25 Agosto 2013, 14:57:17Commento scritto da Fantobelix
Voto: 9.00
Libro ricchissimo, molto originale e intressante. con una trama traboccante di contenuti, scientifici, fantascientifici e psicogici che tengono incollato il lettore al libro fino alla fine.
Una nuova sfida e una nuova consapevolezza attendono l'homo sapiens, come spesso accade con Sawyer, questa volta è la psico-dimensione offerta dal "contatto", un dono che potrà dare finalmente un'identità all'umanità.
Oltre alle molte citazioni. sempre stimolanti, mi ha colpito come Sawyer riesca a trovare idee spesso geniali (che basterebbero a molti autori per un romanzo intero) senza mai fermarsi ad esse, ma costruendoci sopra un'architettura narrativa che va sempre oltre la singola trovata: dote degna di maestri come Asimov e Dick.
Geniali sono il modo con cui l'autore porta i protagonisti - e i lettori - a decifrare il messaggio e ad approdare alla nuova frontiera, la rappresentazione e la descrzione dello psico-spazio (immagini nitide e visionarie allo stesso tempo), e gli sviluppi in senso universale.
Ci sono solo gli elementi psicologi più personali gettati sulla vita dei protagonisti, in modo quasi morboso, ad appesantire la trama: neo già altrove presente in altri suoi libri, che talvolta mi risulta un pò eccessivo, fuori luogo e fastidioso, soprattutto in un autore spesso solare e di "fede" quasi assoluta nella scienza, positivistica, cui affidarsi fiduciosi per il bene che può portrarci.
Ma forse qui l'intento era solo una critica alla psico-non-scienza e all'uso che ne può fare una cultura impreparata e inconsapevole, in rappresentazione di un'umanità ancora non incorruttibile, rispetto ad una ascesa ad una superiore consapevolezza.
In ogni caso un libro eccezionale, magari da rileggere una seconda volta, per goderselo pian piano, come sorseggiando un cognac.
Imperdibile!
 
16 Maggio 2013, 22:26:25Commento scritto da ovidio80
Voto: 9.50
Devo ammettere che adoro Sawyer e quasi tutti i suoi romanzi. Alcuni molto più di altri e questo è, sicuramente, uno dei miei romanzi preferiti. Bella la storia, bella la psicologia dei personaggi, i tantissimi temi trattati (si va da temi importanti come il divorzio, ai messaggi alieni): che ne fanno un pò il marchio di fabbrica dell'autore. Purtroppo non tutti i romanzi di Sawyer sono a questo livello (tra questi segnalo anche il libro Killer On-Line, che non è pubblicato però da Urania). Attendo i prossimi romanzi di Sawyer su Urania.  
 
24 Marzo 2013, 09:45:11Commento scritto da AgenteD
Voto: 9.00

Veramente molto bello, a tratti anche poetico nella sua idea/ speranza di fondo. Lettura assolutamente da consigliare (come tutti i romanzi di Sawyer, direi...)
 
06 Marzo 2011, 15:35:14Commento scritto da mitd
Voto: 7.00
Un romanzo leggibile, con qualche superficialità di troppo (il tema della pedofilia è troppo serio e triste per essere risolto con una trovata fantascientifica), e un finale trascendente che mi ha lasciato perplesso. Tra i libri che vengono pubblicati si alza sopra la sufficienza, ma non di molto. Sopravvalutato.
 
01 Dicembre 2010, 17:52:40Commento scritto da brz57
Voto: 7.50
Sicuramente un buon romanzo, in cui la profonda umanita' ed i problemi personali dei protagonisti fanno da sfondo ad un evento grandioso ed unico come il contatto con un'altra forma di vita intelligente. In alcuni passaggi mi ha molto ricordato "Contact"; non mi sembra comunque meritevole dei voti altissimi che ho visto attribuiti.
 
18 Giugno 2009, 23:25:31Commento scritto da Dart Fener
Voto: 9.50
E' il miglior libro di fantascienza che abbia mai letto!
In certi punti Sawyer si è ispirato al libro di Abbott, Flatlandia. L'autore doverosamente menziona questo libro, che è un classico pubblicato nel 1884, del quale ho avuto modo di leggere qualche brano.
Una curiosità.  Nel libro si parla anche di Neanderthal, vengono accennati alcuni dei temi che successivamente Sawyer affronterà nel ciclo del Neanderthal Parallax. Ciclo che questo mese si è concluso su Urania.
 
27 Agosto 2008, 14:41:44Commento scritto da maxpullo
Voto: 9.00
Un libro ricchissimo di quello che è uno dei migliori scrittori di fantascienza di tutti i tempi.
Colpisce non solo per la capacità di sorprendere continuamente il lettore con trovate nuove per tutta la durata del racconto, ma anche per la semplicità con cui riesce a descrivere argomenti e concetti complessi.
Dopo l'iperspazio ed il cyberspazio, per la prima volta in un romanzo compare lo "psicospazio", estensione quadridimensionale dello spazio in cui operano le nostre menti, un concetto affascinante per una tesi convincente ed un romanzo tutto da leggere.
Consiglio vivamente a tutti, anche per chi non conosce Sawyer per accostarsi a questo grandissimo autore.
 
19 Gennaio 2007, 16:05:58Commento scritto da Darkyo
Voto: 9.00
Un altro bel romanzo di Sawyer da aggredire e spolpare in pochissimi giorni. Una visione "visionaria" del primo contatto; creazioni fantastiche credibili e impressionanti; uno stile perfetto, preciso e colto senza essere pesante; una storia fatta di personaggi tridimensionali... o forse tetradimensionali?!?  ;D
 
11 Settembre 2006, 09:38:53Commento scritto da ky0
Voto: 10.00
Forse l'urania migliore che mi sia capitato fra le mani....è un libro interessantissimo, si legge tutto d'un fiato...e ti immerge in atmosfere "trascendentali"....
...un libro stupendo...peccato per la versione italiana del titolo, forse fuorviante...
 
24 Luglio 2006, 16:42:12Commento scritto da metalupo
Voto: 8.50
Non sono obiettivo su Sawyer che, semplicemente, idolatro! Perciò siete preavvisati. Ma questo è indubbiamente un romanzo ottimo. Molto più scorrevole del già ottimo  Mutazione Pericolosa, visto precedentemente in Urania, e anche di altri successivamente pubblicati sempre in Urania. Neanche un attimo di noia e personaggi "veri" e "normali" (come non lo sono abbastanza quelli di "Mutazione") a fare da giusto contraltare alla incredibilità sfrenata della situazione.  Pessimo il titolo italiano che è semplicemente fuorviante.

    
 
11 Luglio 2006, 12:32:59Commento scritto da io.robot
Voto: 7.00
abbastanza scorrevole nella trama
direi originale sviluppo delle conseguenze del "primo contatto"
forse eccessiva per un romanzo di FS l'analisi del rapporto di coppia dei protagonisti
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente, Thermonuclear Warrior
Utenti cui non piace il libro
emilio