04 Aprile 2015, 03:21:21Commento scritto da AlfaBootis
Voto: 5.50
Buona l'idea, fantasioso nel creare razze aliene....ma tutto li. Abbozzato.
 
05 Settembre 2013, 16:30:12Commento scritto da maxpullo
Voto: 8.00
Ho atteso a lungo (forse troppo) prima di cimentarmi con questo raccontone di quello che era uno dei miei autori preferiti: sarà che non amo particolarmente l'opera lirica e la musica in genere, sarà che la quarta di copertina non mi attirava, fatto sta che ho ritardato la sua lettura di quasi 20 anni dopo averlo rinvenuto alle bancarelle di Piazza della Repubblica.
E devo ammettere che mi sono sbagliato ad attendere: la geniale fantasia di Vance nel saper creare razze aliene e mondi esotici è messa qui al servizio di una storia davvero inconsueta, ricca di situazioni paradossali e di una discreta dose di humor contribuendo ad una lettura complessivamente davvero gustosa.
L'accostamento con altre opere di "ricerca" e di avventura spaziale è abbastanza scontato: mi vengono in mente "Chi è intelligente?" di Joseph Green, "Galassia che vai" di Russell, "Il seme tra le stelle" di Blish, il ciclo dei mondi della frontiera di Grimes e quello di Retief di Laumer; ma in questo libro di Vance l'accento è posto non tanto sulla ricerca di un contatto con altre intelligenze o sulla ricerca di mondi colonizzati e dimenticati, quanto piuttosto sull'analisi dell'effetto che potrebbe avere la musica terrestre sulle creature aliene e lo spunto è talmente nuovo ed interessante da costituire gran parte del fascino dell'opera.
Purtroppo Vance si sofferma più che altro sugli aspetti comici dell'iniziativa, inserendo digressioni gustose ma completamente fuori tema (la storia di Madoc Roswin e del suo pianeta nativo per esempio) e perde una occasione più unica che rara di creare una perla immortale della SF.
Nonostante l'occasione sciupata tuttavia, il libro, se lo si considera per quello che è, risulta divertentissimo e merita una certamente una valutazione alta.
Ottimo senza essere un capolavoro.
 
02 Luglio 2013, 17:16:49Commento scritto da Han Tavers
Voto: 6.00
Romanzo particolare con situazioni paradossali, tra orchestre, figuranti, scenografie, attori, cantanti in lungo e in largo per il cosmo alla ricerca del "pubblico" perfetto. Non demerita
 
06 Settembre 2011, 19:52:38Commento scritto da gasp63
Voto: 7.00
Finalmente mi decido a leggere anche questo romanzo di Vance. Forse un opera minore rispetto ad altre, se non altro per la brevità della storia. Ottimo lo spunto per accostare fantascienza e musica. Fantasiose le culture aliene visitate. Avventuroso, scorrevole, abbastanza estivo, ma soddisfacente.
 
11 Giugno 2010, 08:57:46Commento scritto da brz57
Voto: 6.00

Alcuni momenti carini, con situazioni paradossali e una buona dose di sana ironia, ma nel complesso un'opera decisamente minore del grande Jack...ha prodotto  molto  di meglio. 6 di stima.
 
02 Novembre 2006, 21:47:34Commento scritto da cat
Voto: 8.00
Un lungo racconto più che un romanzo. Ironico, intelligente. Anche per gli appassionati di opera. Confesso di non conoscere Hansel e Gretel. Peccato che sia così breve.
 
Utenti cui piace il libro
attiliosfunel
Utenti cui non piace il libro