12 Luglio 2015, 20:36:20Commento scritto da grifone58
Voto: 8.00
Romanzo profetico e coinvolgente che non accusa minimamente il trascorrere del tempo, sembra assolutamente attuale... consigliatissimo
 
08 Marzo 2014, 15:08:08Commento scritto da U
Voto: 9.50
Ho letteralmente amato questo romanzo. Ho adorato il tono ironico e anticonformista (tutt'ora anticonformista figuriamoci all'epoca della scrittura) della scrittura. Il protagonista non è per nulla il classico eroe buono, anzi l'esatto opposto, è impossibile identificarsi in lui, eppure è un personaggio fantastico!

Questo libro l'ho fatto leggere a persone molto lontane dalla fantascienza ed è sempre piaciuto. Gli manca qualcosa per essere ai livelli dei capolavori assoluti. La "serietà" di "1984" (tanto per citare un capolavoro assoluto) è ad esempio molto lontana, il finale shockante non c'è, insomma non ha il quid per essere considerato ai vertici della letteratura in generale, ma alla fin fine sono contentissimo che sia stato scritto in modo sferzante e ironico.

Una lettura imprescindibile
 
16 Ottobre 2011, 09:56:08Commento scritto da maxpullo
Voto: 8.00

Davvero sorprendente questo romanzo che non risente minimamente degli anni trascorsi dalla sua prima pubblicazione in cui gli autori riescono a disegnare, in maniera pressochè perfetta, una società totalmente basata sul consumismo e sulle guerre tra società rivali al punto che, a tratti, si ha quasi l'impressione che i due abbiano potuto disporre di una sfera di cristallo e che abbiano esagerato volutamente solo alcuni dettagli di questa loro distopia esclusivamente per nascondere questa loro capacità di prevedere il futuro.
La loro bravura sta soprattutto nel fatto di esser riusciti a creare una immedesimazione così perfetta tra lettore e protagonista al punto che non gli serve descrivere la società nelle sue allucinanti sfaccettature, ma gli è sufficiente farcela vedere attraverso i suoi occhi. Il processo di crescita del protagonista, le sue frenetiche peripezie che lo portano a vivere tutti i "ruoli" di questa società dal paradiso del dirigente di una società pubblicitaria all'inferno dei consumatori oppressi, rapiscono il lettore facendogli vivere una straordinaria avventura di cui, davvero sino alla fine, non si riesce a prevedere l'epilogo.
Insomma, una macchina davvero ben costruita in cui c'è tutto: azione, suspense e ritmo, unite ad una analisi sociologica assolutamente lucida e convincente di una ipotetica società futura.
Un classico che diverte ed impressiona per la sua attualità
 
06 Luglio 2011, 12:18:34Commento scritto da PabloE
Voto: 8.00

L'inizio è lento, ma è giusto che sia così in questo caso: dà il tempo al lettore di ambientarsi nel futuro distopico creato da P&K, un futuro in cui il commercio ha preso il sopravvento su tutto il resto, in cui gli uomini si dividono in due classi sociali, i pubblicitari-venditori ed i consumatori, con questi ultimi che, nonostante le evidenti disparità, accettano passivamente il loro ruolo, bevendoci su un Caffeissimo. L'elemento di disturbo all'equilibrio di questa società consumistica portata agli estremi è dato dai conservatori, gli Indietristi, che vorrebbero tornare in una società più naturale.

In questo mondo distorto seguiamo un pubblicitario con il compito di vendere Venere, convincere la gente a migrare su Venere per poi sfruttare il pianeta per gli scopi della sua società: profitto, controllo, potere.

Un colpo di scena cambia il ritmo della narrazione e le sorti del protagonista portando a situazioni e ad un finale scontati, ma non del tutto e che continuano comunque ad interessare il lettore.
 
02 Febbraio 2010, 14:50:36Commento scritto da Dart Fener
Voto: 6.00
Ancora attuale però un po' troppo leggerino anche per chi come me prediliga una lettura di puro intrattenimento.
 
