01 Marzo 2015, 13:26:21Commento scritto da fabri
Voto: 7.50
ottimo romanzo, uno dei primi romanzi letto di questo autore
 
09 Aprile 2014, 18:26:55Commento scritto da belvas
Voto: 9.00
una versione più aggiornata di star trek, bella storia ben scritta e con un finale in qualche modo interessante ed originale. Il paragone con Clarke non è irriverente, purtroppo per Sawyer è arrivato dopo. Consigliato pe rhci ama viaggiare nello spazio e nel tempo.
 
12 Dicembre 2011, 09:30:08Commento scritto da mitd
Voto: 8.00
Bella fantascienza, questa di Starplex. Sawyer ci fa mancare nulla: estrapolazioni (fanta)scientifiche su solide basi, alieni, astronavi e spazi intergalattici, avventura, sentimento. A tratti la narrazione scorre un po' lenta, soprattutto nelle parti più tecniche, ma il romanzo va preso nel suo globalità, ed è un grande affresco del futuro - forse solo troppo prossimo, a mio avviso, per essere una proiezione del presente. Il finale è grandioso, convergenza dei tanti spunti disseminati lungo la trama,  e ineccepibile sotto il profilo logico.

Alcune idee sono sottili: i delfini sembrano uscire da una fiaba per bambini, simpatici ma lasciano il tempo che trovano, mentre la materia oscura, tanto epica quanto fantasiosa, denuncia un debito alla space opera anni '30 di Doc Smith e Hamilton, sebbene sfoci in interessanti considerazioni filosofiche (peraltro smentite con entusiasmo subito dopo). Curiosamente, proprio le parti relative alla materia oscura sono quelle che mi hanno più avvinto.

Nel complesso, un bel romanzo che giustifica l'esistenza, o sopravvivenza, del genere.
 
21 Ottobre 2011, 11:07:52Commento scritto da nemesis
Voto: 7.00
Sicuramente un buon libro, con GRANDI idee su universo e viaggi interstellari.

Veramente affascinante la descrizione delle diverse specie aliene, anche se sono d'accordo con PabloE: i defini NO! poteva risparmiarli, probabilmente perchè nella mia mente ci sono i delfini di Douglas Adams, ma mi sembrano veramente fuori posto... forse è una questione di gusti.

La trama è effettivamente alterna, momenti di grande azione che tengono icollati alla pagina sono intermezzati da momenti di stasi totale, che francamente quasi "annoiano", certo diciamo che poi nella 2nda parte del romanzo si riprende ampiamente.

Direi Buon romanzo, assolutamente da leggere.
 
13 Luglio 2011, 14:05:23Commento scritto da PabloE
Voto: 8.50

Molta scienza e molte idee (alcune delle quali sorprendenti, come una certa concezione artistica della galassia…) in una trama alternata che all'inizio può far storcere il naso, ma arriva a congiungersi al punto giusto. Non mi dilungherò in aggettivi lusinghieri sulla scienza presente nel romanzo, sarebbe davvero scontato (quanto è stato bello leggere degli alieni ib!).

Vorrei invece esprimere la mia personalissima convinzione che il libro non verta solo sulle scienze "hard", ma che si possa anche considerare un romanzo di formazione, o meglio di cambiamento. Solo gli stolti non cambiano idea e Keith, colui che ci fornisce l'occhio in questo futuro formulato da Sawyer, dimostra di non essere fra questi. E' una mutazione importante quella che avviene nel suo animo, che porterà ad una grande conseguenza. Peccato solo che Sawyer non abbia approfondito maggiormente questo aspetto "soft".

Concludendo, mi è parso un ottimo romanzo con qualche sbavatura qua e là, con qualche ipotesi che non mi ha convinto pienamente (i delfini...non dovevi Robert, no, non dovevi dar loro lauree in fisica), ma con un ottima, potente e solida struttura portante.

P.S. quarta di copertina e copertina fungono perfettamente da stimoli diarroici.
 
26 Gennaio 2011, 01:28:42Commento scritto da corwin
Voto: 8.00
Legger Sawyer è sempre un gran piacere. Ambientazioni sempre ariose e pregnanti di quel "Sens of Wonder" che non dovrebbe mi mancare nella SF; personaggi ben delineati che si scolpiscono nella memoria... ancora una volta ha fatto centro!
 
22 Luglio 2009, 18:44:44Commento scritto da Dart Fener
Voto: 7.00
Non ricordo molto bene questo romanzo, comunque sono rimasto in parte deluso dalla storia, non è proprio quello che mi aspettavo di leggere basandomi sulla quarta di copertina.
Questo romanzo mi è caro per un altro motivo: devo a Starplex la mia presenza su questo sito!
Un collezionista di Urania Mania lo vendeva, e così mi registrai per poterlo contattare.
Il collezionista mi rispose dicendo che lo aveva già venduto. Acquistai il romanzo qualche mese dopo su eBay, ma questa è un'altra storia.
 
07 Luglio 2008, 12:17:09Commento scritto da maxpullo
Voto: 8.00
"The Robert J. Sawyer Show". Questo potrebbe essere il titolo più appropriato per questa prima pubblicazione su Urania di un romanzo dello scrittore canadese che più di tutti ha saputo seguire le orme del grande maestro della fantascienza "scientifica" Arthur Charles Clarke.
E' quasi impossibile descrivere la trama di questa storia così ricca di avvenimenti: quattro razze intelligenti che si conoscono sfruttando "corridoi" spazio temporali la cui origine è sconosciuta, stelle che vengono spedite indietro nel tempo per fini misteriosi, la scoperta di un nuovo e inconcepibile tipo di materia cosmica e di una razza di esseri intelligenti da essa composta, una guerra destinata a concludersi in modo inatteso con una pace duratura, una missione impossibile di recupero di un "cucciolo" disperso e tanto tanto altro.
Ma questa pletora di avvenimenti, di sussulti di sorprese, anzichè infastidire per la sua apparente incoerenza conquista il lettore e lo coinvolge ad andare avanti alla ricerca di una spiegazione, che, per quanto semplicistica ed ottimistica, comunque ci sarà.
Va dato atto all'autore di riuscire a descrivere meraviglie, scoperte e battaglie senza annoiare mai, sempre tenendo viva l'attenzione del lettore, utilizzando l'umanità ed i migliori valori umani e sentimenti come collante per i vari episodi.
La Starplex è da un lato una nave di scienziati che si trova a fronteggiare i misteri e le meraviglie del cosmo, ma è anche una nave "cosmopolita", in cui diverse razze si trovano a coesistere anche forzatamente ed è solo grazie ai valori più profondi dell'amicizia, dell'amore e della fratellanza che questa coesistenza diviene possibile.
Un romanzo che non sarà facile dimenticare.
 
05 Febbraio 2007, 17:55:18Commento scritto da Darkyo
Voto: 9.50
Adoro questo scrittore!  ;) Narrazione semplice e mai noiosa, nonostante sia farcita di concetti scientifici di non facile comprensione, trama accattivante, intelligente e piena di rivelazioni immaginifiche degne della migliore fantascienza. Ci sono tutti i temi della fs classica, mescolati e dosati sapientemente, senza eccessi.
Ho divorato questo romanzo in un giorno solo... Capolavoro.  8)
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente
Utenti cui non piace il libro
emilio