23 Settembre 2013, 09:56:13Commento scritto da Nova68
Voto: 7.00
Prima opera da me letta, scritta da Mr Van Vogt. Libro del 1952, che malgrado i 61 anni, non si può considerare, rispetto ad altre letture, antico e polveroso (a parte alcune terminologie). Il protagonosta princiapale dell' opera è sicuramente lo spazio, il cosmo intero, le dimensioni abnormi entro cui si muove l'uomo. Malgrado tutta la sua tecnologica, la sua superscienza, le astronavi, è pur sempre una componente infenitesimale dell'immenso spazio cosmico. Come granelli di polvere, che si liberano nell'aria. La storia scorre abbastanza fluida, personalmente avrei preferito maggior enfasi nello scontro finale tra i due antagonisti, qualche cosa di più titanico, considerato i poteri e le abilità, mentre il tutto si esaurisce in poche pagine. Mentre ho trovato stucchevole e a dir poco fastidioso, il finale da soap opera. Considerato che si decidevano le sorti di milioni, di miliardi di individui, il destino di pianeti ed individui, abbiamo un finale in cui la necessità primigena e ritrovar, forse, l'amor perduto...
 
17 Settembre 2011, 17:11:34Commento scritto da Rocheta
Voto: 7.00
Un romanzo “classico” del grande Van Voght, maestro della “Space Opera”. Certo, riletto ai nostri giorni ha perso gran parte del fascino, perché i nuovi autori ci hanno abituato ad una maggiore analisi dei personaggi e soluzioni narrative più convincenti. Il voto è una media tra quello che gli avrei dato dopo la prima lettura (8) con quello di oggi (6).
 
16 Luglio 2011, 11:55:42Commento scritto da Arne Saknussemm
Voto: 7.00
Un altro bellissimo romanzo di Van Vogt... uno dei tanti... non è tra i miei preferiti ma devo ancora leggere un suo libro che non meriti almeno un 7 !!
Lo sfondo è lo spazio profondo, galassie lontane e mondi sconosciuti, tecnologie incredibili, astronavi come pianeti... tutto è "incredibile" e sbalorditivo.
E tutto scorre... tutto d'un fiato !!
 
15 Dicembre 2009, 18:26:41Commento scritto da grifone58
Voto: 7.00
Battaglie stellari e scontri tra civiltà diverse sono il ricco menù di questo buon romanzo del grande Van Vogt.
 
Utenti cui piace il libro
munfrin, roberto_b
Utenti cui non piace il libro