04 Settembre 2013, 15:18:52Commento scritto da fabri
Voto: 6.00
Il mio giudizio è per l'intero ciclo. ritengo il ciclo di Tschai nettamente migliore. ciclo avventuroso ma scontato
 
26 Aprile 2013, 00:04:49Commento scritto da brz57
Voto: 7.50
Vance e' sempre una sicurezza: solido, visionario, avventuroso, magari "normale" ma mai scontato e banale.
 
15 Ottobre 2011, 17:01:22Commento scritto da Dart Fener
Voto: 7.00
Lettura d'evasione (quella che preferisco) che risulta avvincente, pur nella sua scontatezza.
Discreto inizio del ciclo.
 
25 Agosto 2009, 21:19:08Commento scritto da npano
Voto: 7.50
Bello questo primo romanzo della serie
Vance riesce a costruire un suo universo che appare essere una trasposizione della terra come crogiolo di razze , luoghi , costumi , citta lontane e misteriose.
Quasi un Salgari a livello interplanetario.

Il romanzo è praticamente monopersonaggio, l'eroe con una missione che porterà avanti con tutte le sue forze, gli altri personaggi solo dei comprimari. Forse l'unica pecca è proprio l'eroe fin troppo intelligente e forte che risolve tutto anche con delle semplificazioni piutosto forzate.

IL romanzo si legge con gusto e libera la fantasia.
 
19 Luglio 2009, 10:24:10Commento scritto da attiliosfunel
Voto: 8.50
Capolavoro della fantascienza avventurosa, e quindi della fantascienza in generale. Consiglio di leggere tutti e cinque i romanzi in serie (io non ho potuto farlo, dovendo aspettare la scansione dell'edizione nei Classici).
 
19 Luglio 2009, 09:49:26Commento scritto da Gundam70
Voto: 7.50
Inizia il primo capitolo della saga dei Principi Demoni. Il voto e' positivo. Come gia' su Tschai, Vance offre al lettore qualcosa che e' piu' di un semplice affresco di una societa' galattica, ma si allarga fornendo dettagli minuziosi su usi, costumi, accessori, economica, politica e quant'altro.
Il romanzo rimane del tipo azione avventurosa. Primo capitolo: soddisfacente.
 
03 Gennaio 2009, 12:28:56Commento scritto da maxpullo
Voto: 7.00
Affascinante avventura vecchio stile in cui un eroe solitario alla "Kill Bill", allevato per combattere, è sulle tracce dei 5 più feroci criminali della galassia conosciuta, i cosidetti "Principi Demoni", rei di aver sterminato la sua famiglia.
L'immenso affresco dei mondi e della galassia, dipinti da Vance come teatro di questa "caccia", ci appare dapprima sicuramente più "scialbo" rispetto alla "ricchezza" maestosa del pianeta Tschai, ma si va facendo via via più interessante e dettagliato a mano a mano che la narrazione prosegue. L'autore, anzichè presentare istituzioni, mondi, razze, protagonisti e regole di vita, inserendone le descrizioni nel testo, affida questo compito a delle "citazioni" o "stralci" , poste all'inizio di ogni capitolo. Inizialmente questi brani hanno un effetto straniante e sembrano avulsi dalla vicenda narrata, ma poi via via assumono la connotazione fondamentale di dipingere particolari e dettagli funzionali a quanto accade attorno al protagonista.
La sensazione di difficoltà iniziale nella lettura sparisce non appena si comprende che si ha a che fare con un vero maestro della fantascienza d'avventura e ci si lascia condurre per mano attraverso questa vasta galassia di cui solo lui conosce le coordinate.
In questo primo capitolo, il protagonista, Kirth Gersen, è sulle tracce del primo dei 5 criminali, Attel Malagate, detto "il maligno", e la sua indagine, apparentemente senza speranze per la capacità "mimetica" dell'avversario, è destinata a concludersi con un pieno successo su un pianeta splendido, primitivo e non registrato sulle mappe, accumunabile ad un vero paradiso terrestre che Malagate vuole a tutti i costi possedere.
Le risorse di Gersen non si limitano solo alle sue capacità di combattente, ma egli, al pari del mitico Adam Reith, possiede una mente davvero fuori dal comune, in grado sciogliere enigmi, trovare risposte e sventare trappole apparentemente senza alcuna difficoltà: è anzi proprio questa eccessiva "facilità" nel risolvere le situazioni che rappresenta a mio avviso l'unica pecca di questo straordinario romanzo d'avvio della saga.
Lettura piacevole e intrigante lo consiglio a tutti, indipendentemente dal fatto di aver già letto ed apprezzato il ciclo di Tschai.
 
Utenti cui piace il libro
dvmauro, Thermonuclear Warrior
Utenti cui non piace il libro