19 Agosto 2013, 10:57:46Commento scritto da Han Tavers
Voto: 6.00
Non male in generale, qualche caratterizzazione grottesca ma ci può stare. Leggero. (meglio il racconto in appendice)
 
01 Gennaio 2013, 16:21:00Commento scritto da tehom
Voto: 6.50
Zelazny inizia ad affinare la sua tecnica nei romanzi con quest'opera che si ispira al classico filone post-atomico.
Pura avventura, certo, ma assai gradevole e dignitosa. Difficile poi scordare alcune immagini come gli anelli di pietrisco che roteano nei cieli di una Terra devastata e i colori malati dei cieli che si affacciano sulle zone colpite dalla radioattività.
 
25 Agosto 2010, 14:22:36Commento scritto da maxpullo
Voto: 6.50
Dopo aver letto "Terra di mutazioni", "Strada senza fine" e "Un bivio nel passato", mi pare quasi impossibile che Zelazny possa aver scritto dei capolavori, ma se lo dice qualcun altro allora mi voglio fidare: intanto però devo dire che questo romanzo è stata per me una vera sorpresa. Dall'idea che mi ero fatto di questo autore, infatti, mai avrei immaginato che potesse scrivere un libro che avesse un senso e seguisse un filo logico presentando una storia coerente con un capo e una coda.
E invece questo libro, non solo ha una trama, ma addirittura anche un significato: pur nella sua brevità, infatti, esso riesce ad appassionare perchè ci mostra il continuo processo di crescita del protagonista da fuorilegge ad eroe, mano mano che la sua impresa si avvicina a conclusione.
Zelazny non si è sprecato più di tanto ad inventare creature e situazioni nel suo allucinante e devastato mondo post-atomico, ma riesce a coinvolgere il lettore nell'avventura quel tanto che basta per rendere il libro una lettura più che discreta e questo è già un notevole passo avanti rispetto ad altre letture.
 
22 Gennaio 2010, 13:53:18Commento scritto da Eremita
Voto: 6.00
carino, si legge senza impegno, breve, ma niente di eccelso...
buono anche il racconto d'appendice.
 
24 Gennaio 2007, 10:38:37Commento scritto da marsman60
Voto: 6.00
racconto godibile e di facile lettura la morale se ce n'e' una e':" che e' sempre l'uomo l'animale piu' pericoloso".
 
30 Giugno 2006, 13:19:13Commento scritto da attiliosfunel
Voto: 6.50
io ricordo che mi era piaciuto (l'ho letto nel 1990). Certo, non è "Signore della luce" o "Signore dei sogni", ma niente di male....
 
28 Giugno 2006, 10:15:14Commento scritto da alfasecur
Voto: 5.00
RACCONTO DI APPENDICE, ABBASTANZA  GODIBILE.MOLTO  MENO IL ROMANZO
 
27 Giugno 2006, 11:57:56Commento scritto da Deckart
Voto: 6.50
Leggero ma godibile. Molto buono anche il romanzo breve in appendice.
 
Utenti cui piace il libro
Free Will
Utenti cui non piace il libro