29 Dicembre 2014, 15:30:11Commento scritto da emilio
Voto: 7.00
Premetto che Asimov lo ritengo un autore piuttosto barboso e noioso, e di lui non mi piace niente , tranne i libri incentrati sul detective terrestre e l'aiutante androide, che,  perlomeno sono scorrevoli e poco pomposi.
 
06 Settembre 2012, 20:24:33Commento scritto da belvas
Voto: 9.50
Letto, riletto e straletto. Dispiace dirlo ma a questo livello c'è ben poco. Forse non sarà un buon giallo, ma ciò che importa è l'affresco; troviamo fantascienza, visione del futuro, logica e crepe nella logica, ed un occhio alla speranza, nelle ultime pagine, non risente del passare del tempo, cosa dire di più? Meglio c'è solo il ciclo di fondazione. Zio Isaac dove sei?
 
05 Aprile 2011, 18:31:46Commento scritto da PabloE
Voto: 8.50

D'accordo con i commenti di slan e Glystra.

Ottimo romanzo del ciclo dei robot. Il buon dottore si lascia aperto uno spiraglio, poi sfruttanto dopo circa 25 anni, per un sequel. Mossa astuta Doc!
 
18 Marzo 2011, 17:11:47Commento scritto da Arne Saknussemm
Voto: 8.00
Piu che degno seguito di "Abissi d'acciaio". Questa volta la vicenda è ambientata su uno dei mondi esterni, Solaria, e proprio la descrizione della società Solariana, dei loro usi e costumi, è il perno della storia.
Diversamente da "Abissi...", la conclusione di questo romanzo lascia intendere che ci saranno nuovi sviluppi, che le vicende della Terra, di Aurora, degli umani e degli spaziali avranno un seguito.
Stupende (quanto inattese) le ultime 6-7 pagine....
 
19 Maggio 2010, 20:13:57Commento scritto da slan
Voto: 9.00
Un degno seguito per Abissi D'Acciaio. I titoli di questi due primi capitoli del Ciclo Dei Robot, ripresi poi abilmente durante la narrazione, nascondono risvolti molto interessanti, psicologici e filosofici. Un altro bel thriller spaziale che vede ancora la coppia Baley/Oliwav in azione, anche se questa volta l'automa è più in disparte rispetto al primo romanzo. Ottimo in tutto: consigliato!
 
18 Marzo 2009, 21:18:42Commento scritto da Jex
Voto: 9.50
E' il seguito di "Abissi d'acciaio" e si inserisce nell'intrigante saga piena di intrecci che comprende oltre ai volumi sui Robot anche quelli dell'Impero e le Cronache della Fondazione.
Giallo fantascientifico con protagonisti Robot, Umani e loro discendenti.
Non può non far parte della Biblioteca di un appassionato di SF.
 
10 Luglio 2007, 10:58:03Commento scritto da usermk
Voto: 9.00
Secondo della serie dei robot, fa parte della saga spaziale piú celebre della fantascienza, il ciclo della Fondazione.
Asimov è riuscito a costruire un universo parallelo verosimile e scientificamente solido quanto quello reale, il che lo pone fra i grandi autori di SF.
Il romanzo ha pregi e difetti: questi ultimi diminuiranno con le traduzioni successive.
 
09 Novembre 2006, 08:19:04Commento scritto da alfasecur
Voto: 6.00
Intuibile il finale, i polizieschi non sono il forte dell'autore. Si può leggere, ma non mi ha entusiasmato.
 
16 Maggio 2005, 15:31:50Commento scritto da nemesis
Voto: 8.50
Grande Pianeta, Grandi Spazi, proprio questi i problemi per un uomo che sulla terra vive esattamente in maniera opposta. Inizia qui la metamorfosi del nostro protagonista ovviamente sempre affiancato dal cooprotagonista (se così possiamo parlare di un robot) Daneel.
 
12 Maggio 2005, 15:37:52Commento scritto da marsman60
Voto: 10.00
grande asimov
 
23 Aprile 2005, 10:56:14Commento scritto da Stormbringer
Voto: 8.50
L'autore ci ha abituato da sempre alla convivenza con i robots, qui una  coppia umano-robot indaga. Romanzo con intrecci gialli e visioni fantastiche, un libro sempre attuale, imperdibile come tutte le opere di questo maestro indiscusso di FS
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro