sua ideologia erano viste come qualcosa dell'"altro mondo", che poteva conquistare il cuore e le menti degli americani trasformandoli in esseri senza emozioni capaci solo di vivere una vita pacata, senza scosse, come le creature biotiche che nascono dagli enormi baccelloni replicando, ma solo fisicamente, gli esseri umani "originali". E' quindi anche un romanzo del suo tempo, con un finale purtroppo non all'altezza dei grandi leit-motiv che lo contraddistinguono.
 
04 Luglio 2015, 12:55:30Commento scritto da astrologo
Voto: 10.00
Assoluto capolavoro della fantascienza sull'invasione aliena della Terra. Il film migliora addirittura il finale del libro (cosa mai fatta prima e/o dopo).
 
30 Dicembre 2014, 01:40:15Commento scritto da adso
Voto: 9.50
Una delle migliori invasioni di tutti i tempi. La tensione e l'angoscia vanno di pari passo con la curiosità di sapere come si concluderà la storia. Bellissimo anche il film che ne é stato tratto, nonostante il finale assai diverso. Da leggere assolutamente
 
12 Dicembre 2013, 17:31:36Commento scritto da MILES VORKOSIGAN
Voto: 8.50
La fantascienza, chi dice che tocca ricorrere alle astronavi o ai raggi laser per raccontarla, Finney racconta quella più classica, l'invasione aliena, lo fa con una narrazione descrittiva e fluida , con un ritmo incalzante e con una capacità naturale per indurre inquietudine e terrore al lettore. Un altro grande capolavoro.
 
17 Febbraio 2013, 22:08:20Commento scritto da nickel
Voto: 8.00
  
 
13 Settembre 2010, 17:45:09Commento scritto da Free Will
Voto: 10.00

Nonostante abbia visto più volte il film del 1956 di Don Siegel,ma anche i rifacimenti di Philip Kaufman - 1978, di Abel Ferrara (brutto) - 1993 e di Oliver Hirschbiegel (pessimo) - 2006, questo romanzo di culto riesce sempre ad inquietarmi: sai già tutto, la trama e la conclusione, eppure rimani appiccicato a leggerlo tutto d'un fiato con apprensione.
Non è questa maestria letteraria?
 
23 Agosto 2010, 09:22:51Commento scritto da luca1980
Voto: 9.00
Bello.Bello.Bello. Ne avevo sempre sentito parlare ma non ho mai avuto l'occasione di leggerlo. Un capolavoro che trascende dal genere fantascentifico.
 
27 Gennaio 2010, 11:38:59Commento scritto da Cybermax
Voto: 10.00
Un classico dei classici.
Da non perdere neanche le trasposizioni sulle schermo.
Da leggere assolutamente.
 
17 Gennaio 2009, 17:50:35Commento scritto da slan
Voto: 10.00
Un classico della SF. Magistralmente narrata, la vicenda ti avvolge nel suo clima di paranoia, paura, angoscia. Le ansie del protagonista, il suo terrore sono trasmessi con uno stile pulito scorrevole che non lascia scampo. Impossibile fermarsi mentre lo si legge e se si deve si pensa solo al momento di poter continuare la lettura. Ottimo finale per un libro senza pecche! Meno di 10 non si può dare. Cosa si può chiedere di più?!
 
10 Settembre 2008, 21:32:58Commento scritto da Paolo-42
Voto: 8.50
Inquietante...
 
26 Maggio 2008, 23:45:45Commento scritto da Eremita
Voto: 7.50
Sempre un grande classico...
Scorrevole, grande atmosfera, scritto con stile.
A leggerlo adesso ha un gusto un po' retrò, ma mantiene sempre un qualcosa d'attuale
 
29 Gennaio 2008, 17:54:41Commento scritto da milan1964
Voto: 8.00
FANTASTIKO,
 
29 Gennaio 2008, 01:38:57Commento scritto da Prescelto
Voto: 6.00
Arriva alla sufficenza per l'originalità e il ritmo narrativo.
 
24 Giugno 2007, 15:58:55Commento scritto da cat
Voto: 8.50
Riletto dopo tanti anni. Piacevolissimo
 
05 Maggio 2007, 09:19:15Commento scritto da loojoo
Voto: 8.50
Scritto bene, piacevole si legge d'un fiato.
 
17 Aprile 2007, 22:50:28Commento scritto da grifone58
Voto: 8.50
Uno di quei romanzi che lascia sempre con il fiato sospeso e si imprime nella memoria, grande anche la trasposizione cinematografica
 
19 Marzo 2007, 11:28:54Commento scritto da Gundam70
Voto: 8.50
Ottimo libro di fantascienza.
L'autore rende bene tramite il protagonista, la sensazione di paura e paranoia che egli prova nel parlare ed interagire con persone che conosci da tempo, ma che non sa per certo se sono gia' passate dall'altra parte oppure sono ancora loro.
Ricordo vagamente fotogrammi del film che ne fecero credo negli anni 70.
Da leggere e ... collezzionare!
 
19 Agosto 2005, 03:34:48Commento scritto da combatrockit
Voto: 8.00
Un grande classico, sempre interessante per comprendere il clima di pesante guerra fredda e maccartismo dell'epoca in cui fu (molto ben) scritto. La tranquilla cittadina di provincia con i giorni tutti uguali, il pericolo sconosciuto che piomba dall'alto, il singolo cittadino che si ribella alla tirannide dell'invasore e alla sua logica di gruppo, e ne esce vittorioso... qualcuno ricorda il film "Alba Rossa", girato 40 anni dopo che fu scritto questo libro ?
 
27 Aprile 2005, 14:06:08Commento scritto da Stormbringer
Voto: 9.00
Di tutte le invasioni che la fantascienza ci ha dato credo sia la più nota e famosa, ne è stato tratto anche un ottimo film.
La vita, uguale e monotona, di una minuscola cittadina viene stravolta, nulla sarà più uguale.
Libro imperdibile.
 
27 Aprile 2005, 08:27:28Commento scritto da vinmar
Voto: 8.50
La più classica (fantasiosa, famosa, conosciuta) tra le invasioni. I piselloni che vengono dallo spazio. E arrivano nel più classico dei luoghi. Una piccola città agricola dove tutti si conoscono, dove non può mai succedere niente, dove la vita è sempre uguale a se stessa. Poi tutto cambia e niente sarà più la stessa cosa.Un libro e un gran film.
 
Utenti cui piace il libro
fieramosca, raffa, skywalkerboh, Squonk
Utenti cui non piace il libro