26 Luglio 2015, 16:35:25Commento scritto da belvas
Voto: 3.00
Le prime venti pagine sono dense di speranze per un romanzetto epico, poi teminano e si entra in uno scialbo va e vieni, l'idea iniziale è ottima, tuttora attuale, oserei dire profetica, ma il caos con cui prosegue, caos che l'autore ha spesso contestato gli altri, rende questo romanzetto spazzatura.
 
21 Luglio 2015, 15:52:04Commento scritto da chipmunk
Voto: 5.00
Damon Knight è stato forse miglior critico che scrittore e questo suo primo romanzo sembra dimostrarlo appieno. Tolti i tipici “peccati di gioventù” quali la scarsa definizione dei personaggi, una trama non sempre lineare, la poca attenzione alla plausibilità scientifica (“peccati” che tuttavia egli non mancherà mai di stigmatizzare recensendo i lavori dei suoi colleghi scrittori), quello che rimane è una buona idea di base (quella di una società i cui membri vengono condizionati psicologicamente), che ad intervalli più o meno regolari non mancherà di fare la sua ricomparsa nella fantascienza di genere. Siamo comunque ben lontani dalle esplorazioni (elucubrazioni?) e dagli sviluppi sul tema raggiunti da Philip K. Dick: qui ci si ferma ad un racconto prevalentemente d’azione, in cui lo sfondo è costruito per fare da quinta ad un protagonista che, con poco merito personale, viene sospinto dagli avvenimenti verso la poco conclusiva fine del libro.
 
21 Marzo 2011, 21:55:23Commento scritto da Scubamanu
Voto: 5.50
L'argomento è interessante e l'inizio del libro fa ben sperare nel proseguimento...
La narrazione risulta però essere difficile da seguire: gli avvenimenti e i personaggi si susseguono in maniera troppo veloce e confusa tanto che a volte si deve tornare indietro di una paginetta per fare il punto della situazione. Sono felice di essere arrivata alla fine del libro.
 
21 Luglio 2010, 15:20:38Commento scritto da luciana
Voto: 6.00

Tematica interessante. Testo scialbo.
La storia, intrigante e con una nota di attualità che invoglia alla lettura, viene portata avanti come la novelization di un film. Grande azione, fughe rocambolesche - ma niente di più. Si fa fatica ad arrivarci in fondo e il finale, che finale non è, lascia indifferenti.
Splendidi i tre racconti finali di F. Brown.
 
Utenti cui piace il libro
fieramosca
Utenti cui non piace il libro