22 Agosto 2016, 23:25:38Commento scritto da massimo
Voto: 8.50
Ottimo romanzo, sotto tutti i punti di vista. Se una pecca c'è è forse la rapida conclusione della storia. Ma tant'è.
 
01 Dicembre 2012, 00:55:15Commento scritto da fieramosca
Voto: 8.00
Ottimo ed originale romanzo. Giallo e fantascienza uniti insieme magistralmente.
 
24 Agosto 2011, 17:03:54Commento scritto da Steve Harris
Voto: 10.00
Un indiscutibile capolavoro, come tutti i volumi del Ciclo Dei Robot e della Fondazione. paolo.brac@libero.it
 
05 Aprile 2011, 18:31:01Commento scritto da PabloE
Voto: 8.50

D'accordo con i commenti di slan e Glystra.

Ottimo romanzo del ciclo dei robot. Il buon dottore si lascia aperto uno spiraglio, poi sfruttanto dopo circa 25 anni, per un sequel. Mossa astuta Doc!
 
18 Marzo 2011, 17:12:25Commento scritto da Arne Saknussemm
Voto: 8.00
Piu che degno seguito di "Abissi d'acciaio". Questa volta la vicenda è ambientata su uno dei mondi esterni, Solaria, e proprio la descrizione della società Solariana, dei loro usi e costumi, è il perno della storia.
Diversamente da "Abissi...", la conclusione di questo romanzo lascia intendere che ci saranno nuovi sviluppi, che le vicende della Terra, di Aurora, degli umani e degli spaziali avranno un seguito.
Stupende (quanto inattese) le ultime 6-7 pagine....
 
19 Maggio 2010, 20:12:26Commento scritto da slan
Voto: 9.00
Un degno seguito per Abissi D'Acciaio. I titoli di questi due primi capitoli del Ciclo Dei Robot, ripresi poi abilmente durante la narrazione, nascondono risvolti molto interessanti, psicologici e filosofici. Un altro bel thriller spaziale che vede ancora la coppia Baley/Oliwav in azione, anche se questa volta l'automa è più in disparte rispetto al primo romanzo. Ottimo in tutto: consigliato!
 
12 Dicembre 2009, 14:47:18Commento scritto da Glystra
Voto: 9.50
Asimov è sempre Asimov. bella narrazione avvincente anche per chi non piace i gialli. un romanzo attualissimo che prende in considerazione due aspetti odierni: il sovraffollamento delle città e del pianeta e la solitudine dell'uomo moderno più consono a vivere con innumerevoli servomeccanismi tecnologici asettici ed ubbidienti ma sempre più staccato dal contatto 'vero' con gli altri.
 
09 Novembre 2006, 08:18:17Commento scritto da alfasecur
Voto: 6.00
Intuibile il finale, i polizieschi non sono il forte dell'autore. Si può leggere, ma non mi ha entusiasmato.
 
16 Maggio 2005, 15:31:09Commento scritto da nemesis
Voto: 8.50
Grande Pianeta, Grandi Spazi, proprio questi i problemi per un uomo che sulla terra vive esattamente in maniera opposta. Inizia qui la metamorfosi del nostro protagonista ovviamente sempre affiancato dal cooprotagonista (se così possiamo parlare di un robot) Daneel.
 
12 Maggio 2005, 15:40:06Commento scritto da marsman60
Voto: 10.00
grande asimov
 
23 Aprile 2005, 10:44:52Commento scritto da Stormbringer
Voto: 8.50
L'autore ci ha abituato da sempre alla convivenza con i robots, qui una  coppia umano-robot indaga, su un pianeta lontano. Romanzo con intrecci gialli e visioni fantastiche, un libro sempre attuale, imperdibile come tutte le opere di questo maestro indiscusso di FS
 
Utenti cui piace il libro
Free Will, emilio
Utenti cui non piace il libro