23 Agosto 2018, 23:49:48Commento scritto da odisseo
Voto: 5.00
L'originale argomento è penalizzato dalla struttura narrativa.
Le anticipazioni espresse nella prima parte appiattiscono la storia e rende incomprensibile l'inutile ricorso alla narrazione da parte di una terza persona.
L'interessante struttura sotto forma di diario, nonostante le esplicite dichiarazioni, è appesantita dal guazzabuglio creato dalla confusa mescolanza di azioni, riflessioni filosofiche, esperimenti scientifici, invenzioni, vicende politiche e pene d'amore, il tutto infarcito con un'infinità di impossibili nomi che non è possibile ricondurre a qualsiasi seppur generica descrizione.
Ad un certo punto, il finale diventa scontato.
 
28 Febbraio 2017, 22:39:28Commento scritto da astrologo
Voto: 8.00
Bisogna fare tanto di cappello a quest'autore che ha scritto anche libri piuttosto stantii. Per quest'opera il trasportare le dinamiche dell'epoca in cui fu concepito e inventarsi la civiltà di una altro pianeta molto simile alla <Terra è stata perlomeno un opera geniale. Molta filosofia profonda che nuoce all'azione. Finale da tragedia greca.
 
24 Gennaio 2012, 18:13:08Commento scritto da maxpullo
Voto: 7.00
Una vera sorpresa. Piacevole.
Prima di leggere questo romanzo non avevo una buona opinione di B.R. Bruss e devo ringraziare l'amico victory che con il suo commento mi ha instradato verso una storia che altrimenti mi sarei perso per strada.
Intendiamoci: non parliamo di un capolavoro, ma di un libro che ha i suoi difetti tra cui spiccano sicuramente una certa tendenza ad "annoiare" nonostante la sua brevità (soprattutto per la sua forma di "diario") e la pesantezza di una morale da "prima fantascienza", che può risultare alla fine un po' stucchevole.
Eppure la storia, nonostante alcune ingenuità, riesce a convincere ed a conquistare, soprattutto per il fascino dell'idea che sta dietro la genesi di questo straordinario "mondo perduto" raccontatoci da Bruss.
Tra l'altro è il primo ed unico romanzo di sf che mi sia capitato di leggere che indaghi su uno dei "misteri" più curiosi del nostro sistema solare e che, senza ricorrere a stranezze aliene o astrusità cosmiche, formula una ipotesi plausibile e convincente sulla sua attuale conformazione.
Buono
 
03 Aprile 2008, 13:20:28Commento scritto da victory
Voto: 7.50
L'ho riletto tutto in poco tempo e mi è piaciuto ancora dopo tanti anni. La narrazione scivola via senza un attimo di pausa. È uno di quei libri che ti prende già dalle prime pagine e non vedi l'ora di arrivare alla fine per godersi l'epilogo.  Da leggersi, o magari da rliggersi.
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro