04 Luglio 2015, 13:06:43Commento scritto da astrologo
Voto: 6.00
Libro "filosofico" di una fantascienza appena accennata. Discreta l'idea, insufficiente lo svolgimento,
 
22 Maggio 2013, 18:43:24Commento scritto da nickel
Voto: 7.00
 
31 Ottobre 2011, 15:43:29Commento scritto da Tommino
Voto: 5.50
Sarà,ma io non sono riuscito a finire questo libro.
La storia è bella,ma risulta pesante da leggere e non sono riuscito a tenere il filo della trama.
 
07 Giugno 2011, 20:13:59Commento scritto da PabloE
Voto: 7.00

Considero questo romanzo sia una distopia che un'utopia. Il perché è abilmente narrato da Anderson fra le pagine del libro, non senza spunti di riflessione interessanti.

La storia è centrata su pochi uomini e su come questi vivano il cambiamento che, a proposito, non è assolutamente dovuto ad una nube di gas come scritto in quarta di copertina, non so cosa abbia fumato/aspirato/tracannato chi scriveva tali orrorifiche, perfide, malvagie e menzoniere quarte di copertina (non è la prima che mi capita che sia completamente inventata).

Tornando al libro, ciò che colpisce il lettore è principalmente lo sconvolgimento psicoemotivo che vive Sheila a cui Anderson dedica le pagine più belle ed emozionanti del racconto. Ben studiato il comportamento degli animali che non si mettono a blaterare (e per fortuna!) come avevo inizialmente pensato probabilmente sottovalutando il buon Anderson.

Nota stonata per il mancato sviluppo di sottotrame o intrecci che rimangono appena accennati, ma che avrebbero potuto dare qualcosa in più alla visione totale del romanzo e del mondo qui descritto che invece così appare un po' povero.
 
01 Aprile 2011, 18:14:01Commento scritto da maxpullo
Voto: 6.50
Ad essere sinceri, a parte l'indubbia originalità della trovata che è alla base della storia ed a parte il tono "poetico" tipico di un po' tutti gli scritti di Anderson, questo libro non ha proprio nulla di speciale.
L'autore ha la felice intuizione dell'inimmaginabile sconvolgimento cosmico che è alla base dell'accrescimento delle facoltà mentali di tutte le creature terrestri, ma a mio avviso si perde un po' nello sviluppo dell'idea, lasciando al caso gran parte delle potenziali conseguenze di un simile fenomeno e limitandosi ad una sorta di parabola il cui messaggio suona come un "beati i semplici di spirito perchè erediteranno il mondo".
Eppure le idee e gli spunti felici non mancano, come ad esempio il fatto che l'accrescersi delle facoltà mentali non sempre implica la felicità e che se non si riesce ad incanalare l'accresciuta "energia mentale" verso uno scopo creativo o di studio, si rischia una eccessiva introspezioneche può sfociare nella pazzia.
Altro spunto felicissimo è quello del radicale cambiamento del linguaggio e dello sviluppo di nuove forme di comunicazione anche non verbale, ma purtroppo l'idea sembra comparire e scomparire nel testo più volte, dando l'impressione di aleatorietà o peggio di trascuratezza.
Il peggior difetto di questo romanzo però, a mio avviso, è quello di aver completamente trascurato le implicazioni e le conseguenze del fenomeno in riferimento agli animali ed al loro rapporto con l'uomo: il libro, al proposito, si limita ad un accenno appena superficiale, trascurando quasi del tutto quello invece poteva essere uno dei veri leitmotiv dell'opera e cioè la lotta della sopravvivenza su un pianeta in cui l'uomo non ha più il vantaggio dell'intelligenza sulle altre creature, ivi compresi gli insetti, i rettili, i pesci e simili.
Diciamo che questo libro parte da un felicissimo spunto che nessun altro autore ha mai avuto, ma che lo sviluppa forse in modo parziale anche se in un certo senso affascinane.
Un libro discreto ma che poteva avere ben altro spessore.
 
23 Settembre 2009, 15:42:17Commento scritto da Paolo-42
Voto: 6.00
Mi ha deluso molto, dopo la parte iniziale mi aspettavo molto di più.

Un'occasione mancata, sarebbe potuto essere un gran libro.
 
19 Agosto 2008, 13:15:10Commento scritto da Gundam70
Voto: 7.00
Bel libro, seppur a volte un po' pesante. L'idea e' sicuramente interessante e lascia pensare.
Un certo tono pessimistico e oppressivo pesano sul lettore durante la narrazione.
 
22 Luglio 2007, 10:26:58Commento scritto da victory
Voto: 8.00
L'ho trovato ancora bello, dopo averlo letto tanto tempo fa in un'altra collana.
Molto buona la prima parte e gradito il finale, non proprio prevedibile.
 
26 Ottobre 2006, 21:16:45Commento scritto da rammstein
Voto: 9.00
Molto bello. Lo consiglio per le idee e la trama che lo contraddistinguono. Talvolta la lettura diventa pesante quando alcuni personaggi si lasciano andare a pontificazioni filosofiche, politiche o religiose che disturbano la normale narrazione.
 
05 Maggio 2006, 01:58:01Commento scritto da pegolo2003
Voto: 6.00
La parte iniziale mi ha entusiasmato,l'idea era molto bella.Forse si poteva sviluppare meglio la parte centrale.Nel complesso sufficiente.
 
18 Settembre 2005, 17:02:09Commento scritto da Longfang
Voto: 7.50
Innegabilmente un bel libro, anche se non eccelso. Scorre pesantemente, ma a tratti emergono scene di rara bellezza.
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro
fieramosca