21 Ottobre 2013, 23:10:24Commento scritto da razzomissile
Voto: 6.50
Prodotto meno accattivante rispetto ai capitoli precedenti, ben confezionati sebbene senza la potenza visionaria ed innovativa del signor Frank Herbert.

Ho trovato i personaggi un po' più monodimensionali e la trama meno epica ed avvincente.
Infine non mi è chiara la scomparsa del planetologo Kynes che invece ricompare nella saga originale di Dune: mi sono perso qualcosa?
Il giudizio resta comunque positivo perchè in parte le atmosfere dell'originale vengono ricostruite e rinasce la voglia di accostarsi al testo "sacro" originale.
 
06 Giugno 2009, 10:19:07Commento scritto da cat
Voto: 8.00
Il mio giudizio complessivo sul ciclo è 8.50.  (vedi 1458). L'ultimo volume prende un voto leggermente inferiore per il finale tronco.
Complessivamente il Preludio è di lettura più facile rispetto a Dune. Che però ha il merito dell'originalità ( andrebbe rivista la traduzione)
 
21 Agosto 2007, 11:34:21Commento scritto da Gundam70
Voto: 7.00
Leggermente sottotono rispetto ai precedenti. Quasi che mi viene da pensare che prima o poi la solita misestra inizia a stufare.
I combattimenti perdono di verosomiglianza.
I cattivi, sono esageratamente cattivi.
Pero' le trame imbastite nei libri precedenti si evolvono e si infittiscono e la voglia di vedere come andra' a finire rimane sempre viva.
Dunque voto positivo, ma non troppo.
 
09 Luglio 2007, 19:51:46Commento scritto da Dart Fener
Voto: 3.00
Non sono riuscito a finirlo, romanzo illeggibile.
 
16 Luglio 2006, 10:49:56Commento scritto da Free Will
Voto: 8.00
Questo è il secondo libro (in originale "House Harkonnen") della saga preludio di "Dune" di Frank Herbert.
Come nel primo libro del preludio (Urania 1458 e 1464) il figlio Brian Herbert (insieme a Kevin Anderson), riesce a cogliere tutti gli elementi originali del libro a cui si ispira ed a trattare le vicende con un ottimo senso letterario e con notevole creatività.
Il ritmo è lo stesso del primo preludio, semplicemente c'è un'evoluzione degli avvenimenti ed un completamento dell'intreccio fra i vari personaggi, le cui vite si svolgono su pianeti lontanissimi fra loro, ma il cui destino è comune e già scritto.
Urania ha pubblicato questo libro in due parti, assurdamente a distanza di più di un anno fra loro (la prima parte è il numero 1485).
 
25 Settembre 2005, 11:57:30Commento scritto da vinmar
Voto: 6.50
Non possiede il fascino gotico e sfarzoso del ciclo paterno ma.....
é un simpatico ed accattivavante pezzo di una serie che mi piace. Personaggi ed intrighi del Medio Evo Galattico tra rivisitazioni sulle nascita delle Religioni e dei polpoli.
Merita ampiamente di essere letto. Non FONDAMENTALE come DUNE ma abbastanza vicino se non migliore di alcun'altri del ciclo
 
10 Giugno 2005, 13:28:55Commento scritto da Avatar
Voto: 6.00
Non siamo a livello di Herbert padre ma alla fine
per me che ho  amato il ciclo di Dune non potevo
esimermi dal leggerlo e giudicarlo. Sufficiente
 
Utenti cui piace il libro
Shrike
Utenti cui non piace il libro