09 Giugno 2014, 21:08:07Commento scritto da antosimov
Voto: 9.00
Secondo romanzo del ciclo. Fascino della fantascienza anni 40. Una invenzione ogni pagina.
Alcune (video-telefono) quasi preveggente. L'immortalità che ti fa potente ma ti fa sentire solo.
Forse perché a me piace la fantascienza degli anni d'oro, forse perché lo cercavo sulle bancarelle da anni; trovato domenica scorsa (LEM 6 praticamente nuovo) letto in pochi giorni.
Per tutti questi motivi vicino al capolavoro.
 
17 Maggio 2012, 10:51:35Commento scritto da Arne Saknussemm
Voto: 8.50
Kaleidoscopico, vulcanico, acrobatico Van Vogt !!

Secondo romanzo dello splendido ciclo di Isher, apparso a puntate nel 1943 su Astounding (a differenza de "Le armi di Isher" che è invece il risultato di un opera di fix-up).
"Hedrock" è un susseguirsi di colpi di scena, di avvenimenti spiazzanti, di trovate fantascientifiche originali ... Van Vogt ti porta in uno schiocco di dita da un bunker corazzato seminterrato allo spazio profondo, da un banale consiglio di amministrazione a città invase da uomini giganti, da intrighi di corte a viaggi nel tempo ...  spettacolare !
Avrei dato 9 a questo romanzo, ma le prime 30 pagine (in tutto sono circa 200) le ho trovate lente, farraginose, il romanzo stenta a decollare ... ma superate queste prime pagine è tutta un'altra storia !
Superiore al precedente "Le armi di Isher".
Van Vogt si conferma uno dei miei autori preferiti.
 
15 Luglio 2010, 17:59:18Commento scritto da Free Will
Voto: 4.50

La seconda puntata del ciclo dei Negozi di Armi (dopo "le armi di Isher) è concentrata sul personaggio di Hedrock, che nel primo romanzo appariva appena accennata e addirittura inutile.
Qui, invece, la sua figura è ben descritta e caratterizzata, vengono svelati alcuni misteri, ma i più importanti (come la sua immortalità) rimangono nascosti.
Quello che non convince è la trama, confusa, pasticciata, piena di salti e priva di ogni logica. Il massimo dell'assurdità e della mancanza di qualunque plausibilità, viene raggiunto quando appaiono sulla scena gli strani esseri-ragni e le loro interferenze fisico-psicologiche con inspiegabili salti di tempo e di spazio.
La traduzione (anonima) è pessima e addirittura terrificante nella terminologia scientifica o pseudo-scientifica.
 
02 Ottobre 2009, 16:01:41Commento scritto da Faresme
Voto: 7.50
Van Vogt si legge sempre con piacere. Si tratta di un buon romanzo, incentrato su un immortale che ha praticamente creato la società dove viene vissuta questa avventura, con continui colpi di scena ed un finale non convenzionale per la SF. In appendice un ottimo racconto di Vance, sempre godibile.
 
14 Gennaio 2008, 14:40:44Commento scritto da victory
Voto: 8.50
Un ottimo romanzo anche se un po' datato. La storia di un immortale mi affascina sempre. La storia è ambientata in un futuro Impero galattico dove il potere e l'amore sono uniti in una intricata trama di
situazioni.
 
11 Dicembre 2006, 11:06:49Commento scritto da marsman60
Voto: 7.50
UNA STORIA CLASSICA DI FANTASCIENZA ANCHE CON LA TRAMA MOLTO IN LINEA CON GLI  ANNI 40 .
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente
Utenti cui non piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

capitanklutz