20 Aprile 2018, 18:09:53Commento scritto da capricorno52
Voto: 8.00
Colpito dalla copertina, ho approfittato dell’ occasione per  comprare questo libro usato nella sede di Roma del “Libraccio”, pensavo , vista la pubblicazione nella collana Urania , di leggere racconti di Bloch con trame miste fantascienza e  horror ma non è stato cosi’ , anche se questa aspettativa è stata delusa,  poiché i racconti sono  di genere   horror , non proprio il tipo che preferisco , leggere tanti piccoli cammei, quali sono i racconti contenuti in questo libro è stato affascinate e divertente.
Affascinante  per il modo con cui l’autore in poche parole ci racconta  tanti mondi diversi , dagli antichi e misteriosi boschi inglesi , alle caverne sotto l’ oceano  Atlantico.
Divertente per la sottile vena di humor dissacrante dei miti dell’ orrore quali :  vampiri , zombie , lupi mannari che popolano questa raccolta , ma non solo,  poiché anche la tecnologia viene presa in giro ed asservita alle trame incantatrici di Bloch.
Lo stile di scrittura è figlio dell’ epoca compresa  fra gli anni 30’ e 50’ in cui sono stati scritti racconti , scorrevole , a tratti coinvolgente , mai artificioso.
I racconti sono quasi tutti di buon livello , alcuni sono piccoli capolavori di cesello letterario quali  : “La maledizione dei Druidi” , “La morte ha cinque carte “, “Fiori dalla Luna” , “ La voce degli abissi” “ Sii Te stesso” , “ Una bottiglia di Gin” ,”Il fonografo di Satana” , L’uomo che diceva la verità”.
Imperdibile per i fan dell’ Horror e di Bloch,e non solo. Mezzo punto in piu’ per la stupenda copertina.  
 
09 Marzo 2013, 00:23:53Commento scritto da Nova68
Voto: 7.50
I racconti di Bloch per me sono come le ciliege, uno tira l'altro. Questa antologia racchiude 20 racconti che spaziano dal 1936 al 1961.  Secondo me gli ultimi, mostrano un Bloch più maturo, più padrone della propria arte che si distacca da quello che potremmo definire "periodo Weird" (Tales) degli inizi. Un Bloch multisfaccettato, in grado di ambientare storie che partono dall'epoca Romana sino ai nostri (suoi) giorni. Per quanto mi riguarda, secondo il mio modesto parere, Il Proprietario di Anime, Il fonografo di Satana si elevano al disopra delle altre, degne di menzione anche il miniciclo dedicato al Circo. Trovo invece abbastanza deludenti,La Voce negli Abissi ed il Druido ed il Serpente. Attenzione! In uno dei racconti incontreremo uno dei famosi libri "maledetti" che se non erro era attribuito a Ludwig Prinn... Insomma un antologia piacevole che ha il pregio di presentare dei racconti, così sembra, mai antologizzati.
Per chi volesse leggere altro su Bloch, consiglio IL DIO CHE USCI' DALLA TOMBA (Siad - 1979) ed HORRORIANA (Mondadori - 1979) in cui si pososno trovare 4 racconti del nostro.
 
21 Dicembre 2011, 11:19:26Commento scritto da Darkyo
Voto: 9.00
Brividi e ironia, la combinazione letale capace di paralizzare il lettore sulle pagine di questa ottima antologia; la sorprendente abilità di uno scrittore di razza di infilare l'orrore e il sovrannaturale nel quotidiano; una serie di racconti fulminanti e avvincenti, decisamente sopra le righe. Che altro desiderare? Da leggere.
 
22 Novembre 2009, 16:04:04Commento scritto da minority report
Voto: 9.00
Confermo gli ottimi giudizi: è un po' difficile da reperire, ma tutti i racconti sono eccezionali.
 
19 Giugno 2008, 18:26:46Commento scritto da cat
Voto: 8.50
Storie horror di piacevolissima lettura. Suspense, ironia, intelligenza. Peccato che di Robert Bloch si trovi in giro così poco da leggere
 
22 Maggio 2008, 09:01:36Commento scritto da maxpullo
Voto: 9.50
E' difficile riuscire a leggere un libro di 420 pagine in poco più di un giorno, ma se il libro è questo allora le cose cambiano. E se l'autore è, tra gli "epigoni" di Lovecraft quello che meglio di tutti ha saputo seguire le orme del maestro e rinnovare i suoi clichè in modo assolutamente originale, allora non possiamo far altro che lasciarci trasportare in un mondo magico, un universo parallelo, dove regnano indisturbati Druidi, draghi e stregoni di ogni fatta. Dove malefici e maledizioni colpiscono gli incauti. Dove esistono pozzi e cave senza fondo e dove è possibile sbirciare con occhio privilegiato dentro alcuni episodi particolarmente curiosi della storia romana come il regno di Caligola.
Se poi scopriamo che tutti i racconti sono datati tra gli anni '40 e '50, allora arriviamo anche a capire cosa è il vero genio, quello che crea capolavori immutabili nei secoli.
Una raccolta di racconti straordinari da leggere e conservare accanto ai libri del grande maestro di Providence.
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente
Utenti cui non piace il libro