17 Giugno 2017, 18:26:50Commento scritto da capricorno52
Voto: 7.50
Ho riletto questo libro dopo tanti anni, ne avevo un buon ricordo ma la trama ed i particolari erano sbiaditi.
E' un buon romanzo d'avventura , inizia in modo scoppiettante con un buon ritmo sulla Terra , un uomo senza passato , che da centinaia di anni si aggira sul pianeta Terra perseguitato da misteriosi nemici , al centro della prima parte della storia o della ricerca un sito archeologico ,"Stonehenge", che da sempre ha ispirato misteri.
Nella seconda metà del libro il racconto prosegue sempre con un taglio avventuroso con ambientazioni di tipo medioevale sul pianeta Vallon.

Il libro è godibile , la prosa è leggera e briosa , certamente anche un poco ingenua nelle trovate del protagonista Legion , la trama è ricca di colpi di scena.
Interessante l’idea del mutamento come anticamera dell’immortalità basato sulla salvaguardia dei  ricordi tramite la tecnologia dei cilindri di memoria,  personalmente relego nell’ utopia l’ organizzazione sociale descritta dall’ autore  di cui è palese la fragilità anche nel romanzo .
Un libro ben fatto , ben scritto scorrevole che si fa leggere velocemente per passare qualche ora in compagnia di Legion sulla Terra e sul pianeta Avalon .  
 
24 Dicembre 2013, 00:36:32Commento scritto da maxpullo
Voto: 8.00
Avevo un pessimo ricordo di questo libro e non mi andava proprio di rileggerlo; poi però la curiosità ha preso il sopravvento: perchè non mi era piaciuto? E per rispondere a questa semplice domanda l'ho riletto e mi sono divertito moltissimo.
Quasi certamente la prima lettura in gioventù era andata storta per il repentino cambio di argomento del romanzo: iniziato come una bella storia di fanta-archeologia con Stonhenge e altre prelibatezze, il volume prende infatti, già verso la metà, un indirizzo del tutto diverso, tuffandoci a vivere le avventure del protagonista dapprima sulla Terra e poi su un pianeta remoto. Da giovane non amavo questi cambi di contesto e quasi certamente finii per abbandonare il libro associandogli un pessimo ricordo.
Oggi le cose sono cambiate: pur riconoscendo che vi è una inimmaginabile congerie di ingenuità che minano a fondo la credibilità della storia, non posso negare che il ritmo di questo romanzo, le sue continue trovate, i suoi spunti interessanti, lo rendano una lettura piacevole e divertente; uno svago da prendere per quello che è: un classico della SF d'avventura, ben congegnato (principalmente nella prima parte) e ben scritto.
Personalmente poi ho trovato gustosa la trovata dei cilindri "salva memoria" ed ho molto gradito l'epilogo a sorpresa.
Un ottimo libro
 
13 Novembre 2011, 18:09:25Commento scritto da mitd
Voto: 6.00
Storiella scorrevole, ingenua e sconclusionata quanto basta. Si lascia leggere, ma altrettanto facilmente si dimentica.
 
15 Gennaio 2007, 11:45:57Commento scritto da alfasecur
Voto: 7.00
BUONA STORIA, PERSONAGGI CONCRETI E ARGOMENTAZIONI BEN SVILUPPATE. INTERESSANTE IL FINALE.
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro
raffa