05 Aprile 2014, 12:34:10Commento scritto da remotino
Voto: 7.00
Stori interessante e godibile, alcuni passaggi un poco noiosi.
 
07 Settembre 2013, 15:20:19Commento scritto da fabri
Voto: 6.00
rispetto ad altri commenti questo primo romanzo del ciclo della Compagnia del Tempo mi è parso un pò noioso
 
23 Marzo 2013, 21:20:26Commento scritto da clisimak
Voto: 6.50
Riletto ora dopo circa  6 anni devo dire che l'ho trovato leggermente meglio e si è guadagnato mezzo voto di più
 
07 Marzo 2012, 16:48:08Commento scritto da tehom
Voto: 6.50
Assai scorrevole e godibile questo romanzo si lascia leggere con facilità, l'andamento della lettura essendo sempre brioso e piacevole.
Non mi sento tuttavia di sbilanciarmi troppo nella valutazione perchè un solo giorno dopo la lettura la storia era già del tutto evaporata dalla mia mente...
 
14 Novembre 2010, 09:39:10Commento scritto da Darkyo
Voto: 8.00
Il segreto di un buon romanzo di fantascienza è sicuramente l'originalità, l'elemento capace di stupire il lettore e di accompagnarlo fino all'ultima pagina. Scrivere un buon romanzo sui viaggi nel tempo, in questo senso, si prospetta un'operazione ardua e molto pericolosa, ma la Baker vince la sfida e rapisce i suoi lettori mescolando sapientemente il tema con quello dell'immortalità, e così confeziona un romanzo vivace (anche se non propriamente di azione), molto intelligente e profondo (sia per gli argomenti trattati che per le psicologie azzeccatissime dei personaggi e in particolare dei cyborg). Da leggere.
 
02 Dicembre 2009, 12:13:28Commento scritto da Ninsun
Voto: 8.50
Personaggi carismatici ed interessanti, trama coinvolgente, ricostruzione storica curata e verosimile. L'autrice soprassiede su qualche "cortocircuito" logico e paradosso intertemporale, ma è una nota marginale: nel complesso l'intreccio tiene, le riflessioni sulla libertà di pensiero e sulle questioni religiose aggiungono sostanza e l'idea del romanzo è indubbiamente buona.
 
26 Settembre 2006, 18:07:29Commento scritto da Free Will
Voto: 8.00
Brava la ragazza: ha studiato! In questo tipo di romanzi è importante che gli argomenti non fantascientifici siano ben dettagliati e precisi. In questo caso l\'autrice appare molto preparata in storia, botanica e geografia.
Per quanto riguarda la fantascienza, si cimenta con due argomenti tosti e pericolosi: i viaggi nel tempo e, addirittura, l\'immortalità. Non dà troppe spiegazioni \"scientifiche\" a tali argomenti, ma non importa: è facile perdersi nel racconto così vivace, pieno di azione e anche di sentimenti.
 
26 Luglio 2006, 16:02:17Commento scritto da metalupo
Voto: 8.50
Il pregio dello scenario e dell'idea, nel preciso modo in cui l'ha impostata l'autrice, è che lei se l'è costruito - mi pare di capire - su misura per poter parlare di ciò che voleva. Ossia, per sfruttare bene la buona conoscenza storica che la scrittrice ha. Il romanzo prende subito e effettivamente rallenta un po' verso il centro... ma non è un difetto quanto piuttosto il fatto che alla fin fine si tratta di una storia incentrata sulla crescita personale della protagonista e sulla volontà di fornire appunto molti dettagli storici (fino a fare entrare il lettore nella mentalità dei tempi). Notevole anche la percezione istintiva, corretta e profonda di tematiche di solito trattate da ben altra fantascienza (nanotech, immortalità... e simili). Quello che meno convince è la leggerezza logica (che, come detto, è strumentale agli scopi dell'autrice) con cui viene grosso modo liquidata la possibilità di paradossi temporali.  Stile brillantissimo, psicologie credibili, ottimo finale.
 
24 Aprile 2006, 14:32:52Commento scritto da cat
Voto: 7.50
Anche se il tema non è originalissimo, viene comunque trattato con intelligenza.
Noioso verso la metà, presenta un finale interessante. Scorrevole la lettura
 
13 Maggio 2005, 17:12:45Commento scritto da vinmar
Voto: 8.00
Altro buon libro sul viaggio nel tempo.Scritto bene, interessante, descrive il passato con capacità e conoscenza, disincantato.
 
Utenti cui piace il libro
Utenti cui non piace il libro