20 Marzo 2017, 15:44:14Commento scritto da capricorno52
Voto: 6.50
Romanzo piacevole da leggere , frizzante di humor. Anche se ispirato alla tematica dei viaggi nel tempo , non è proprio un romanzo di fantascienza , che resta sullo sfondo, è piuttosto un romanzo d'avventura di "cappa e spada" e relativa ambientazione. Lettura scorrevole i personaggi , salvo il protagonista sono appena tratteggiati, l'azione la fa da padrone. Va bene a mio modo di vedere per un pomeriggio di lettura di pura evasione.
 
17 Dicembre 2013, 15:19:40Commento scritto da Sherdan
Voto: 6.50
Per chi fosse un appassionato di tecniche militari e armi da fuoco tra XV e XVI sec. questo è pane per i vostri denti. Per gli appassionati anche di fantascienza, bè qui da rosicchiare c'è veramente poco, la trama "del Paratempo" è appena accennata e per niente originale. Se paragono questo romanzo all'Abisso del Passato di de Camp, scritto circa vent'anni prima, direi che il qui presente ne esca con diversi punti in meno per freschezza e originalità nella trama, nei dialoghi e nella caratterizzazione dei personaggi. Il protagonista è fondalmentalmente un americano duro e puro uscito da un western e trapiantato in un tardo medioevo, nel giro di poche pagine ha già tutta la situazione in pugno, una torma di guerrieri e sovrani adoranti, persino l'onnipotente polizia paratemporale che dovrebbe fermarlo, invece l'asseconda bonariamente, permettendogli d'accingersi alla conquista di questa Pennsylvania alternativa pullulante di regni, città e località difficili da districare. Insomma, questa la nota dolente del romanzo, tutto scorre senza intoppi o scossoni tra una battaglia e l'altra verso un finale scontato e lasciato "aperto" per seguiti che Piper non scriverà di persona. Le note positive però ci sono e mi permettono di non scendere nell'insufficienza, la prosa è diretta e solida, il protagonista viaggia sul crinale del duro tutto d'un pezzo, ma senza scivolare nel ridicolo e le battaglie sono descritte con accuratezza da storico e forse sono i punti più coinvolgenti di tutta l'opera.
 
07 Ottobre 2011, 17:39:41Commento scritto da Free Will
Voto: 7.00

Romanzo piacevole e divertente, apparentemente leggero, ma con una sottile ironia di fondo.
Inoltre può essere considerato una metafora della storia dell'umanità: le guerre, le religioni, le guerre di religione, il potere, la politica, le invenzioni, la scienza, le scoperte, la genialità, la stupidità, ecc.
La fantascienza è confinata al tema di base, ossia al Paratempo ed ai suoi segreti: speriamo di poter leggere anche i racconti del ciclo e scoprire qualcosa di più.
Piccolo dettaglio a margine: è curioso che Mondadori non abbia trovato gli eredi di Roberta Rambelli per i diritti di traduzione...
 
04 Settembre 2007, 18:20:08Commento scritto da grifone58
Voto: 6.00
Romanzo di cappa e spada infarcito di fantasy... la fantascienza è solamente ai margini... nel complesso una storia gradevole anche se non è destinata a lasciare il segno
 
15 Gennaio 2007, 10:56:38Commento scritto da gasp63
Voto: 7.00
Trattandosi di viaggi nel tempo speravo meglio...cioè il viaggio nel tempo di Kalvan mi è sembrato solo un espediente per raccontare una storia pseudo-fantasy.
Nonostante questo è un buon romanzo
 
18 Settembre 2006, 23:47:50Commento scritto da Darkyo
Voto: 7.00
Confermo: si tratta di un romanzo di cappa e spada a tutti gli effetti, infarcito di una gustosa spruzzata di fantascienza e di sottile ironia. Rocambolesco e divertente, si lascia leggere con facilità.
[Se amate i mondi paralelli, vi consiglio gli altri racconti del ciclo, molto più fs!]
 
18 Settembre 2006, 19:14:07Commento scritto da texwiller
Voto: 7.50
Bello stile, scorrevole e di facile lettura. Forse non piacerà agli amanti della fantascienza in senso stretto, in effetti di fantascienza vera e propria si può parlare solo nelle prime pagine poi diventa un incrocio fra un libro fantasy e un romanzo di cappa e spada...
 
20 Luglio 2006, 09:46:26Commento scritto da npano
Voto: 6.00
Il romanzo merita un 6 striminzito e non di più.
L'inizio è interessante e sempra porre le basi per un buon racconto ma più si va avanti e meno cose succedono, o forse è meglio dire che succedono troppe cose che si accavallano senza alcuna relazione con l'idea di base. Da metà romanzo in avanti è tutto un susseguirsi di battaglie, strategia e onore degno di un romanzo di cappa e spada di serie B.
Personaggi poco delineati e molta semplificazione.
In ogni caso si legge abbastanza volentieri e a tratti appassiona ma alla fine lascia la sensazione che l'autore abbia perso l'occasione di fare veramente un romanzo interessante.
Da leggere una volta e poi mettere via.
 
01 Luglio 2006, 23:24:54Commento scritto da Paolo-42
Voto: 4.00
Molto deludente, per tutto il libro si aspetta qualcosa che non acade mai, è solo una continua (e spesso confusa) descrizione di battaglie   :mah:
 
19 Giugno 2006, 22:28:12Commento scritto da pegolo2003
Voto: 6.50
In effetti la parte iniziale mi è sembrata molto buona,purtroppo le premesse non sono state sviluppate a dovere e il finale appare un pò scontato.
 
07 Giugno 2006, 15:58:11Commento scritto da marsman60
Voto: 9.00
questa e' una storia base per cosa intendo io per fantascienza .scorrevole divertente anche cruda ma non certo cervellotica come se ne legge a volte .
 
27 Maggio 2006, 13:19:55Commento scritto da ermete
Voto: 10.00
Scorrevole. Piacevole.Teoria dei mondi paralleli interessante anche se complicata da capire.Un giusto insieme di avventura e fantascienza.Meriterebbe di costituire il primo di una serie sull'argomento.
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro