15 Novembre 2018, 11:24:19Commento scritto da Pio III
Voto: 6.50
 
09 Febbraio 2015, 12:59:21Commento scritto da emilio
Voto: 3.00
Illeggibile. Me ne sono liberato subito.
 
21 Dicembre 2010, 10:03:23Commento scritto da iogy
Voto: 7.50
La descrizione della civiltà aliena è davvero particolare. Ritmo alle volte lento e alcune situazioni sembrano un pò inverosimili, ma il giudizio globale è buono
 
21 Novembre 2008, 18:17:26Commento scritto da Free Will
Voto: 8.50
Romanzo di grandissimo livello da tutti i punti di vista.
La storia è bella, appossionante e originale; i personaggi sono ben caratterizzati; gli alieni ed il loro mondo sono veramente fantastici ed unici nel loro genere.
Lo stile letterario è preciso e mai noioso, i capitoli sono ben concatenati senza alcuna dispersione: si legge praticamente d'un fiato.
Il voto è diminuito di 0,25 punti, a causa dell'orribile copertina, che, oltre tutto, non ha alcuna attinenza con la storia.
 
14 Luglio 2007, 21:24:05Commento scritto da Dart Fener
Voto: 6.50
Non male questo romanzo. Niente di trascendentale però è piacevole da leggere.
 
06 Aprile 2007, 13:41:26Commento scritto da io.robot
Voto: 5.00
lento lento lento
è il secondo libro della Zettel che leggo e penso proprio che non ne leggerò più
si dilunga per descrivere particolari insignificanti
la trama salta da una parte all'altra del filo narrativo senza una logica apparente
si salva solo l'idea di fondo ..........
 
03 Dicembre 2006, 10:08:53Commento scritto da crizzo
Voto: 7.00
Venere un po' troppo simile alla Luna... Ottimo romanzo.
 
31 Ottobre 2006, 22:13:54Commento scritto da Paolo-42
Voto: 9.00
Solo una parola, meraviglioso.
 
25 Agosto 2006, 19:40:45Commento scritto da marsman60
Voto: 7.00
COME SEMPRE LA ZETTEL FA UN ROMANZO E SI LASCIA LA PORTA APERTA PER IL SEGUITO
 
23 Agosto 2006, 01:28:37Commento scritto da metalupo
Voto: 9.50
Puro intrattenimento ma al limite del capolavoro per l'intreccio ben concepito e calibrato delle trame. M'è parso di leggere un pastiche ben riuscito fra Robert Heinlein, Hal Clement e Allen Steele. Romanzo senza un attimo di noia, a parte una certa lentezza di avvio causata dall'alternanza fra capitoli dedicati a umani e quelli dedicati agli alieni (rigida alternanza che è comunque limitata alla prima ottantina di pagine, dopodiché il metro è più libero e le due trame cominciano a interagire). L'autrice sembra poi stia acquistanto di romanzo in romanzo una dote molto rara fra gli autori più recenti: va dritta al sodo! Niente più  lungaggini come nel suo primo romanzo ("Pianeta senza nome" si aggira sulle 450 pagine) o nel suo secondo romanzo ("La guerra dei folli" va sulle 370 pagine)... romanzi che non convincono fino in fondo pur mostrando un certo talento.
Per questo "Invasione silenziosa" tutto è abbastanza vivido da far desiderare di ottenere altre risposte persino sui dettagli più superfli di trame, scenari e personaggi. Ottimo!
Ottimo!
 
14 Agosto 2006, 15:26:40Commento scritto da Den Heb
Voto: 6.00
Giudizio complessivamente positivo. A volte, magari nel bel mezzo di avvenimenti che conciliano il piacere di leggere, si dilunga in resoconti di avvenimenti o antefatti politici dispersivi che mettono a dura prova l'attenzione del lettore. Copertina deludente.
 
14 Agosto 2006, 15:04:00Commento scritto da cat
Voto: 5.50
Lettura faticosa. Troppe storie si intersecano  e non riesci a capire quale filo sia la trama principale.   Mancano idee veramente originali e si resta almeno perplessi di fronte al pesante attacco che l'autrice porta alle Nazioni Unite: perchè chiama "nazi" i suoi  uomini ?
 
14 Agosto 2006, 09:16:08Commento scritto da Moebius
Voto: 6.00
Buona la caratterizzazione dei personaggi così come lo stile complessivo della narrazione. Qualche perplessità sul versante degli alieni che appaiono, nelle categorie, troppo umani! Quanto alla copertina ancora una delusione. Le migliori sembrano andare ad Urania Classici!
 
06 Agosto 2006, 15:40:32Commento scritto da Darkyo
Voto: 3.50
Romanzo noioso e, a mio parere, inutile. I primi capitoli fanno ben sperare (storia di intrighi politici e misteriosi alieni venusiani), il prosieguo si dimostra lento, sino al finale assolutamente incocludente. Spero non si tratti del prequel di un sequel... Non potrei sopportarlo!!!>:( Troppi personaggi e microtrame slegate dal contesto e subito dimenticate; poche idee e poco approfondite.
Notevole la descrizione della Casa aliena e della civiltà (anche se un pò troppo simile a quella umana nella componente politica - che sia l'ironia della Zettel?), ottima l'idea di ambientare la vicenda su Venere, un pianeta "dimenticato" dalla fs odierna. Ma ciò non basta a salvare il romanzo.
Due sono le domande che mi sono posto alla fine: 1)Ma dov'è la silenziosa invasione?!? e 2)Cosa voleva scrivere l'autrice?!?
[Bruttissima la copertina... una delle peggiori! Per non parlare della quarta di copertina: confusa e sviante... "fare impazzire gli umani"?!? Ma dove?!?!?!?!?]   :(
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro
tehom