16 Settembre 2016, 09:34:11Commento scritto da remotino
Voto: 8.00
15 Settembre 2016, 12:16:34Commento scritto da remotinoapriPagina('index.php?action=scheda_popmod_commenti&modid=61&codscheda=75926&idcoll=aaaaaaal','indice',800,600,'yes');][Modifica]
Voto: 8.00
Bellissimo romanzo, sono di quelli che mi piacciono di più. La prima parte la sopravvivenza e certamente la migliore. La seconda e soggetta a critiche, la storia surreale va considerata così come è, senza andare a ragionamenti filosofici se è giusto o meno il comportamento di questa civiltà futura. La dissoluzione dei potenti è sicuramente fastidiosa. L'unica certezza è il comportamento del personaggio cardine che nonostante tolleri questa società e comunque alla ricerca della "Libertà" con la Elle maiuscola.

 
21 Ottobre 2010, 13:42:07Commento scritto da AzeveL
Voto: 7.00

La prima parte "alla Robinson Crusoe" si fa leggere tutto d'un fiato,mentre la seconda parte(dall'arrivo dell'astronave in poi) è un po' povera e poco accattivante,peccato.La copertina è bellissima.
 
22 Agosto 2009, 16:48:14Commento scritto da Dart Fener
Voto: 7.00
Pregi
Stile narrativo scorrevolissimo, accompagnato da quel pizzico di imprevedibilità che mantiene alto l'interesse del lettore.
Difetti
Super Hugh, così ho ribattezzato il protagonista del romanzo, non sempre appare verosimile.
Nel finale ci sono un po' troppe coincidenze fortuite.
 
22 Agosto 2009, 15:32:13Commento scritto da marsman60
Voto: 8.50
bellissimo romanzo come del resto più o meno tutta la preduzione di heinlen
fa riflettere molto su quello che nel 1964 veniva dato per scontato come se non dovesse più mancare (cibo energia elettrica acqua......) all'uomo moderno del tempo e che improvvisamente non c'e' più figuratevi oggi nell'era informatica che colpo mortale per la sopravvivenza potrebbe essere per che si basa su informazioni solo elettroniche.
Poi viene posto un problema molto importante nel 1964 in america come la segregazione razziale.
 
20 Agosto 2009, 14:17:23Commento scritto da Eremita
Voto: 7.00
Bel romanzo...
Stile trascinante e coinvolgente.
Facilissimo da leggere, semplice e lineare...
Poi ci sono i contenuti, quelli sono da sviscerare e da rimuginarci un po' su...
 
17 Maggio 2007, 09:35:25Commento scritto da Gundam70
Voto: 8.50
Il romanzo si divide in due parti: La prima parte descrive come Hugh Farnham, alterego di Robert Heilein, salva la famiglia dalla guerra nucleare, mettendo tutti al riparo nel rifugio antiatomico construito in giardino.
Nota: Heinlein anche nella realta' costrui' tale rifugio in giardino.
Un pasticcio temporale proietta il rifugio con i suoi abitanti in una campagna idilliaca con vegetazione lussureggiante, ruscello, animali selvatici e... nessun uomo.
Iniziano i problemi di sopravvivenza. Da quel momento ogni bene di consumo che noi del mondo civile diamo per scontato e sprechiamo senza meditarci sopra, diventa un bene inestimabile in quanto non piu' approvvigionabile.
Con una brusca svolta, a meta' libro arrivano gli altri umani.
Sono la razza Eletta che governa il pianeta e sono.. neri.
Qui inizia tutta un'altra avventura.
La forza dei romanzi di Heinlein sta nei dialoghi dei suoi personaggi.
Anche questo romanzo ha tenuto alta la mia attenzione dall'inizio alla fine.
Bello. 9 la prima parte. 8 la seconda. Media 8.5.
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro
Free Will