25 Agosto 2009, 19:45:21Commento scritto da Paolo-42
Voto: 7.50
Interessante ma niente di eccezionale
 
29 Luglio 2009, 11:53:14Commento scritto da Cybermax
Voto: 9.00
Profetico e avvincente. Veramente ottimo.
 
17 Gennaio 2009, 18:57:12Commento scritto da io.robot
Voto: 7.50
già letto nel passato..............
anche questo si DEVE rileggere ogni tanto
bello, paradossale e profetico

si legge d'un fiato
 
06 Febbraio 2008, 09:36:43Commento scritto da nickel
Voto: 8.00
Bello, vivace e tremendamente attuale...
 
07 Novembre 2007, 15:47:21Commento scritto da nemesis
Voto: 8.50
Bellissimo romanzo, c'è tutto, azione, particolari, ti tiene attaccato con continue novità  immerse in una società futura descritta in maniera sublime.
 
15 Giugno 2007, 08:29:46Commento scritto da Gundam70
Voto: 9.00
Trama molto interessante, che si puo' riassumere con ... Dalle stelle alle stalle, e ritorno.
Un agente pubblicitario che ha raggiunto il top della piramide della sua societa', viene fiondato nel fondo della stessa piramide. Ma il suo talento gli permette di risollevarsi e scalare velocemente i vari livelli per tornare in vetta, fino a.....
Romanzo che ha retto benissimo gli anni che porta. Lettura molto coinvolgente e gradevole.
 
16 Marzo 2007, 14:04:49Commento scritto da gasp63
Voto: 8.50
Si legge d'un fiato. Felice di dire che è un gran bel romanzo anche se gli autori non sono tra quelli che leggo più volentieri. Da leggere assolutamente
 
17 Febbraio 2006, 14:00:33Commento scritto da marsman60
Voto: 9.00
TALMENTE PROFETICO E ATTUALE CHE POTREBBERO AVERLO SCRITTO IERI.
 
18 Gennaio 2006, 18:45:25Commento scritto da rammstein
Voto: 8.50
Una trama attuale nonostante i più di 50 anni di età, coinvolgente, lineare. Il finale avrebbe potuto essere meno scontato, ma è comunque un libro da leggere con attenzione e da collezionare con cura.
 
09 Gennaio 2006, 13:09:58Commento scritto da Lazarus
Voto: 8.50
Un testo profetico, ironico e satirico. Un classico inossidabile che non può mancare tra le letture.
Poco convincente la postfazione di Maurizio Sala.
 
18 Settembre 2005, 17:12:14Commento scritto da Longfang
Voto: 7.50
Non sono proprio un amante della fantascienza sociologica, ma questo libro mi è piaciuto. Forse un pò "anonimo" come stile (avrei preferito qualcosa di più marcato) ma pur sempre piacevole.
 
19 Agosto 2005, 03:38:34Commento scritto da combatrockit
Voto: 8.00
Semplicemente profetico, peccato per il finale leggermente sottotono rispetto al resto del libro
 
27 Aprile 2005, 08:13:37Commento scritto da vinmar
Voto: 8.50
Tra i romanzi della Fantascienza sociologica è sicuramente uno dei migliori. Predittivo al punto giusto, più nel descrivere le atmosfere che nelle invenzioni, è un caposaldo dell'antiutopia. Scritto nello stile classico dei due autori, mai eccessivamente cupo lascia spazio alla speranza. Un classico.
 
24 Aprile 2005, 11:39:34Commento scritto da Stormbringer
Voto: 9.00
Un classico della fantascienza, preveggente romanzo di una società odierna dai tanti pro ed i maggiori contro. Incredibilmente attuale anche se scritto nel 1953, in una terra oramai troppo stretta il consumatore esce dal pianeta, si consumerà egli stesso?    Da leggere assolutamente.
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente


Utenti non associati:

fieramosca, Free Will, raffa
Utenti cui non piace il libro