10 Novembre 2013, 17:55:43Commento scritto da clisimak
Voto: 6.50
Abbastanza buono questo romanzo tra fantascienza e fantasy ( non la solita fantasy, ma qualcosa di diverso che almeno per me  è più digeribile), certo che forse qualche pagina in meno avrebbe reso il romanzo più scorrevole, comunque da leggere.
 
13 Settembre 2013, 22:17:28Commento scritto da fabri
Voto: 8.00
gran bel romanzo che travalica la fantascienza finendo nel fantasy. OTTIMO
 
16 Ottobre 2011, 12:51:45Commento scritto da mitd
Voto: 8.00
Bel romanzo di science-fantasy. Originale l'idea di base (il plasma che alimenta d'energia cose e persone), avvincente la narrazione. I personaggi, sebbene descritti in modo dettagliato e introspettivo, mancano in realtà di spessore, finendo col diventare sterotipi, o forse un mix di stereotipi. La città, comunque, è davvero viva, sia nell'organizzazione politica e sociale, sia nei coerenti sviluppi tecnologici.

Il mio giudizio complessivo è una media: 8 all'idea, 10 all'ambientazione, 8 alla storia, 6 ai personaggi. Lettura consigliata.
 
08 Settembre 2011, 15:38:18Commento scritto da Darkyo
Voto: 9.00
Difficile descrivere le emozioni e il piacere provati nella lettura dell'epopea di Constantine e Aiah, tra misteri, delitti, intrighi politici, guerre, sovrannaturale, rivoluzioni e amori, ce n'è per tutti i gusti. Scrittura viva e corposa, personaggi reali, una trama avvincente e curata nel dettaglio che si snoda con realismo estremo in un mondo immaginario dove la magia e la scienza sono una cosa sola, o quasi. Da leggere d'un fiato... e sperare che l'autore si decida ad aggiungere un terzo capitolo a questa meravigliosa saga. Attenzione: non è fantascienza, bensì science-fantasy (almeno credo), in ogni caso è un capolavoro.
 
03 Maggio 2009, 16:22:05Commento scritto da attiliosfunel
Voto: 8.50
Spettacolare, travolgente, ben delineato, personaggi di carne, ossa, sangue e pensieri, tragico, violento, romantico... uno dei migliori Urania di un decennio sfortunato per la collana, con un Lippi in ombra e la Mondadori fuori di testa.
 
15 Giugno 2008, 06:26:52Commento scritto da Suppaman
Voto: 10.00
Ottimo
 
30 Aprile 2008, 16:22:51Commento scritto da Rocheta
Voto: 7.00
Un buon romanzo con un buon ritmo narrativo, condito dall'ottima idea del plasma vitale e da un'attenta descrizione, ricca di interessanti sfacettature, della popolazione che vive nella città-mondo. La conclusione del libro, che è il primo di un ciclo di tre, in effetti non riesce ad appagare il lettore.
 
10 Settembre 2006, 11:13:27Commento scritto da Free Will
Voto: 8.00
Veramente grandiosa l'idea del plasma. Interessante la concezione di un mondo-città così claustrofobico e nello stesso tempo variegato.
Come spesso accade, c'è una contaminazione di generi, da quello sociologico a quello mistico, dalla pura avventura al fantasy più sfacciato.
I personaggi sono ben tratteggiati ed è facile seguirne le vicende.
 
02 Maggio 2006, 21:16:15Commento scritto da cat
Voto: 5.50
Non mi è piaciuto. Bella l'idea iniziale del plasma, poi la storia risulta farraginosa ed i personaggi principali non hanno spessore. Lettura faticosa
 
06 Giugno 2005, 15:14:28Commento scritto da francibass
Voto: 8.00
Ottimo romanzo, tentativo riuscito di fusione di generi sf e fantasy grazie alla trovata della fonte di energia chiamata "plasma". I personaggi sono profondi e ben caratterizzati, l'azione e' ben dosata nel ritmo, le descrizioni accurate ma non tediose. Il racconto segue strettamente il punto di vista della protagonista, soluzione narrativa che permette di seguirne le vicende con il massimo dell'identificazione ed il minimo della distrazione. Memorabile l'episodio dell'incontro con il principe dei delfini, cosi' come emozionante il rapporto tra i protagonisti. Il mondo-citta' risulta credibile tra la burocrazia ed gli innumerevoli microcosmi locali e riesce a costruire un'ambientazione veritiera ma fascinosa. Purtroppo manca solo il botto finale - che forse sara' nei successivi due romanzi.
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente
Utenti cui non piace il libro